Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Leonor Vialli, la moglie di Mauro, ha parlato per la prima volta dopo la morte del marito – Paparazzi Magazine

Giovedì 8 aprile, Mauro Viale Le è stata somministrata la prima dose di Sinopharm, il vaccino COVID importato dalla Cina. Venerdì 9, nonostante si sentisse già male, è andato comunque a lavorare. Al mattino su Radio Colonia e al pomeriggio sulla A24. Sabato 10 la sua immagine è peggiorata. La febbre non è scesa, ammettendo che occorrono “tre squadre di medici” e l’argomento che se non va potrebbe succedere qualcosa di grave.

Domenica undici, dopo un miglioramento, morì tra le 18 e le 19. Martedì 8 giugno, a quasi due mesi da quei quattro giorni tragici e freneticamente dolorosi per il giornalista e la sua famiglia, Leonor VialliSua moglie ha rotto il silenzio per tutta la vita in un grande rapporto che gli ha fatto che cosa succede per il programma El Espectador, dalla CNN Radio.

Sto bene, mi sono ritrovato più forte di quanto avessi mai immaginato. Cerco di dare molta forza ai miei figli, in modo che io possa godermi i miei nipoti e non farli preoccupare. Fortunatamente, Johnny è stato in grado di sconfiggere il virus Corona, il che è stato difficile per lui. Ma i miei figli si prendono cura di me. Johnny non voleva parlare con i dottori quando era in ospedale, mi ha fatto una specie di scudo così non mi ammalavoSpiega prima.

“L’hanno vaccinato, ma non è stato fortunato come me ad avere un Suptnik. Il vaccino lo ha distrutto, perché oltre alla febbre gli ha causato un disturbo cognitivo. Gli era difficile mettersi le scarpe…”

Più tardi, ha ricordato chi era stato il suo compagno di vita per quasi 53 anni, di cui 50 sposati. “La migliore eredità lasciata da Mauro sono stati due. Il primo è stato amare la famiglia, essere un forte sostenitore di se stesso, essere padre di due genitori. Il secondo è stato lavorare, dove è stato anche come un padre per molti. A padre e maestro. Sono orgoglioso di essere stato e sarò la moglie di Mauro Vialli”, Egli ha detto.

In merito alle vicende che hanno portato all’omicidio del giornalista, ha indicato che “Quel giovedì gli hanno dato il vaccino e non è stato così fortunato, perché non ha avuto un Suptnik come me. Venerdì era sconvolto, ma era un soldato disoccupato e lo era, perché andava sempre. Nel canale lo videro già male ea causa dello scarafaggio gli gridarono che dormiva. È tornato a casa e aveva già 39, 39 anni e mezzo”.

“È stato ricoverato in terapia intermedia con l’aiuto dell’ossigeno. I suoi polmoni erano molto stanchi. Ma è migliorato, e lì hanno commesso l’errore di portarlo in sala comune senza ossigeno. Qualcuno si è precipitato, questa è la mia lamentela”.

Poi è arrivata l’altra nostra figlia Ivana e l’ha vestita con abiti freddi. Sabato la situazione non era migliorata e abbiamo chiamato i medici. Sono arrivate 3 squadre di medici che hanno consigliato il ricovero ma lui non voleva andare. Fino a quando un dottore le ha parlato molto bene e le ha detto ‘Se non vieni, potrebbe succedere qualcosa di molto serio” e con Questo lo ha convinto“, Egli ha detto.

Poi Lo portarono dentro e siccome i suoi polmoni erano così eccitati gli fecero fare una terapia media con l’aiuto dell’ossigeno. E lì, anche se non voglio dare la colpa, non sappiamo chi o perché sia ​​stato erroneamente portato nella sala comune e lasciato senza ossigeno. È stato un errore, una fretta, perché l’hanno visto un po’ meglio e l’hanno superato. Abbiamo parlato con lui domenica, fino alle quattro del pomeriggio, abbiamo comunicato con lui” Seguire.

Poi c’è stato un corto circuito e poi hanno chiamato Johnny per andare forte. Gliel’hanno detto lì. Ha gridato di nuovo e ci ha detto. Non potevamo crederci. È stato così improvviso e così veloce. Ma ripeto, per me è successo qualcosa. Ho pensato di lasciarlo in buone mani e qualcuno si è precipitato a prenderlo. Ha commesso un errore in quella decisione e ne stiamo pagando le conseguenze”. Si è verificato.

E ha sparato la parte più dura dell’intera intervista: “È con la sua vita e siamo in una perdita irreparabile. Ho solo questa lamentela. Inoltre, il vaccino lo ha distrutto, perché non aveva solo la febbre. Gli ha anche dato come un disturbo cognitivo perché non poteva indossare le scarpe“.

“Ho lasciato l’appartamento che condividevamo perché era troppo grande e la sensazione di assenza e di vuoto mi ha colpito molto. Mi colpisce. Sto ancora bene, mi sono scoperto più forte di quanto potessi immaginare”.

Essendo un legame così stretto, Leonor dovette rimanere isolata e non riuscì a cacciare Mauro. Lo farà per la festa del papà. “Onoreremo la festa del papà, al cimitero israeliano. Faremo una festa con i nostri figli e nipoti, che si occuperà del rabbino che ha sposato i ragazzi, si chiama Daniel Goldman. Per me sarà un’emozione e Una standing ovation”, Acconto.

“Ora sono all’avanguardia perché i miei figli possano continuare a guidare. Non ho altro che parole di gratitudine per Mauro. Mi ha fatto crescere, mi ha insegnato mille cose, mi ha portato in tv ed è stato il primo a fare psicoanalisi su TV. È stata e continuerà ad essere un autista per noi. È costoso, ma la vita va avanti.” “, Regola.

Le due migliori eredità che Mauro ha lasciato sono due. Amore per la famiglia e amore per il lavoro. In entrambi è stato padre di padre e maestro di insegnanti. E come hanno detto a Sarmiento, è un insegnante immortale. Sono orgoglioso di essere e di essere ancora sua moglie”.

Ora ho lasciato l’appartamento che condividevamo e vivo da qualche altra parte, e mi preparerò quando potrò ricevere i malati. Questa sensazione di assenza e vuoto mi faceva stare male, ed era un posto molto grande. Certo, dovrò fare un’analisi psicologica per superare tutto questo”. è finita Leonor Vialli.

Maggiori informazioni su paparazzi.com.ar

Discussioni

Commenti

READ  Il palcoscenico di Valverde in Dauphiné arriva dopo il lavoro del corale di Movistar