Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’estrazione di asteroidi, il business multimiliardario del futuro che sta accelerando la corsa allo spazio

Sul nostro pianeta esiste un numero finito di cosiddetti terre rare – Il nome che unisce 17 elementi chimici – e il consumo è raddoppiato negli ultimi 10 anni. sono usati per produzione di telefoni cellularicomputer, auto ibride e persino armi. Tra non molto, l’unico modo per ottenere queste abbondanti risorse naturali sarà andare fuori dalla nostra orbita.

La febbre di questi e altri metalli ha acceso una miccia Nuova corsa allo spazioquesta volta, guidata da alcune start-up private che prevedono, attraverso investimenti strategici nel campo dello spazio, di trasportare collezioni di metalli preziosi sulla Terra o su una base lunare, prima del 2030.

Tra le aziende che appaiono nella posizione migliore oggi ci sono AstroForge, Origin Space, Asteroid Mining Corporation e Trans Astronautica Corporation. Hanno tutti progetti ambiziosi legati all’estrazione di asteroidi, In diverse fasi di sviluppo.

I pionieri in questo settore sono Planetary Resources e Deep Space Industries, scomparsi senza raccogliere un solo grammo di neodimio. E sebbene la tecnologia per sfruttarla sia pronta, lo è ancora Ci sono alcuni ostacoli da superare.


L’attività mineraria di asteroidi è in forte espansione.

Oltre agli ampi margini, l’estrazione di ricchezze dall’asteroide può far sì che ciò accada Meno emissioni di gas serra nel nostro ecosistemaSecondo uno studio dell’Università di Paris-Saclay.

Andreas Heine e il suo team stimano che per ogni chilogrammo di platino estratto nello spazio, nell’atmosfera della stella in questione vengono rilasciati circa 150 chilogrammi di anidride carbonica.

Tale importo rilascia fino a 40.000 nello stato fondamentale, a causa dell’energia necessaria per farlo uscire dal suolo. Il che ridurrebbe notevolmente l’inquinamento ambientale.

Quali sono le risorse naturali nello spazio?

Concetto artistico dell'asteroide 16 psichico.  (Foto: NASA/JPL-Caltech)
Concetto artistico dell’asteroide 16 psichico. (Foto: NASA/JPL-Caltech)

Ci sono milioni di asteroidi in orbita tra Marte e Giove Ricco di titanio, ferro, nichel, cobalto e oro Può fornire una quantità aggiuntiva di risorse per sostenere l’attività economica.

READ  Samsung afferma che introdurrà il "telefono Galaxy più potente". Questo è ciò che è trapelato

Un’altra alternativa accessibile è Oggetti vicini alla Terra (NEO) è costituito da asteroidi e comete in orbita attorno al sole. Le sue orbite lo portano a meno di 48 milioni di chilometri dall’orbita del nostro pianeta.

il mietitore rappresenta affari da miliardi di dollari. Soprattutto, per le prime aziende che hanno fatto il loro punto e gestire questa fornitura tagliata a terra o una piattaforma vicina, in modo efficiente. Attualmente, un chilo di platino puro viene scambiato a un prezzo $ 35.000.

Molti di questi pianeti minori che hanno preso parte alla formazione del sistema solare nascondono metalli preziosi in quantità illimitata. Ci sono anche molti che hanno già iniziato a menzionare l’importo che si otterrà in ciascun caso.

Il database Asterank, che monitora più di 600.000 asteroidi, ha stimato il valore di Nereus, che ha un raggio di 330 metri, in circa 5 miliardi di dollari. Il più alto è Ryugu, che è valutato a 83 miliardi di dollari e 1989 ML, che potrebbe costare 14 miliardi di dollari.

Anche se il gioiello della corona è 16 sensitivo. In uno studio pubblicato sul Planetary Science Journal, mostrano che la luce ultravioletta è stata utilizzata per riflettere la superficie di questo massiccio e calibrarne la composizione. Conclusione È pieno di ferro e nichel, quindi il suo valore è di circa 10 quintilioni di dollari.

I confini della Terra

La cintura degli asteroidi si trova tra Marte e Giove.  È costituito dai resti della formazione del sistema solare.
La cintura degli asteroidi si trova tra Marte e Giove. È costituito dai resti della formazione del sistema solare.

Nella formazione dei pianeti, come la Terra, c’è un momento, a causa delle forze di pressione, influenze e decadimento radioattivo, la temperatura dello strato superiore aumenta e praticamente tutte le sue sostanze si trasformano in un liquido.

In quel momento la massa del pianeta è disposta in ordine di densità e gli elementi più pesanti come ferro, piombo o nichel scendono verso il nucleo. Per questo motivo estrarlo dalla superficie terrestre è molto complicato.

READ  La NASA ha filmato il Sole "sorridente" e sembra adorabile: c'è stata una marea di meme che vanno da Halloween a SpongeBob che sono diventati virali su Twitter.

Questo non accade negli asteroidi, perché non hanno massa sufficiente per riscaldare il loro materiale e mancano anche di gravità per spingerlo all’interno.

Per questo motivo è molto facile rilevare questi preziosi elementi dalla superficie di un asteroide piuttosto che scavare nella crosta terrestre.

I principali ostacoli all’estrazione spaziale

Le complessità logistiche dell'atterraggio su un asteroide sono uno degli ostacoli principali.  foto della Nasa.
Le complessità logistiche dell’atterraggio su un asteroide sono uno degli ostacoli principali. foto della Nasa.

Una complicazione che si deve incontrare nel lanciare progetti di sfruttamento spaziale è la difficoltà di superare la forza di gravità, sia per partire che per tornare con un carico.

L’estrazione spaziale promette a imprenditori e investitori profitti senza precedenti. Tuttavia, ogni attività include Parametri di rischio e incertezza È molto alto.

La condizione affinché le attività minerarie siano redditizie è che i robot autonomi responsabili dello sfruttamento debbano essere contraffatti e riparati con materiali stampati sul corpo roccioso stesso.

Una volta identificato l’asteroide, il primo passo sarà inviare piccoli satelliti da ricognizione dotati di analizzatori spettroscopici per determinarne la composizione.

Quando i materiali in loro possesso saranno debitamente catalogati, piccole missioni di raccolta dei campioni dovranno essere dedicate alla verifica della presenza di giacimenti minerari.

Al momento dell’estrazione, sarà necessario tenere conto della bassa gravità, della rotazione e della morfologia. Tutto ciò rende ogni asteroide un oggetto unico che richiede una pianificazione personalizzata.

Come l’estrazione terrestre, anche l’estrazione spaziale richiede quantità di acqua. Pertanto, i primi passi dovrebbero concentrarsi sulla perforazione di asteroidi vicini alla Terra con una concentrazione di liquido più elevata.

Questa risorsa è più abbondante negli asteroidi di meno di 50 chilometri di diametro – anche se non così ricchi di materiali preziosi – il più grande dei quali ha subito trasformazioni metamorfiche che hanno finito per prosciugarli.

READ  Fino a 12 giochi per includere il nuovo tag Prime Matter, e sono 7 annunci in primo piano

lanciatore

Artemis 1 è pronto per l'avvio.  Foto di AFP
Artemis 1 è pronto per l’avvio. Foto di AFP

Il programma Artemisa è un pilastro molto importante del progresso nello sviluppo dell’economia spaziale, una missione in corso e mira a colonizzazione della nostra luna naturale.

È volato con il supporto della NASA e di altre agenzie governative come l’Agenzia spaziale europea. Ma alle aziende private piace SpaceX Progettato da Elon Musk anche Blue Origin di Jeff BezosGli uomini più ricchi del mondo.

Nel decennio successivo, l’obiettivo era di schierare veicoli rover, lander robotici, satelliti, stazioni spaziali e le infrastrutture necessarie per stabilire una base presso il cratere Shaketon, vicino al Polo Sud.

Il campo base di Artemis dovrebbe essere stabilizzato su un lato del terreno per facilitare agli ingegneri l’uso delle onde radio per comunicare con i coloni che lavorano in superficie.

Questa base futuristica, che fungerà da trampolino di lancio per esplorare nuove rotte spaziali, sarà pronta a ricevere un equipaggio simultaneo di un massimo di 4 astronauti che rimarranno lì per periodi fino a circa una settimana.

Per ridurre i costi logistici e facilitare le lunghe permanenze, i depositi che immagazzinano milioni di tonnellate di ghiaccio che potrebbero fungere da carburante per missili sono concentrati nei poli nord e sud della luna.

In termini di materiali, la luna non sembra un luogo Adatto per l’estrazione di minerali Come oro, platino o elementi rari, perché è molto probabile che ti trovi in ​​profondità inaccessibili.

Il più redditizio e accessibile è l’elio-3, un isotopo dell’elio molto raro sulla Terra e utilizzato come combustibile per gli impianti di fusione nucleare per generare energia pulita.

SL

Guarda anche