Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’esercizio fisico è la “medicina” ideale: i medici dovrebbero prescriverla?

se lui esercizio fisico Era una pillola, nessun medico non l’avrebbe prescritta. Riduce il rischio di morte per tutte le cause, Cardiopatie ischemiche, malattie cerebrovascolari, ipertensione, cancro del colon e della mammella, diabete mellito di tipo 2, sindrome metabolica, obesità, osteoporosi, sarcopenia, dipendenza funzionale e cadute nell’anziano, deterioramento cognitivo, ansia e depressione. Questo e altro con pochi effetti collaterali se il dosaggio è sufficiente.

Il sistema sanitario britannico (NHS, per il suo acronimo inglese) lancerà quest’anno uno studio per indagare sui benefici per la salute della prescrizione di esercizio fisico alla popolazione. Come accennato custodeL’idea è che se ne occupino i medici di base Descrizione dello sport nell’ambito del programma “Prescrizione sociale” per attività che non comportano l’uso di droghe, Per ridurre il carico sul sistema. Sembra buono in teoria. Ma l’esercizio fisico non è una pillola. Non è sufficiente che il medico raccomandi al paziente di assumerlo. Prende.

I benefici dell’attività fisica sono stati dimostrati in modo che non vi sia un potenziale dibattito sulla sua idoneità. In che misura, come e quale tipo è appropriato per ogni persona può essere discusso, Ma è sicuro affermare che la maggior parte della popolazione trarrebbe beneficio da più tempo dedicato all’esercizio: secondo un sondaggio Ipsos pubblicato nel 2021, la Spagna è il quarto Paese con le persone più sedentarie in Europa (15%). L’attività media è di 5,2 ore settimanali, rispetto alle 6,1 in Europa e alle 12,8 nei Paesi Bassi, il leader. Ciò che non è chiaro è quale ruolo possono svolgere i medici e se prescriverlo in un consulto sia il metodo più efficace.

Qualcosa di simile accade con il tabacco. Eliminarlo ridurrà gran parte dei problemi di salute generali dell’ictus. Thierry Philippe, presidente degli Istituti europei del cancro, ha affermato in una recente intervista a EL PAÍS Che se gli europei di età inferiore ai 20 anni smettessero di fumare domani, “Il tasso di mortalità per cancro si dimezzerà in 50 anni”. E sebbene ogni medico sano di mente consigli ai suoi pazienti di rinunciare a questa abitudine, ciò non significa che lo facciano. È necessario andare oltre.

READ  Coltivare nuove generazioni e tendenze nel mondo del lavoro

Fernando Rodríguez Artalejo, professore di salute pubblica all’Università Autonoma di Madrid che ha pubblicato diversi studi sulle abitudini di vita, sottolinea che le valutazioni delle prescrizioni sociali (che vanno dallo sport alle attività nei centri diurni per anziani) sono scarse. Gli studi sono pochi e molto scarsi, ma è evidente che, se fossero efficaci, sarebbero molto modesti e si osserverebbero nelle variabili di soddisfazione, qualità della vita, riducendo la solitudine, ma molto meno in altre condizioni, come la riduzione delle malattie croniche”, spiega.

Uno studio condotto da Ipsos nel 2021 indica che la Spagna è il quarto paese più completamente sedentario d’Europa (15%) e l’attività media è di 5,2 ore settimanali, rispetto alle 6,1 in Europa. lotta per le scorte

Questo accade a causa di Cambiare gli stili di vita è molto complesso. “Bisogna agire su molte leve. In uno studio britannico, è stato osservato che quando i pazienti venivano indirizzati a palestre e piscine pubbliche, non vi era alcun miglioramento nell’attività fisica”, afferma Rodriguez Artalejo. Avendo le infrastrutture, dice, È una condizione necessaria, ma non sufficiente.

Inoltre, la prescrizione di attività fisica non è qualcosa che può essere fatto durante la notte. No, almeno, se vuoi farlo bene, secondo Raquel Blasco, MD, specialista in medicina interna e capo dell’unità di medicina interna presso il Centro regionale di medicina dello sport a Junta de Castilla y León a Valladolid. “Se viene offerta una ricetta, deve essere come qualsiasi medicinale: bisogna determinare la dose, il tipo di medicinale, perché la forza non è la stessa cosa della resistenza; Indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali. I nostri compagni di scuola primaria non hanno abbastanza tempo o formazione per essere in grado di farlo correttamente”, afferma Blasco, che calcola che richiederanno dai 15 ai 30 minuti per paziente, oltre a un follow-up pertinente.

READ  parere | Il miglioramento della salute non apre le scuole di medicina. Scritto da Kristen Suling (@KSuleng) #OpinionVP

Con sempre meno medici di base e orari sempre più pieni, questo esperto prevede che la prescrizione di esercizio fisico, per quanto positivo possa essere, è qualcosa che “non sarà mai fatto” in Spagna in modo generico. In ogni caso, dovrebbe essere qualcosa di più di una semplice procedura separata. Si tratta di un problema multifattoriale in cui devono intervenire tutti i tipi di politiche pubbliche. Deve includere insegnanti di educazione fisica -[asignatura] Questo viene implementato anziché aggiungere ore, ai dipartimenti di pianificazione urbana dei municipi, afferma Blasco.

Nel gruppo di lavoro sull’attività fisica della Società spagnola di medicina familiare e comunitaria (semFYC), hanno “lottato” per 22 anni per promuovere le prescrizioni di esercizi. Montserrat Romaguera, il suo portavoce, riconosce che la specialità insegna solo come prescrivere farmaci, non sport. “Dobbiamo lavorare sulla formazione, prima di tutto, in modo che i colleghi si sentano al sicuro quando si tratta di cambiare paradigma”, puntando a.

Il NHS lancerà uno studio quest'anno per studiare i benefici per la salute della prescrizione di esercizio fisico alla popolazione
Il NHS lancerà uno studio quest’anno per studiare i benefici per la salute della prescrizione di esercizio fisico alla popolazione

In secondo luogo, sono necessarie più risorse. “Prescrizione sociale significa conoscere le risorse dei nostri ambienti, centri civici, centri sportivi, società, strade… Non si tratta di mandarli in piscina, si tratta di capire quali sono nelle vicinanze, qual è il monitor, gli orari e i prezzi. Facciamo uscite con gruppi di pazienti per visitare le strutture, e questo accompagnamento facilita l’impegno successivo”, spiega Romaguera, autrice del libro Il mio dottore mi manda a fare una passeggiata.

Ci sono iniziative come questa, progetti sparsi per tutta la Spagna che dipendono più dalla volontà e dalla partecipazione degli operatori sanitari che da grandi programmi di sanità pubblica. A Ourense, il progetto Salubrízate vuole portare i medici fuori dai centri sanitari per verificare la presenza di problemi nella loro zona ed elaborare le persone che si rivolgono per assistenza medica. Uno dei suoi promotori, Mercedes Hernandez, della Società galiziana di medicina familiare e comunitaria, afferma che l’integrazione con le associazioni di quartiere e i centri civici consente loro di svolgere qualsiasi cosa, dalla formazione nutrizionale all’organizzazione di uscite salutari. “È inutile etichettare qualcuno come biker se non ci sono posti adatti nella sua zona. Attraverso i vicini sappiamo dove ci si può allenare e i percorsi e li consigliamo ad altri che magari non ne conoscono l’esistenza” punti.

READ  Elizabeth Blackwell: il primo straordinario medico moderno che è entrato in medicina per dimostrare che aveva ragione

Studiare nel Regno Unito, che dovrebbe iniziare quest’anno, ha un budget 12,7 milioni di sterline (circa 15 milioni di euro). Sebbene Artalejo sia sospettoso del cambiamento delle abitudini dei pazienti, crede che sia qualcosa a cui prestare attenzione e da cui si possono trarre conclusioni anche per la Spagna: “Grazie agli inglesi impariamo molte cose, perché investono molto soldi a sostegno dei servizi sociali.Saremo in grado di scoprire cosa Se funziona, e in chi [lo hace]Qual è il livello appropriato delle prescrizioni sociali e quali sono i costi giustificati”.

Nel Regno Unito esistono già altre linee di ricerca simili, come quella in cui studiano Se puoi migliorare la salute dei pazienti, in particolare la salute mentale, prescrivendo una connessione con la natura. Ci sono già diverse indagini con risultati promettenti in questo senso, che mostrano molti benefici per il contatto con ambienti verdi e l’esposizione alla luce naturale. In Australia, l’anno scorso è stato lanciato un programma di prescrizione di attività fisica nei parchi in coordinamento con i consigli locali, che comprende più di 450 attività all’aperto nei fine settimana. Perché è inutile prescrivere l’esercizio senza altre misure complementari che facilitino l’esercizio.

Di Pablo Lindy