Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’INS avverte che la Colombia non chiuderà la frontiera aerea con un omicron

Fa Il Sudafrica annuncia la scoperta di un nuovo tipo di virus Covid-19 Con molteplici mutazioni che sembrano avere un “potenziale di diffusione molto elevato”, centinaia di paesi hanno preso provvedimenti mentre iniziano a confermare i primi casi nei loro territori.

Finora sono circa 70 i paesi che hanno confermato la scoperta di casi correlati Ceppo B.1.1.529, noto come omicron, Per lo più in cittadini di paesi africani. Francia, India, Norvegia, Islanda e Irlanda sono state le ultime ad annunciare casi di infezione con questo tipo.

si bene, In Colombia non sono stati rilevati casi di infezione da omicron (In America riportato in USA, Canada e Brasile), l’Istituto Superiore di Sanità, INS, ha rivolto alla popolazione un “appello alla calma e alla prudenza” di fronte a questa nuova alternativa, interrompendo al tempo stesso lo sguardo su quanto Il governo non limiterà i voli dal Sudafrica Contenere la circolazione variabile nello stato.

La Colombia lo sa come gli altri paesi La chiusura dei voli non impedisce l’arrivo di variabili. Questo è il motivo per cui la sorveglianza epidemiologica e genomica è importante per la diagnosi precoce dei casi; L’istituto ha indicato che questi avvisi intensificano le procedure.

L’ente ha anche confermato che attraverso il monitoraggio che sta effettuando “e naturalmente i vaccini per combattere le nuove varianti”, il Paese è pronto a contrastare l’arrivo di questo ceppo.

Allo stesso modo, e senza sminuire la gravità della situazione, l’INE ha spiegato che era già stato introdotto uno scenario di allerta simile a quello attualmente sperimentato con altri ceppi che “sembra avere maggiori capacità nella visualizzazione dei loro genomi”, ma che non sono venute a produrre sentimenti significativi nella popolazione. .

READ  "Fumano ripieno e..." - Paparazzi مجلة Magazine

Tuttavia, avverte dell’emergere di omicron nei paesi vicini Rafforza la necessità di mantenere le misure già attuate: Vaccinazioni per ridurre decessi e malattie gravi, uso di mascherine, distanziamento fisico, ventilazione interna e lavaggio delle mani.

Oltre a queste misure, Requisito della tessera di vaccinazione per accedere alle strutture ricreative Come pub, food bar, cinema, teatri, discoteche, locali da ballo, concerti, casinò, sale bingo, impianti sportivi, parchi di divertimento, gallerie, tra gli altri, che è iniziato il 16 novembre per le persone di età superiore ai 18 anni e da allora il 30 dello stesso mese per chi ha più di 12 anni.

“E’ troppo presto per confermare che l’omicron possa causare un aumento dei casi nel nostro continente e nei nostri paesi. La prima e più importante cosa è che il numero di casi segnalati di questa variante è ancora insufficiente per determinarne la trasmissibilità, il suo comportamento in la popolazione e il suo comportamento clinico”.

Infine, l’istituto è stato enfatico nel menzionarlo I vaccini non smetteranno di funzionare con questa alternativa. “Continueranno ad essere uno dei modi migliori per controllarlo”, ha detto.