Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’impatto dell’Atalanta de Gasperini all’Europeo | Coppa Europea di Calcio 2021

I nomi Marten De Roon (Olanda), Joakim Mæhle (Danimarca) o Robin Gosens (Germania) non attirano l’attenzione di alcuni loro compagni di squadra, ma in questo Campionato Europeo il loro impegno e la loro intensità hanno catturato l’attenzione di molti. Per chi li conosce bene, non stupisce che questo sia quello che ci si aspetta da loro nel loro club, l’Atalanta di Pier Paolo Gasperini. Il bergamasco, terzo in Serie A la scorsa stagione e qualificatosi per la terza volta consecutiva in Champions League, è la seconda squadra italiana con l’Inter ad aver guidato più giocatori al campionato continentale a squadre: contro la Juventus 12 ne ha nove – e tutti in blu e nero Per l’Atalanta hanno avuto un enorme impatto sulla partita delle loro squadre, riecheggiando la filosofia interiore del loro allenatore italiano.

Pressing consistente, rotazione costante e mentalità offensiva a prescindere dall’avversario è ciò che contraddistingue la piccola squadra del nord Italia ed è sulla buona strada per resistere alle spalle dell’élite del calcio europeo. E mentre la partita dell’Atalanta guadagnava seguito, anche i suoi giocatori guadagnavano notorietà. cosa o cosa? a priori Era un gruppo di sconosciuti, alcuni abbandonati dalle loro squadre e un’altra coppia che aveva promesso tanto nella loro giovinezza ma abbattuti, sotto Gasperini sono diventati una squadra formidabile. E molti di loro sono stati convocati dalle rispettive Nazionali, alcuni per la prima volta.

maggiori informazioni

È il caso di Ruben Goossens, terzino sinistro tedesco che sarà ricordato da tutti dopo la sfida di sabato scorso contro il Portogallo. Con un assist e un gol, più un altro non consentito, Gosens è tornato a casa con il premio MVP nel pomeriggio e ha impresso il suo nome sulla rosa di partenza tedesca per il resto del torneo. Prima ancora, il ruolo di terzino sinistro può essere considerato uno dei punti deboli della Germania che, come sempre, ha una formazione di calciatori delle migliori squadre d’Europa come i campioni Antonio Rudiger e Kai Havertz, oltre a una grande squadra. La rosa del Bayern Monaco.

READ  Europa League: un imminente annuncio di un torneo potrebbe cambiare la storia del calcio

Tuttavia, è stato Goossens, l’ala sinistra di 26 anni, a causare il pericolo maggiore. Non limitato a questo torneo, sta uscendo dalla sua stagione più prolifica con 11 gol, e assicura che questo è merito del suo allenatore dell’Atalanta. “Dovrebbero essere grati SigOh Gasperini. Ha avuto un grande impatto e queste qualità che sembravano sopite in me si sono manifestate nel sistema di gioco bergamasco”, ha confermato in conferenza stampa dopo il 4-2 sui campioni in carica.

L’effetto di Gasperini è stato osservato anche lunedì a Copenhagen. Era l’82’ della partita, ei danesi stavano giocando liberamente contro la Russia, il cui tiro del difensore centrale Andreas Christensen è stato bloccato pochi minuti prima. Avrebbero potuto togliere il piede dall’acceleratore e godersi gli ultimi momenti con la palla, ma Joakim Mæhle non avrebbe perso l’occasione di prenderne un altro. Dalla fascia sinistra, il 24enne è stato minaccioso per tutta la partita e a otto-90 minuti dalla fine ha afferrato il pallone, si è messo al limite dell’area, si è messo a sedere e ha sparato un rasoterra sul primo palo: 4 -1 e la mancia lo ha governato.

Anche altri giocatori, come il centrocampista svizzero Remo Froeler, il centrocampista offensivo russo Alexei Miranchuk o l’olandese Martin de Roon, sono stati una parte fondamentale delle loro squadre. Mentre solo il 30enne olandese ha superato la fase a gironi di quei tre finora, è stato il gol di Miranchuk che ha dato alla Russia solo tre punti nel torneo. Nella squadra italiana, i giocatori dell’Atalanta, Matteo Pesina e Rafael Toloi, hanno giocato la loro prima partita dall’inizio contro il Galles ed è stato proprio il centrocampista Pessina a segnare il gol della vittoria.

READ  La dichiarazione calcistica di Schwartzman durante l'analisi della partita contro Mshak alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Iscriviti qui Nella nostra newsletter speciale su Euro 2021