Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo studio rivela gli effetti dei viaggi nello spazio sulle ossa degli astronauti

FILE FOTO: I quattro astronauti commerciali che rappresentano la missione SpaceX Crew-3 della NASA appaiono nelle loro tute spaziali Dragon a bordo del modulo Harmony della Stazione Spaziale Internazionale il 21 aprile 2022 (NASA/REUTERS)

Uno studio su Perdita ossea in 17 astronauti che hanno viaggiato verso la Stazione Spaziale Internazionale Consente una migliore comprensione degli effetti dei viaggi nello spazio sul corpo umano e delle misure di mitigazione, che è fondamentale per potenziali missioni future.

L’analisi ha raccolto nuovi dati sulla perdita ossea negli astronauti a causa di dalle condizioni di microgravità dello spazio e dal grado di ripristino della densità minerale ossea sulla Terra.

Hanno partecipato quattordici uomini e tre astronauti, con un’età media di 47 anni, le cui missioni variavano da quattro a sette mesi nello spazio, con una media di circa 5 mesi e mezzo.

Un anno dopo il ritorno sulla Terra, gli astronauti hanno avuto una diminuzione media della densità minerale ossea del 2,1% e una diminuzione dell’1,3% della forza ossea.. Nove non hanno riacquistato la densità minerale ossea dopo il volo spaziale e subiscono una perdita permanente.

L'equipaggio della Expedition 66 posa per una foto dopo l'arrivo della SpaceX Crew-3 alla Stazione Spaziale Internazionale il 12 novembre 2021 (NASA)
L’equipaggio della Expedition 66 posa per una foto dopo l’arrivo della SpaceX Crew-3 alla Stazione Spaziale Internazionale il 12 novembre 2021 (NASA)

“Sappiamo che gli astronauti perdono ossa durante i voli spaziali a lungo raggio. La novità è che abbiamo seguito gli astronauti per un anno dopo il loro volo spaziale per capire se e come si stesse riprendendo l’osso, ha affermato Lee Gabel, professore all’Università di Calgary e autore principale dell’analisi pubblicata questa settimana sulla rivista. Rapporti scientifici.

“Gli astronauti hanno subito una significativa perdita ossea durante i loro voli spaziali di sei mesi, una perdita che ci aspetteremmo di vedere negli anziani per due decenni sulla Terra, e hanno recuperato solo circa la metà di quella perdita dopo un anno sulla Terra”.disse Gabel.

READ  Ubisoft offre questa classica versione migliorata solo per pochi giorni

a causa della perdita ossea Ossa che portano un peso normale sulla Terra Non lo fanno nello spazio. Gabel ha affermato che le agenzie spaziali dovranno migliorare le contromisure – esercizio e nutrizione – per aiutare a prevenire la perdita ossea.

“Durante il volo spaziale, i minuscoli scheletri si assottigliano e nel tempo alcune bacchette ossee si separano l’una dall’altra. Una volta che l’astronauta ritorna sulla Terra, i restanti legami scheletrici possono addensarsi e diventare più forti, ma quelli che vengono tagliati nello spazio non possono essere ricostruiti. quindi la struttura cambia in modo permanente l’osso dell’astronauta generale.disse Gabel.

Il personale di terra trasporta il membro dell'equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) Jessica Meir della NASA dopo aver fatto atterrare la capsula spaziale Soyuz MS-15 in un'area remota fuori dal Kazakistan il 17 aprile 2020 (Reuters)
Il personale di terra trasporta il membro dell’equipaggio della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) Jessica Meir della NASA dopo aver fatto atterrare la capsula spaziale Soyuz MS-15 in un’area remota fuori dal Kazakistan il 17 aprile 2020 (Reuters)

Gli astronauti studiati hanno volato sulla stazione spaziale negli ultimi sette anni. Lo studio non ha rivelato la loro nazionalità, ma appartengono all’agenzia spaziale statunitense NASA, all’Agenzia spaziale canadese, all’Agenzia spaziale europea e alla Japan Aerospace Exploration Agency.

I viaggi nello spazio pongono varie sfide al corpo umano, che preoccupa le agenzie spaziali quando pianificano nuove esplorazioni. “La microgravità colpisce molti sistemi del corpo, inclusi muscoli e ossa”, ha detto Gable.

Anche il sistema cardiovascolare subisce molti cambiamenti. Senza la gravità che pompa il sangue ai piedi, gli astronauti sperimentano uno spostamento del fluido che fa accumulare più sangue nella parte superiore del corpo. Questo può influenzare il sistema cardiovascolare e la vista”.

“Le radiazioni sono anche un grave problema per la salute degli astronauti, come ad esempio Più siamo lontani dalla Terra, maggiore è l’esposizione alla radiazione solare e il rischio di cancrodisse Gabel.

READ  È apparso un documento che rivela ciò di cui hai bisogno nel tuo camerino - GENTE Online

Lo studio ha mostrato che i voli spaziali più lunghi portavano a una maggiore perdita ossea e a minori possibilità di riaverla in seguito.

Di Will Dunham (Reuters)

Continuare a leggere: