Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia amplia il passaporto della vaccinazione contro la variante omicron

Il governo italiano ha detto, mercoledì, che allargherà il passaporto vaccinale a trasporti, hotel, anfiteatri, convegni, piscine e palestre nel tentativo di contenere l’aumento dei casi di virus Covid-19 dovuto alla variabile omicron.

Tale provvedimento entrerà in vigore il prossimo 10 gennaio, in ottemperanza al decreto legge “In base al quale si adottano misure urgenti per il contenimento della diffusione dell’epidemia di Covid-19”, adottato dal Consiglio dei ministri presieduto da Mario Draghi.

Finora, viaggiare in treno e in aereo è bastato per avere un passaporto sanitario “di base”, che si ottiene grazie alla vaccinazione, ma anche con un test negativo.

Il passaporto delle vaccinazioni, chiamato in Italia “permesso sanitario rafforzato”, può essere ottenuto solo attraverso un ciclo completo di vaccinazione o dopo aver superato il coronavirus.

Il governo ha anche deciso mercoledì di annullare la quarantena di 10 giorni per le persone che sono state vaccinate o che hanno superato il virus e che sono state in contatto con una malattia positiva. Le persone che non sono immuni dovranno continuare a scontare una quarantena di dieci giorni.

Questo allentamento delle regole di quarantena mira ad evitare la paralisi di alcuni settori come i trasporti, dove il gran numero di dipendenti in quarantena ha causato la cancellazione di molti treni.

L’Italia ha registrato mercoledì 98.020 nuove infezioni e oltre 600.000 casi attivi.

glr / sag / ag

READ  Sport, dal vivo | Alex Ferguson critica la sostituzione di Cristiano Ronaldo allo United