Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo studio ha scoperto che la metformina avvantaggia i pazienti con insufficienza cardiaca ospedalizzati

Il tasso di insufficienza cardiaca è aumentato del 48% per i pazienti che non hanno ricevuto una sulfonilurea quando la LVFR era del 40% o meno.

La metformina può sostituire o ritardare l’inibitore del trasportatore del glucosio di tipo 2.

Inizia il trattamento con metformina Nei pazienti con Diabete di tipo 2 Poco dopo il ricovero arresto cardiaco È stato associato a una minore frequenza di ospedalizzazione per arresto cardiaco Nel corso del prossimo anno, quando frazione di eiezione ventricolare sinistra erano superiori al 40%.

Nello studio quando a sulfonilurea Invece, il tasso di occorrenza di recidiva arresto cardiaco Era neutrale quando era frazione di eiezione ventricolare sinistra erano superiori al 40%. ma nella media arresto cardiaco aumentato del 48% per i pazienti che non hanno ricevuto a sulfonilurea Quando l’indice frazione di eiezione ventricolare sinistra Era il 40% o meno.

Questi risultati sono “provocatori”, ma poiché provengono da uno studio osservazionale, “generano ipotesi piuttosto che definitivamente”, Stephen J. Verdee MD , autore principale dello studio.

“Per cambiare la pratica con metformina Per i pazienti con arresto cardiaco S diabeticoAbbiamo bisogno di uno studio controllato randomizzato per testare definitivamente causa ed effetti”. Verdee Cardiologo presso la Duke University di Durhame Carolina del Nord.

Per gli esperti meglio evitare a sulfonilurea “Tuttavia, per quanto riguarda sulfonilureaQuesti risultati, e quelli di altri studi osservazionali, hanno mostrato un segno di danno arresto cardiaco. con molti altri Trattamenti orali per il diabete Da scegliere con effetti molto positivi o neutri sui risultati arresto cardiaco Negli studi randomizzati “Penso che sia meglio evitarlo trattamento con sulfoniluree In questi pazienti, se possibile” Verde in un’intervista.

READ  Il Dr. Bolaños sottolinea "La nostra chirurgia bariatrica è sicura, le complicazioni sono minime"

Le prove esistenti “indicano che gli agenti nella classe 2 inibitori del trasportatore del sodio-glucosio (NGT)SGLT2) è la prima scelta come agente ipoglicemizzante orale per questi pazienti, e metformina “È una considerazione se è necessaria un’ulteriore riduzione del glucosio”, ha aggiunto.

Altri esperti concordano con le conclusioni dello studio:

“Conclusioni generali che metformina È stato associato a nessun danno o beneficio coerente con le attuali raccomandazioni per l’uso preferenziale metformina e inibitori SGLT2 Nei pazienti con diabetico e arresto cardiacocommentato Alice Wai Chinge MD e Endocrinologo universitario. da torontoe Ontarioe Canada.

“C’erano solo 193 persone infette da frazione di eiezione ventricolare sinistra 40% o meno in un gruppo metforminaQuindi starei molto attento nel trarre conclusioni da questi dati”, ha affermato, concordando sul fatto che i risultati generano ipotesi.

Ha anche indicato che il rapporto non si rivolge a pazienti che non sono stati ricoverati in ospedale arresto cardiaco, “Quindi non contribuisce alla discussione sull’uso di metforminaIn pazienti senza anamnesi di ricoveri ripetuti per arresto cardiaco.

il metformina Può sostituire o ritardare a Inibitore SGLT2 “Inibitori SGLT2 Dovrebbe essere parte del regime di trattamento per i pazienti con arresto cardiaco da quale tipo. Questo rapporto supporta anche l’uso di metformina nel popolo Diabete di tipo 2 e arresto cardiaco, ma non a posto Inibitore SGLT2 o per ritardare l’inizio di un file SGLT2 Cheng ha detto in un’intervista.

Darren K. McGuire, MDIl cardiologo e professore presso l’UT Southwestern Medical Center, con sede a Dallas, ha esortato alla cautela quando si considerano i risultati di questo studio.

Fonte di consultazione qui.