Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo spionaggio russo ha raccolto dati chiave per sviluppare il suo vaccino in missione umanitaria in Italia

La Russia ha inviato una missione umanitaria in Italia all’inizio – all’epoca – della sconosciuta pandemia di coronavirus, che l’ha portata collezione segreta Una serie di dati fondamentali per lo sviluppo del suo vaccino, secondo una ricerca pubblicata dal quotidiano italiano Repubblica.

Nel processo ‘Dalla Russia con amore’Il 22 marzo 2020 Vladimir Putin ha inviato tredici aerei militari alla base aerea di Pratica di Mare, a sud di Roma, carichi di materiali e personale medico, grazie ai quali il presidente russo ha raggiunto un accordo 24 ore prima con il presidente del Consiglio italiano. Ministro Giuseppe Conte.

Il Destinazione dell’aiuto era una città BergamoIl nuovo virus ha già contagiato più di 8.000 persone, rendendo il Paese transalpino un epicentro dell’epidemia. L’Italia ha accumulato più di 80.000 casi e 8.000 decessi.

La missione russa composta da 104 epidemiologi e militari Natalia Y. Pshenichnaya e Aleksandr V.Semenov, pezzi base di Un piano ideato dal Ministero della Difesa Russo. Secondo il quotidiano italiano, “Era il culmine di una massiccia operazione di spionaggio. L’obiettivo non erano le strutture militari italiane o le basi Nato, ma un nemico più temibile”.

I due giornalisti responsabili dell’inchiesta, Gianluca de Vio e Floriana Bolphon, ritengono che la Russia abbia indagato in Italia ciò che Pechino non le ha permesso di fare in Cina: Conosci il virus prima mano.

La missione era sotto il diretto comando del ministro della Difesa Sergei Shoigu ed era guidata dal generale Sergei Kikut, uno specialista di guerra biologica con una lunga esperienza. Una volta completati, il 9 aprile, i dati raccolti erano a Mosca e non sono stati condivisi con le autorità italiane.

READ  La migliore notte di agosto per vedere piogge di meteoriti

Il sequenza genetica Dal virus che la Russia ha preso il 17 marzo, da un campione di un paziente a Roma, Ma avevo bisogno di più informazioni Al fine di sviluppare un vaccino contro la malattia causata da SARS-CoV-2, questo processo non sarà altro che un riflesso di cattive arti che Putin ha usato per raggiungere questo obiettivo.

Ma durante la pandemia, la Russia ha ricevuto accuse molto peggiori quando si tratta di come gestisce le droghe. Il Regno Unito e il Canada hanno persino affermato di aver cercato di rubare informazioni Sul suo vaccino contro il coronavirus, nel luglio 2020.