Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’UNESCO ha aggiunto nuovi siti alla World Heritage List: i cinque siti selezionati dell’America Latina

In questo file foto scattata il 17 agosto 2018, una foto di una mummia a Chinchorro, nel nord del Cile, pubblicata dal Centro Gestion Chinchorro. (Carlos Zhao/Centro Gestion Chinchorro/AFP)

il Martedì il Comitato del Patrimonio Mondiale ha iscritto quattordici nuovi sitie Cinque di loro vengono dall’America Latina, nella lista Patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Si trova intorno a Dholavira, una città dilaniata in en India; Paesaggio culturale a Hormann / Ormanat A partire dal Iran; Siti Jomon preistorici nel nord Giappone; Paesaggi minerari a Roșia Montană in Romania; Al-Salt è un luogo di tolleranza e ospitalità urbana in Giordania; Moschee in stile sudanese nel nord Costa d’Avorio; Splendida località balneare invernale della riviera in Francia; Sito web di Roberto Burle Marx Brasile; Complesso Archeoastronomico Chankillo in Perù; La Chiesa Atlantida dell’architetto Eladio Dieste in Uruguay. Insediamento e tassidermia artificiale della cultura Shinshuru nella regione di Arica e Barinakota, in Chile; Monastero Francescano e Cattedrale di Nostra Signora dell’Assunzione di Tlaxcala a Messico; I confini dell’Impero Romano – per toccare la Bassa Germania, tra Germania NS Olanda; Siti SchUM a Spira, Worms e Magonza in Germania.

I seguenti sono i siti del patrimonio mondiale in America Latina:

Sitio Roberto Burley Marx, Brasile

Una veduta aerea della casa del famoso paesaggista brasiliano Roberto Burle Marx (1909-1994), alla periferia di Rio de Janeiro.  EFE / Antonio Lacerda / Archivio
Una veduta aerea della casa del famoso paesaggista brasiliano Roberto Burle Marx (1909-1994), alla periferia di Rio de Janeiro. EFE / Antonio Lacerda / Archivio

il Sitio Roberto Burle Marx Si tratta, secondo il Ministero del Turismo del Paese, “L’eredità del giardiniere che ha creato il moderno concetto di giardino tropicale”.

Si trova nella regione occidentale di Rio de Janeiro, copre più di 407.000 metri quadrati di area forestale e ha una collezione di oltre 3.500 specie di piante tropicali e subtropicali.

(http://sitiorobertoburlemarx.org.br/)
(http://sitiorobertoburlemarx.org.br/)

Oltre a giardini e vivai, ci sono anche Sei laghi e sette edifici sulla Terra, che riceve circa 30.000 visitatori all’anno e dove il giardiniere stesso (1909-1994) visse dal 1973 fino alla sua morte.

Copie di Palma de Ceilán nella casa di campagna appartenuta a Burle Marx in Brasile.  EFE / Marcelo Sayao / Archivio
Copie di Palma de Ceilán nella casa di campagna appartenuta a Burle Marx in Brasile. EFE / Marcelo Sayao / Archivio

Anche oggi, Il Brasile aveva fino a 22 posti Riconosciuto nella Lista del Patrimonio Mondiale. La prima città ad essere inclusa nella lista è stata la storica città di Ouro Preto, nel 1980, e l’ultima nel 2019, Paraty e Ilha Grande.

READ  L'insolito scandalo politico in Finlandia per una colazione in famiglia da 30 euro

– Complesso Archeoastronomico Chankillo, Perù

Una veduta aerea dell'Osservatorio solare Chanquillo a Casma, Perù.  (Janine COSTA / AFP)
Una veduta aerea dell’Osservatorio solare Chanquillo a Casma, Perù. (Janine COSTA / AFP)

il Osservatorio solare di Shankilo, sulla costa del Perù, è la culla preincaica dell’astronomia in America.

È stato costruito 23 secoli fa su una collina in mezzo al deserto Le 13 torri dell’Osservatorio Chankillo sono molto più antiche dell’Impero Inca (fiorì nel XV secolo), come identificato da due archeologi nel 2007.

Il significato di queste rovine, Si trova vicino alla costa e 370 km a nord di Lima. È sempre stato un mistero per studiosi e storici, fino a quando non fu risolto dall’archeologo peruviano Ivan Gyzy e dall’archeologo e astronomo Cliff Ruggles, dell’Università di Leicester nel Regno Unito.

(wikipedia)
(wikipedia)

costruito da Casma-Sechín . culturaNord e Sud, Le costellazioni furono allestite per celebrare il trascorrere dei mesi, i solstizi e gli equinozi. Questo calendario gigante funziona come una meridiana, ma ha un calendario tutto l’anno ed è molto preciso.

Inoltre, il sito conferma che Gli antichi popoli della costa del Perù effettuavano osservazioni solari molto precise.

I siti a est ea ovest delle tredici torri sono decorati con resti di oggetti usati per le offerte rituali. Potrebbero anche essere servite come piattaforme espositive.

L’osservatorio e il suo centro cerimoniale erano protetti da una fortezza fortificata Con grandi muri di pietra, fango e tronchi di carrubo.

Tutti i Complesso archeologico con una superficie di 5.000 ettari, ma solo l’1% è stato studiato.

L’osservatorio non è attualmente aperto alla visita dei turisti, poiché è oggetto di un progetto di conservazione.

Il Perù ha altri 12 siti nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCOTra questi c’è il castello Inca di Machu Picchu, dal 1983.

Chiesa di Atlantida di Eladio Dieste, Uruguay ،

Chiesa di Cristo Lavoratore e Nostra Signora di Lourdes, ad Atlantida (Uruguay).  EFE / Raul Martinez / Archivio
Chiesa di Cristo Lavoratore e Nostra Signora di Lourdes, ad Atlantida (Uruguay). EFE / Raul Martinez / Archivio

una chiesa Stazione Atlantidada – Comune situato nella provincia di Kanelon sulla costa meridionale del paese – Fu costruito tra il 1958 e il 1960 dall’ingegnere Eladio Dieste (1917-2000).

READ  Un rapporto delle Nazioni Unite avverte che la crisi climatica ha accelerato e il pianeta aumenterà di 1,5 gradi Celsius nei prossimi 19 anni

Dieste, conosciuto in tutto il mondo per lo sviluppo “Porcellana Rinforzata” e le volte a doppio arco, ha affermato che la Chiesa di Atlantida era un’opera che “cambiava la sua vita”.

(wikipedia)
(wikipedia)

condiviso da Diocesi di Canelon e la Cappella delle Suore di RosarinasLa chiesa è un esempio del lavoro di Dieste per migliorare le risorse e si distingue per l’uso di mattoni a vista.

Fino ad oggi, l’Uruguay ha solo altri due luoghi riconosciuti nella Lista del Patrimonio Mondiale.

– Siti della cultura Chinchorro, Cile

La cultura Chinchorro ha sviluppato la mummificazione 3000 anni prima di quanto non fosse in Egitto (Bernardo ARRIAZA / Centro Gestion Chinchorro / AFP)
La cultura Chinchorro ha sviluppato la mummificazione 3000 anni prima di quanto non fosse in Egitto (Bernardo ARRIAZA / Centro Gestion Chinchorro / AFP)

mistero Le mummie Chinchorro sono considerate le più antiche del mondo È stato deliberatamente realizzato dall’uomo ed è stato scoperto nel deserto costiero del nord del Cile.

gruppi Shinshuru era originariamente cacciatore Che, intorno al 7000 aC, si stabilì sulla costa in seguito ai cambiamenti climatici derivati ​​dagli ultimi ghiacciai.

Secondo le autorità cilene, La cultura della mummificazione Chinchoro si è sviluppata 3000 anni prima che in EgittoCon un processo mediante il quale il corpo veniva esfoliato e gli organi venivano estratti, essiccati con braci e riempiti di terra, lana, piume, piante o argilla.

(Bernardo Arreaza/Centro Gestion Chinchorro/AFP)
(Bernardo Arreaza/Centro Gestion Chinchorro/AFP)

Successivamente, il processo è stato semplificato, Coprire il corpo con uno strato di sabbia e materia organica E poi, usando solo una maschera per il viso.

Resti di questa civiltà si trovano in tutta la costa della regione dell’Arica NS Barinakota, ma soprattutto nella città di Arica e Caleta de Camarones.

Il processo prevedeva la scuoiatura del corpo, l'estrazione degli organi, l'essiccazione con la brace e il riempimento con terra, lana, piume, piante o argilla.  (Carlos Zhao/Centro Gestion Chinchorro/AFP)
Il processo prevedeva la scuoiatura del corpo, l’estrazione degli organi, l’essiccazione con la brace e il riempimento con terra, lana, piume, piante o argilla. (Carlos Zhao/Centro Gestion Chinchorro/AFP)

Fino ad oggi, il Cile ha avuto sei posti riconosciuti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

READ  Un appassionato di barbecue ha scatenato una nuova ondata di infezioni a Sydney dopo un mese senza casi di coronavirus

Cattedrale di Tlaxcala, Messico

Questa è la cattedrale di Tlaxcala, un nuovo sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO (Immagine: Wikipedia)
Questa è la cattedrale di Tlaxcala, un nuovo sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO (Immagine: Wikipedia)

il Complesso francescano del monastero e della cattedrale di Nostra Signora dell’Assunzione di Tlaxcala (Messico) è un’estensione dei primi monasteri del XVI secolo alle pendici del Popocatepetl, che era già stato aggiunto all’elenco dei luoghi protetti nel 1994.

Era un complesso monastico francescano Costruito tra il 1537 e il 1540 Dopo l’alleanza tra spagnoli e tlaxcalani -chiave per sconfiggere l’impero messicano-, che nel 2019 ha festeggiato i suoi 500 anni.

Cattedrale di Tlaxcala.  (Immagine: Wikipedia)
Cattedrale di Tlaxcala. (Immagine: Wikipedia)

Le autorità messicane evidenziano “Infinito valore artistico” Dei soffitti a cassettoni in legno in stile mudéjar, che sono considerati i più importanti del paese.

Cattedrale di Tlaxcala.  (Immagine: Wikipedia)
Cattedrale di Tlaxcala. (Immagine: Wikipedia)

Fino ad oggi, il Messico ha avuto ben 35 luoghi riconosciuti nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Registrazione al sito fino al 28 luglio

Lunedì, Sette nuovi siti sono stati iscritti nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, in Giappone, Repubblica di Corea, Thailandia, Georgia, Turchia, Paesi Bassi e Belgio. Quattro di loro sono stati registrati per le loro “qualità naturali”: Amami-Oshima Island, Tokunoshima Island, North Okinawa Island, Iriomoti Island (Giappone), Jetpool, Korean Intertidal Plains (Repubblica di Corea), Kaeng Krachan Forest Complex (Thailandia) e Foresta pluviale e zone umide della Colchide (Georgia)

Domenica sono stati registrati quattro nuovi siti culturali, in Cinae Indiae Iran Più un set Paseo del Prado e il Parco del Retiro a Madrid, In Spagna.

La 44a sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale si tiene online da Fuzhou, in Cina, e la registrazione del sito dovrebbe durare fino al 28 luglio.

Continuare a leggere: