Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le università cilene incoraggiano la ricerca congiunta con le istituzioni in Italia e Francia «Diario y Radio Universidad Chile


Martedì il rettore Vivaldi, che rappresenta l’Università del Cile, ha partecipato di persona al Forum Cile-Italia, evento a cui hanno partecipato a distanza i rettori delle università cattoliche e dell’Università di Concepción. Intelligenza artificiale, cambiamento climatico, astronomia, medicina e scienze sociali sono alcuni dei temi attraverso i quali si cerca di rafforzare la cooperazione con le istituzioni italiane. Nel frattempo, la prossima settimana si terrà il Forum Cile-Francia.

giovedì 23 settembre 2021 11:32 ore.

Promuovere la ricerca congiunta per l’eccellenza in temi diversi come l’intelligenza artificiale, la scienza dei dati, l’astronomia, la medicina, le scienze sociali, i cambiamenti climatici, l’alimentazione, il design e il patrimonio è l’obiettivo dei Forum Cile-Italia e Cile-Francia, esempi strategici di collaborazione in quale Università del Cile, Il inchiostro università cattolica e il Concepcion University. L’iniziativa riunisce molti istituti di istruzione superiore e di ricerca di entrambi i paesi e gode del sostegno delle rispettive ambasciate.

Così è iniziato martedì 21 settembre Cile Italia Forum in forma ibrida. Presidente dell’Università del Cile, Ennio Vivaldi, arrivato all’istituto ospitante, e Università di Bologna, di partecipare all’incontro, mentre i rettori dell’Università della California, Ignacio Sanchez, e da U de Concepcion, Carlos Saavedra Condividi elettronicamente. Autorità e ricercatori di Sapienza Università di Roma, Politecnico di Milano e Politecnico di Torino.

“Questo è un momento della storia umana in cui le relazioni multilaterali sono tornate ad essere molto importanti, e quindi le relazioni tra Europa e Cile sono diventate molto centrali”, ha spiegato il rettore Vivaldi dall’Italia. La decisione di partecipare di persona, insieme ad autorità universitarie come il Prorettore per la Ricerca e Sviluppo, Flavio Salazarresponsabile dell’innovazione, Carlos Safi, risponde all’importanza di questo spazio collaborativo. “È tempo di rafforzare l’aspetto multilaterale, Questo è qualcosa che le università hanno fatto ed è stata gravemente colpita dall’impatto dell’epidemia“, Aggiungere.

READ  La seconda fase del Tropical Medicine Institute dovrebbe essere completata entro la fine dell'anno.

Da parte sua, il presidente dell’università Sanchez ha sottolineato che “l’impatto di questi forum può essere molto evidente e di grande portata in termini di pubblicazioni congiunte, nuovi progetti di ricerca e creazione di libri in campi come le scienze, le discipline umanistiche e le arti”. Inoltre, ha sottolineato, questi casi “possono aprirci nuove strade per richiedere finanziamenti, consentendoci di migliorare i nostri finanziamenti per la ricerca competitiva”.

“Il Forum Cile-Italia mostra una tradizione di cooperazione tra l’Università di Concepción e le diverse istituzioni educative del Paese europeo”, ha aggiunto il Rettore Saavedra. “Allo stesso tempo, offre opportunità per il futuro, poiché promuove l’approfondimento della suddetta cooperazione attraverso le relazioni scientifiche e accademiche e la mobilità di studenti e insegnanti. Tutte queste iniziative sono rafforzate dalla cooperazione tra le tre principali istituzioni del Cile e università.

Nel primo forum che si terrà Tra il 21 e il 23 settembreSaranno costituiti cinque gruppi di lavoro che affronteranno i temi di ‘Salute e Alimentazione’ – in discipline quali Scienze Biomediche, Alimenti e Bioprocessi, Salute e Sviluppo Animale – e ‘Rapporti Uomo-Natura’ – attraverso Energia, Ambiente e Sostenibilità, Cambiamenti Climatici e Geodinamica – ‘Il design e le arti’ e il patrimonio”, “Scienze umane e sociali” e “Astronomia e scienza dei dati”.

Nel frattempo, il Forum Cile-Francia terrà i suoi incontri Dal 28 al 30 settembre. Oltre alle università, autorità e rappresentanti cileni Centro Nazionale per la Ricerca Scientifica (CNRS, le sue iniziali in francese), un’istituzione con la quale vengono sviluppati studi congiunti di astronomia e flora marina e il collegamento degli esseri umani al loro ambiente.

In questo caso, i temi dei gruppi di lavoro sono “Sfide nei sistemi sanitari”, “Clima e biodiversità”, “Scienza dei dati”, “Agricoltura intelligente”, “Sfide nella produzione di energia”, “Scienze sociali e umanistiche” e “Design, arte e Patrimonio”.