Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Organizzazione degli Stati americani ha condannato il governo cubano per aver invitato i civili alla repressione e l’Argentina non ha ancora preso posizione

Segretario Generale di Organizzazione degli Stati americani (OSA), Louis Almagro, oggi, domenica, sulla sua condanna di “regime dittatoriale” a partire dal Cuba Per “invitare i civili a reprimere” e promuovere il confronto contro coloro che guidano يقود proteste contro il governo.

in un messaggio in formato TwitterCosì, Almagro ha risposto all’appello del Presidente cubano, Miguel Diaz-CanelChiede ai suoi sostenitori di essere pronto a combattere Contro le migliaia di manifestanti scesi in piazza in varie città dell’isola per protestare contro il governo.

“Riconosciamo la legittima richiesta della società cubana di medicine, cibo e libertà fondamentali. Condanniamo la dittatura cubana per aver invitato i civili a reprimere e affrontare coloro che Esercitare il loro diritto di protestareAlmagro ha detto nella sua lettera in Social media.

Contrariamente a quanto affermato da Almagro, il governo argentino al momento Evita di prendere posizione su di esso.

“Non abbiamo una posizione da prendere. La nostra posizione è in primo luogo quella di conoscere da vicino i fatti e, in secondo luogo, di considerare la questione diritti umani. Non è una questione geopolitica, ma morale. Da questo punto di vista, Diamo un’occhiata al caso prima di dare un parere‘ disse il consigliere counsel Felipe Sola Di notte, durante un’intervista a C5N.

L’Argentina impiegherà qualche ora per continuare a studiare il panorama, tenendolo a mente gaffe diplomatiche difendere i governi Nicolas Maduro Sopra Venezuela S Daniel Ortega Sopra Nicaragua.

Intanto questa domenica da Ambasciata di Cuba in Argentina, situato nel quartiere Belgrano di Buenos Aires, i manifestanti Unisciti alla giornata delle proteste, come in molti altri paesi della regione e del mondo.

READ  La Corte Costituzionale di Capo Verde ha rifiutato di sospendere l'estradizione di Alex Saab negli Stati Uniti

Le bandiere sono state viste con le leggende “Cuba libera”. C’erano ronzii e grida di “Libertà!” e “Casa e vita!”

Quest’ultima espressione ha cercato di generare Contrappunto alla storica frase di Ernesto “Che” Guevara Da “Always Home or Die”, che emana da un messaggio del rivoluzionario argentino a Fidel Castro.

Il ministro degli Esteri Felipe Sola ha evitato di commentare la repressione a Cuba

D’altra parte, ha detto il consigliere per la sicurezza nazionale del governo stato unitoJake Sullivan ha avvertito Cuba domenica Non usare la violenza contro i cittadini che hanno aderito alle proteste.

“Stato unito Supporta la libertà di espressione e di riunione a Cuba e condanna fermamente qualsiasi uso della violenza contro manifestanti pacifici che esercitano i loro diritti universali”.

Una giornata di proteste senza precedenti

Migliaia di cubani sono scesi in piazza domenica per protestare contro le proteste del governo “la libertà!”In una giornata senza precedenti che ha provocato centinaia di arresti e scontri dopo che il presidente Miguel Diaz-Canel ha ordinato ai suoi sostenitori di uscire allo scoperto per affrontare i manifestanti.

Le proteste, le più potenti che Cuba abbia visto dal cosiddetto “maleconazo” dell’agosto 1994, scoppiarono mentre il paese precipitava in Una grave crisi economica e sanitaria, con il pandemia Fuori controllo e grave carenza di cibo, medicine e altri prodotti essenziali, nonché interruzioni di corrente prolungate.

In una speciale apparizione televisiva, Diaz-Canel ha esortato i suoi sostenitori a scendere in piazza pronti a “combattere”, in risposta alla proteste pacifiche spontanee.

L’ordine di combattere fu dato ai rivoluzionari nelle strade., ha invitato il presidente cubano a comparire citato.

Con informazioni da EFE

DB