Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia è il Paese più colpito dalla carenza di lavoratori nel settore turistico nell’Unione Europea

Nel 2022 l’Italia sarà il Paese più colpito dalla carenza di lavoratori nel settore turistico. Secondo uno studio del World Travel and Tourism Council, quest’anno mancheranno 250.000 lavoratori: un posto vacante su sei rimarrà vacante. Il settore alberghiero e le agenzie di viaggio sono i più colpiti.

In totale, ci saranno 1,2 milioni di posti di lavoro vacanti nell’UE: 71.000 rimarranno vacanti in Francia.

Tra i settori più colpiti, l’aviazione, quasi un terzo è vacante.

128.000 posti di lavoro rimarranno vacanti nel Regno Unito. Ristoranti e hotel stanno lottando per trovare personale, ma finora il governo britannico si è opposto all’assunzione di lavoratori temporanei dall’estero. Altri paesi, come il Portogallo, sono stati meno colpiti dalla carenza di manodopera: 49.000 lavoratori sono stati dispersi.

Lo studio prevede anche misure per affrontare il problema: facilitare la mobilità dei lavoratori con una politica dei visti più favorevole, consentire il lavoro flessibile ea distanza, adottare soluzioni tecnologiche e digitali innovative e offrire formazione, aggiornamento e benefit ai dipendenti. Solo così, secondo il World Travel and Tourism Council, potrà attrarre più lavoratori.

READ  Gianluca Lapadula passerà al Cagliari in Serie B e hanno già fornito tutti i dettagli della firma in Italia | Esame Perù | RMMD | gioco