Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’elfo “seppellisce” il manager di Instagram e gestisce il suo account

Inserito:

10 novembre 2021 11:00 GMT

Il racconto di Adam Mosseri è diventato un memoriale, creando una pubblicità che ha presentato come “un luogo per celebrare la vita di qualcuno dopo la sua morte”.

Un troll è riuscito a convincere Instagram che il suo CEO, Adam Mosseri, Morì e fece i suoi rapporti sulla memoria del profilo Scheda madre, che ha parlato con il responsabile dell’inganno.

Lo sconosciuto “Crickster”, che si presenta come Syenrai, è sorpreso Com’è stato facile ingannare il social network Spiega all’outlet che ha pubblicato solo un falso necrologio online per Instagram per identificare l’account del suo CEO come appartenente a una persona deceduta e ha aggiunto un avviso “Ricorda Adam Mosseri”.

Il messaggio automatico creato da Instagram recita: “Gli account commemorativi sono un luogo in cui ricordare e celebrare la vita di qualcuno dopo la sua morte”.

Il social network ha confermato l’evento verificatosi lo scorso settembre, anche se ha chiarito che l’errore è durato per un breve periodo di tempo. Nella sua spiegazione, Syenrai sottolinea che altri utenti non saranno in grado di recuperare i propri account così rapidamente come il capo di Instagram. Infatti, chi ha meno di un milione di follower e nessun segno di spunta blu potrebbe vedere i propri account bloccati se la piattaforma prende erroneamente per sempre eventuali necrologi online recenti, avvertendo il “truffatore”.

Nel caso di account commemorativi, Instagram blocca qualsiasi tentativo di accesso e rimuove la possibilità di apportare modifiche ai contenuti già pubblicati. Per rendere il profilo commemorativo, chiede il social network Certificato di morte, necrologio o articolo di notizie Includi il nome completo del defunto.

READ  Clash Mini 1.1142.10 - Download per Android APK Gratis

Secondo Syenrai, se il necrologio è recente e il post è della stessa settimana, nel 98% dei casi Instagram segnerà l’account come account commemorativo. Tuttavia, è possibile riottenere l’accesso al profilo, per il quale è necessario avere la data di nascita corretta e almeno una foto in archivio per dimostrare che la persona è titolare dell’account, spiega Syenrai.