Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’era dell’incertezza e l’ondata di rischi nel mondo

tra le nascite Gesù Cristo E nel 18° secolo, il tenore di vita della persona media è aumentato appena di un terzo: 1,5% ogni 100 anni. Anche dopo il 1750, quando l’economia iniziò ad espandersi notevolmente grazie a macchina del vaporei miglioramenti nel benessere della persona media sono rimasti trascurabili, raddoppiando appena in 120 anni nel Nord del mondo, dove i benefici dell’espansione economica hanno coinciso con un vantaggio Della popolazione.

Solo alla fine del XIX secolo l’economia iniziò a crescere più velocemente della popolazione, permettendo al “tenore di vita” di aumentare notevolmente. Nei 150 anni dal 1870, la produzione economica mondiale è aumentata di 50 volte e la produzione media pro capite è aumentata di quasi 9 volte.

un Salto quantico Dalla produttività generata grazie a: emersione ricerca industriale; Azienda moderna e trasporti marittimi e terrestri davvero economici, e negli ultimi decenni possiamo aggiungere trasporti aerei convenienti ed economici.

Collettivamente, tutto ha portato aEccesso tecnologicoCiò ha reso il mondo un’economia di mercato globale.

Professore all’Università della California, Berkeley e J. Bradford DeLong e DeLongLo storico dell’economia ha scritto un interessante resoconto degli alti e bassi dell’ascesa dell’economia globale a quasi un secolo e mezzo di prosperità: La transizione verso l’utopia: una storia economica del ventesimo secolo (Indolenza verso l’utopia: una storia economica del XX secolo 2022).

Quasi la metà del libro è dedicata a tutto ciò che sembrava andare storto durante la rinascita economica del ventesimo secolo, quando una moltitudine senza precedenti di conflitti la destabilizzò violentemente: guerre, rivoluzioni, depressioni, crisi finanziarie e crolli di borsa. . Il “Il secolo più terribile della storia occidentaleIl grande maestro di idee politiche disse: Isaia Berlino.

Il secolo scorso è iniziato con una prima ondata, tra il 1870 e il 1913, dov’era Ben fattoinserendo «los locos XX» segna una netta rottura con il passato, in cui si trovava la produzione totale l’ovest Triplicato e raddoppiato il tenore di vita, tanto che l’economista John Maynard Keynese lo descrisse come “Eldorado economico».

READ  La luce è salita di 60 euro a 274,56 euro/megawattora, il secondo livello più alto di sempre

Ma il grande guerra L’anno 1914 pose fine alle buone prospettive e all’incertezza si aggiunse lo spasmo irrazionale del nazionalismo, una seconda ondata, tra il 1919 e il 1938, in cui la crescita delle nazioni più potenti fu frenata dallo sviluppo dell’ondata precedente. nel mezzo , Grande delusione Sembrava che la macchina economica fosse crollata irreversibilmente.

Questo periodo ha visto gravi sconvolgimenti politici: L’ascesa delle ideologie totalitarie; Molteplici rivoluzioni e, infine, il seconda guerra mondialeÈ un esperimento quasi fatale per il capitalismo.

vittoria alleati Ha lasciato il posto alla terza ondata, che è durata dal 1945 al 1973. È stata un’altra età dell’oro, durante la quale l’economia globale è progredita di nuovo a un ritmo senza precedenti. La produzione economica è quasi quadruplicata. tenore di vita in CanadaE il FranciaE il GermaniaE il GiapponeE il Italia S stato unito Quasi triplicato.

Finalmente, nel 1973, arrivò l’ultima ondata. Come gli anni tra le due guerre, fu uno dei rallentare. crescita della produttività inmondo del nord»dal tre per cento all’anno alla metà, e la disuguaglianza ha ripreso a crescere mentre i salari delle classi medie e lavoratrici ristagnavano. Era necessario che le economie avanzate si riorganizzassero per diventare più efficienti dal punto di vista energetico, dopo il forte aumento dei prezzi. Prezzi dell’energia.

Questa panoramica storica mostra che il successo economico di L l’ovest Il ventesimo secolo “non è stato predeterminato”. La marcia verso l’alto e il successo nell’economia sono imprevedibili.

lungo Non è il solo a suggerire che la moderna economia globale subisce cicli di 30-50 anni – decenni di anni buoni seguiti da decenni di anni cattivi. il grande economista di Harvard, Giuseppe Schumpeter Ha sostenuto proprio questa cosa negli anni ’30. Schumpeter L’ha preso dal misterioso economista Nikolaj Kondratyevche ha definito queste onde negli anni ’20. Per inciso, Kondratyev Finì per perdere il regime stalinista e fu giustiziato per non aver abbracciato la dottrina marxista-leninista secondo cui il capitalismo era inesorabilmente condannato.

READ  Eurostat conferma che la Spagna è ancora tra le grandi economie europee che subiscono il minor stress finanziario

Schumpeter Queste onde sono attribuite alle maree e al flusso di investimenti associato Cooperare ed entra nuove tecnologie. Ma non è stato in grado di fornire una spiegazione soddisfacente del motivo per cui l’innovazione tecnologica si è verificata nei raggruppamenti storici o perché i cicli di alti e bassi si sono verificati con tale regolarità.

Stiamo vivendo di nuovo un cambio di ciclo? Verso un futuro cupo? La nuova onda che cresce sotto i nostri piedi può darci un buon tiro.

Dura Bassa produttività Dal momento che la crisi finanziaria globale nel 2008, il recente conflitto Ucrainala stagnazione (o il collasso) della globalizzazione e l’erosione della fiducia nella leadership stato unitotensioni dentro sicurezzaLe politiche occidentali non sono riuscite a ripristinare piena occupazione e altro ancora Rischi globali Ci mette in uno stato di completa “incertezza”.

Possa il mondo affrontare di nuovo a svolta critica E come un surfista affrontiamo un’onda carica di pericoli.