Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Ocse avverte: le economie avanzate si indeboliscono, anche se la Spagna cresce

L’economia globale sta rallentandoinfluenzato dagli effetti economici della guerra in Ucraina, dal suo impatto sui prezzi dell’energia, dall’inflazione, dall’aumento dei tassi di interesse e dal suo impatto sui consumi.

Nel secondo trimestre del 2022, il prodotto interno lordo dei paesi dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) è avanzato di appena lo 0,3% su base trimestrale, secondo i progressi pubblicati oggi dall’organizzazione. Questa è la crescita equivalente alla crescita nel trimestre precedente.

La crescita del PIL è ancora debole Nel secondo trimestre”, avverte l’agenzia, soprattutto in paesi come la Polonia che ha visto un calo del 2,3%, la Lettonia (-1,4%) e la Lituania (-0,4%), che sono altamente vulnerabili all’impatto della guerra.

Ma grandi potenze lontane dalla zona di conflitto, come gli Stati Uniti o il Regno Unito, hanno visto soffrire le loro economie. Il PIL degli Stati Uniti è sceso dello 0,1% nel secondo trimestre. Il calo che l’ha fatta precipitare in una recessione tecnica, in parte influenzata dal calo degli investimenti. Anche il Regno Unito ha subito un aggiustamento dello 0,1%, trainato da una contrazione dei consumi pubblici.

Cosa accadrà all’economia nel secondo semestre: la voglia di vivere un’estate storica guida la crescita, ma si avvicina un inverno complesso

in SpagnaAl contrario, l’economia continua a progredire a un buon ritmo. Tra aprile e giugno, il PIL è migliorato dell’1,1% ed è stato messo in questo modo Una delle 8 maggiori economie in crescita.

Ciò, nonostante le conseguenze dell’aumento dei prezzi, mentre altre economie, come gli Stati Uniti, Entrare in recessione. Turchia, Lussemburgo, Svezia, Israele, Grecia, Paesi Bassi e Irlanda hanno sovraperformato la Spagna, con quest’ultima in forte vantaggio del 6,3%.

READ  Argentina, è costoso o economico in dollari? Un nuovo studio conferma i dubbi di tutti

Con l’avvento della primavera, il bel tempo, le vacanze di Pasqua e l’inizio della campagna estiva Fine delle Restrizioni.. la domanda nazionale e internazionale è uscita in fretta.

Nel secondo trimestre la domanda nazionale va a guidare la crescita Ciò è dovuto principalmente alla forte ripresa dei consumi delle famiglie, passati da un calo del 2,2% tra gennaio e marzo a una crescita del 3,2%, e anche grazie al mantenimento del dinamismo degli investimenti, stimolato dai fondi europei.

In aggiunta alla crescita negativa di Stati Uniti e Regno Unito Recessione della Germaniache ha subito un forte rallentamento allo 0,1% rispetto allo 0,8% del trimestre precedente. Al contrario, la crescita è stata positiva in Giappone e Francia (0,5%) e accelerata in Italia (1,0%) e Canada (1,1%).

In Francia, le esportazioni nette (esportazioni meno importazioni) sono state il principale motore di crescita positiva, a loro volta le esportazioni nette hanno contribuito negativamente alla crescita del PIL in Germania, mentre i consumi privati ​​e pubblici hanno avuto un effetto positivo. In Giappone, la vendita di azioni ha contribuito negativamente alla crescita del PIL, ma è stata compensata dall’aumento dei consumi privati.

Dall’altro, Italia e Giappone Ha superato per la prima volta i suoi livelli di PIL Prima della pandemia (Q4 del 2019) nel secondo trimestre del 2022, rispettivamente dell’1,0% e dello 0,2%.

Anche la Germania ha raggiunto per la prima volta il livello pre-pandemia. Ciò significa che a partire dal secondo trimestre del 2022, Tutti i paesi del G7 hanno livelli di PIL uguali o superiori ai livelli pre-pandemia. Ma la Spagna non è tra questi.