Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia favorita apre 16 turni contro l’Austria

EFE / Londra

La squadra italiana è emersa come una delle favorite per il titolo con uno status di squadra impeccabile, che ora è in pericolo nel 16° turno, in cui non fallirà più e un giocatore in queste posizioni ottiene l’Austria senza nulla da perdere e un tira con due assist con David Alaba.

Gli italiani hanno avuto 11 vittorie di fila, tutte con la possibilità di stabilire un record completo di partite senza subire gol e senza sconfitte, 31.

L’Italia, campione d’Europa nel 1968, ha vinto le tre partite della fase a gironi con il potere, 3-0 contro la Turchia, 3-0 contro la Svizzera e 1-0 contro il Galles, tutte allo Stadio Olimpico di Roma. L’unico indiziato nell’undici dai saldi quasi determinati è Manuel Locateli o Marco Verratti.

Giovanni Di Lorenzo prenderà il posto di Alessandro Florencio sulla destra, Francesco Acerpi sostituirà Giorgio Cielini nelle retrovie e Leonardo Spinoza completerà la difesa con Leonardo Bonucci.

Probabilmente Roberto Mancini punterà a centrocampo Manuel Locatelle, che gli garantisce più forza fisica e permetterà a Verratti, rientrato in campo domenica scorsa dopo essere stato fermo per più di un mese a causa di un infortunio al bicipite femorale, di evitare carichi pesanti. Ginocchio destro.

Dopo la vittoria dominante sull’Ucraina (0-1) la squadra austriaca scende a Wembley (0-1) e non ha nulla da perdere in quella che sarà la loro prima partita del 16° turno del Campionato Europeo.

Dopo un inizio titubante e una partita molto difensiva, Franco Foda ha sorpreso tutti con un piano di taglio offensivo nell’ultimo incontro della fase a gironi, che è elencato come uno dei migliori spettacoli nella memoria recente della nazionale.

READ  Sergio Paris sull'attualità in Italia: "Serve continuità"

“L’Italia non ha perso un periodo eterno, ma dovrà venire il momento di rifarlo”, ha spiegato il tecnico questa settimana, riconoscendo che c’è un piano per schierarsi a favore degli italiani.

Con la sola perdita del già noto Valentino Lazaro, l’Austria potrebbe mantenere il suo spirito combattivo contro l’Ucraina e cercare una vittoria per 4-2-3-1, con Grillich e Alaba al centro della squadra.