Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani ha chiesto un’indagine “completa e indipendente” sulla morte di Raul Baduel in Venezuela

L’ex ministro della Difesa venezuelano Raul Baduel (Foto: REUTERS/Jorge Silva)

In “Dichiarazione della missione internazionale indipendente per scoprire la verità sulla Repubblica Bolivariana del Venezuela sulla morte in custodia del generale Baduel”, Ufficio delle Nazioni Unite per i diritti umani Richiesta di aprire un’inchiesta sulle cause della morte dell’ex ministro della Difesa Raul Baduel, L’opposizione lo considera un prigioniero politico.

Missione d’inchiesta internazionale indipendente sulla Repubblica Bolivariana del Venezuela Esprimendo il suo più profondo rammarico per la morte del generale Raúl Izias Baduel, avvenuta il 12 ottobre 2021, Quando ero in custodia statale”, inizia la dichiarazione pubblicata sul sito ufficiale dell’agenzia guidata da Michelle Bachelet.

La missione indicata nel suo ultimo rapporto pubblicato a settembre 2021 Ritardi e irregolarità nel procedimento penale contro il generale Badwell, arrestato nel marzo 2017 con l’accusa di tradimento e sedizione., un giorno prima del suo rilascio dopo aver scontato una precedente condanna penale. La sua famiglia e i suoi rappresentanti legali non sanno dove si trovi da un po’ 23 giorni nel 2020. Al momento della sua morte, a più di quattro anni dal suo arresto, era ancora in attesa di giudizio.

La missione chiede alle autorità di condurre un’indagine approfondita, trasparente e indipendente sulla causa della morte e di condividere i risultati con la famiglia del generale Badwille In conformità con il dovere dello stato di garantire il diritto alla verità e di seguire il protocollo del Minnesota”, chiede l’ufficio delle Nazioni Unite.

Inoltre, esorta le autorità a Cessare immediatamente il giusto processo e le violazioni dei diritti umani come quelle documentate nel caso General Badwill e in altri casi menzionati nei rapporti della missione per gli anni 2020 e 2021.

Margaret Baduel e Nasca Baduel, figlie del generale Raul Baduel, lasciano l'obitorio di Belo Monte a Caracas (REUTERS/Leonardo Fernandez Filoria)
Margaret Baduel e Nasca Baduel, figlie del generale Raul Baduel, lasciano l’obitorio di Belo Monte a Caracas (REUTERS/Leonardo Fernandez Filoria)

“La missione ribadisce la sua raccomandazione che il governo conduca un’analisi giudiziaria della legalità degli arresti nei casi menzionati nei rapporti della missione e Rilasciare immediatamente tutti coloro che sono detenuti arbitrariamente“, finire.

READ  Dal selfie più commentato al più triste: Ndakasi, il famoso gorilla del Congo morto tra le braccia del suo custode.

Da parte sua, giovedì il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha chiesto Un’indagine indipendente per determinare le cause della morte dell’ex ministro della Difesa venezuelano.

La recente morte di un prigioniero politico venezuelano Raul Baduel ricorda al mondo le condizioni deplorevoli e pericolose che i prigionieri politici venezuelani affrontano sotto il regime di Maduro.Il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price ha detto ai giornalisti, aggiungendo che Washington chiedeva il rilascio immediato e incondizionato di tutti i prigionieri politici.

Badwell è prigioniero politico dal suo arresto nel 2009. Era stato trasferito da una prigione conosciuta come La Tomba a un’altra prigione a El Helicoide.

Martedì sera, Vicepresidente del Forum penale, Gonzalo Hemop, Reazione alla morte di Baduel. E ha indicato, attraverso il suo account su Twitter, che “con la morte di Raul Issa Baduel Ci sono già 10 prigionieri politici che muoiono in custodia”.

Ha sottolineato che La responsabilità per la vita e la salute di ogni detenuto spetta allo Stato. Il trattamento medico è costantemente richiesto per i detenuti. Non c’è quasi una risposta adeguata“.

Oltre ad essere ministro della Difesa, era un uomo vicino a Hugo Chavez (AP)
Oltre ad essere ministro della Difesa, era un uomo vicino a Hugo Chavez (AP)

Il generale Badwell non era solo un altro militare. Oltre a ricoprire la carica di Ministro della Difesa, Era un uomo vicino a Hugo Chavez. Nel 2002, ha guidato l’operazione civile-militare che Hugo Chávez è tornato al potere dopo il colpo di Stato in quel paese nel 2002. Ha servito come comandante in capo dell’esercito venezuelano dal gennaio 2004 al luglio 2006 e ministro della Difesa dal giugno 2006 al luglio 2007.

READ  Il più grande iceberg dell'Antartide è caduto ...

Nel luglio 2007 il generale si arrese, mettendo in dubbio la direzione che stava prendendo la Rivoluzione Bolivariana. Solo sei mesi dopo, Nel gennaio 2008 è stato arrestato, accusato e condannato nel 2010 per “furto di denaro alle forze armate”.

È stato condannato a quasi otto anni di carcere per appropriazione indebita di 30 milioni di bolivar e 3,9 milioni di dollari durante il suo mandato come ministro. A sua volta, è stato escluso dai pubblici uffici.

Baduel ha negato le accuse contro di lui e ha affermato che faceva tutto parte della persecuzione a cui era stato sottoposto per essersi opposto a Chavez. I suoi avvocati e parenti hanno denunciato che le accuse contro di lui non avevano alcun fondamento legale. Né il giudice chavista ha rispettato la gerarchia del generale quando ha trattato il caso in un tribunale militare di primo grado.

Il 12 agosto 2015 è stato rilasciato con la condizionale da Ramo Verde. Ma il 12 gennaio 2017, poco dopo aver scontato la sua pena, scaduta nel marzo dello stesso anno, è stato nuovamente imprigionato. Gli agenti di sicurezza hanno fatto irruzione nella sua casa e lo hanno portato via con l’accusa di aver commesso il reato di tradimento e incitamento alla ribellione.

A febbraio 2018, Maduro lo ha espulso e lo ha retrocesso dalle Forze Armate Nazionali Bolivariane, insieme a 13 ufficiali.

Continuare a leggere: