Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’ultima super-mappa della Via Lattea ‘dipinge’ la materia oscura che ci circonda e rivela il percorso delle misteriose Nubi di Magellano

Nel 2019 lo abbiamo già visto via Lattea Non era piatto, tutt’altro, ma completamente distorto. Nei suoi studi eravamo anche la metà della sua forma “Hamburger con molta lattuga”E l’ultima mappa della Via Lattea L’esistenza della Grande Nube di Magellano e il suo viaggio attraverso il nostro quartiere sono stati confermati.

Le Grandi (e Piccole) Nubi di Magellano hanno fatto girare la testa agli scienziati per anni, dato il loro schema di movimento Uno dei più grandi misteri cosmici che ci circonda. Un’ipotesi è che scompariranno E questa nuova mappa parla anche di sparizione, ma cosa Ti scontrerai con la Via Lattea Tra 2 miliardi di anni.

Ti abbiamo individuato, Big Cloud, e ti stai avvicinando sempre di più

Anche se le missioni più recenti lo hanno permesso Conosciamo la Via Lattea con dettagli impressionantiC’è ancora molto da sapere, soprattutto quello che non si è visto. fare riferimento a materia oscura, è un altro grande enigma così difficile da risolvere perché è così difficile anche da dedurre.

Da qui questa mappa, frutto di un lavoro pubblicato in natura, il che è stato molto interessante, perché dopo averci fornito più dati su come appare la nostra galassia, quello che ho fatto è dimostrarlo Esistenza, forma, dimensioni e posizione della Grande Nube di MagellanoOltre a dare maggiori informazioni sul suo strano spostamento ed è legato alla presenza di materia oscura nella Via Lattea.

Lo studio è stato condotto utilizzando nuovamente le informazioni di Gaia (ESA), nonché quelle del Neowise Telescope (NASA), in particolare Dati raccolti tra il 2009 e il 2018. I ricercatori si sono concentrati sulla regione esterna della Via Lattea, nota come alone galattico, con una bassa densità di stelle.

READ  Questo sarà Android 12 e la più grande riprogettazione nella storia del sistema operativo mobile

via Lactea Halo Rappresentazione dell’alone nella Via Lattea e nelle Nubi di Magellano. immagine: natura

È in quella regione dove c’è una grande quantità di materia oscura, che, come ricordiamo “Vedi” il suo possibile aspetto (Se possiamo vederlo) è considerato responsabile del 23% di tutta la materia nell’universo. Non possiamo vederlo perché Non reagisce alla luceIn effetti, sappiamo che è lì rilevando l’effetto della gravità, e in questa mappa quello che hanno visto era il percorso che avrebbe disegnato la grande nuvola.

secondo Descrivere Astronomi dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, autori del lavoro, la Large Magellanic Cloud “ha navigato attraverso l’alone galattico della Via Lattea come una nave nell’acqua, formando dietro di sé una catena di stelle”. Inoltre, nel suo volo spaziale sulle nuvole Potrebbe lasciare una scia di materia oscura nella sua scia.

Vediamo una rappresentazione di tutto questo in questa animazione, dove vediamo lo spazio che la materia oscura occuperà nella corona e il percorso che la Grande Nube (LMC di Grande Nube di Magellano). Un altro aspetto intrigante è che l’offset della nuvola è finalmente determinato per quanto possibile, ad es. Come previsto Si avvicina a noi ma non solo di passaggio, ma Per scontrarsi con la Via Lattea In 2 miliardi di anni la sua orbita si restringe in interazione con la materia oscura.

In effetti, questa mappa è interessante perché Consente di ampliare lo studio della materia oscura, considerato lo scheletro o l’impalcatura dell’universo. I ricercatori ritengono che possa gettare una nuova base (insieme a ulteriori studi e ulteriori dati) per varie teorie sulla natura della materia oscura. Tra questi ce n’è uno Può essere costituito da particelle, che si inserisce in molte simulazioni come quella di cui abbiamo parlato parlando di “vederlo”.

READ  La NASA ha rivelato la possibilità che un asteroide Bennu entri in collisione con la Terra

immagine | NASA / CXC / UMass / Qi De Wang; Radio: NRF / SARAO / MeerKAT