Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’importanza dell’assistenza clinica per i sopravvissuti al cancro

Ciò è confermato da una ricerca della Johns Hopkins University.

I risultati portano a una maggiore conoscenza delle persone con malattie oncologiche. Foto: ShutterStock

Al fine di servire meglio i malati di cancro, la Johns Hopkins Primary Care Clinic for Cancer Survivors (PCCS) ha condotto uno studio con i pazienti per valutare il loro livello di soddisfazione per la loro percezione di fornire servizi contro il cancro. Cura e cura per sopravvivere e cura. coordinazione.

Un trattamento appropriato per i sopravvissuti al cancro rimane un argomento di grande interesse dopo la pubblicazione nel 2006 del rapporto “From Cancer Care to Cancer Survivors: Lost in Transition” dell’Istituto di Medicina (attualmente National Academy of Medicine), che evidenzia la necessità di migliore coordinamento delle cure per queste persone.

Sebbene un numero crescente di cliniche per i sopravvissuti sia stato progettato per soddisfare le esigenze degli oltre 16,9 milioni di sopravvissuti al cancro negli Stati Uniti, l’erogazione ottimale dell’assistenza ai sopravvissuti, in particolare nell’assistenza primaria, rimane poco conosciuta.

Sono state identificate molteplici sfide nel fornire cure di sopravvivenza in un contesto di cure primarie, inclusa la mancanza di chiarezza da parte dei fornitori di cure primarie (PCP) sul loro ruolo e responsabilità nel fornire cure correlate al cancro e l’incapacità di identificare la sopravvivenza come area di assistenza primaria cura. L’assistenza differenziata da affrontare, i vincoli nel sistema sanitario e l’infrastruttura informativa per l’assistenza ai sopravvissuti.

Questo processo ha comportato interviste a 17 sopravvissuti al cancro, di età compresa tra 37 e 78 anni. All’inizio, i temi principali erano cura ottimale ed esperienza PCCS. Allo stesso modo, nel modello di assistenza sono stati inclusi temi come il ruolo ideale del fornitore di cure primarie, le sfide e le opportunità di teleconsulto, il valore derivato dal paziente e il miglioramento.

READ  COVID prolungato: i sintomi variano a seconda della variante che ha causato la prima infezione

L’importanza di un’assistenza tempestiva per i sopravvissuti al cancro

La letteratura medica ha sottolineato le difficoltà associate alla definizione della sopravvivenza per questa malattia, oltre a sensibilizzare sulle conseguenze mediche, funzionali e psicosociali del cancro e del suo trattamento; identificare un’assistenza sanitaria di qualità per i sopravvissuti al cancro e identificare le strategie per raggiungere questo obiettivo; Migliorare la qualità della vita dei sopravvissuti al cancro attraverso politiche che garantiscano il loro accesso ai servizi psicosociali, pratiche di lavoro eque e assicurazioni sanitarie.

Tra le raccomandazioni più importanti evidenziate in questa pubblicazione vi sono le seguenti:

(1) Maggiore conoscenza dei problemi fisici e psicosociali associati alla sopravvivenza al cancro.

(2) Fornire “piani di assistenza di sopravvivenza” scritti al completamento del trattamento iniziale del cancro.

(3) Basare l’assistenza per i sopravvissuti al cancro su linee guida pratiche basate sull’evidenza.

(4) Utilizzo di misure di garanzia della qualità per il monitoraggio continuo e il miglioramento dell’assistenza ai sopravvissuti al cancro.

(5) Implementare programmi dimostrativi per testare approcci coordinati e multidisciplinari per la cura dei sopravvissuti al cancro.

(6) Integrare l’assistenza ai sopravvissuti al cancro in piani statali completi di controllo del cancro.

(7) Consapevolezza degli operatori sanitari sui problemi che devono affrontare i sopravvissuti al cancro.

(8) Eliminare la discriminazione sul lavoro che colpisce i sopravvissuti al cancro.

(9) Garantire l’accesso a un’assicurazione sanitaria adeguata e conveniente che copra l’assistenza ai sopravvissuti.

(10) Aumentare la ricerca della sopravvivenza

Risorsa di consulenza qui