Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le rimesse ricevute dall’Honduras sono aumentate del 36,2% tra gennaio e luglio

Didascalia/File foto

L’Honduras ha ricevuto 4.074 milioni di dollari in rimesse nei primi sette mesi dell’anno, in crescita del 36,2% rispetto allo stesso periodo del 2020, secondo quanto riportato mercoledì dalla Banca centrale (BCH).

Tale importo è di 1,083 milioni di dollari in più rispetto alle rimesse che il paese centroamericano ha ricevuto tra gennaio e luglio dello scorso anno (2991 milioni di dollari), secondo un rapporto della fonte honduregna.

La BCH honduregna e la società privata attribuiscono questo comportamento al miglior andamento dell’economia statunitense, dove risiedono più di un milione di persone di origine honduregna e da dove viene inviato il 93,1% dei flussi che il Paese riceve.

Gli Stati Uniti sono seguiti dalla Spagna che contribuisce con l’1,7%, Canada e Panama con l’1,1% ciascuno, secondo l’entità honduregna.

Il restante 3% delle rimesse in ricezione è distribuito in paesi come Brasile, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Italia e Repubblica Dominicana, tra gli altri.

Secondo le informazioni, oltre il 70% delle rimesse viene inviato in Honduras tramite società di trasferimento e istituti bancari.

L’Honduras prevede di ricevere entro la fine di quest’anno, secondo la revisione del programma di cassa 2021-2022, circa 8.685 milioni di dollari e il prossimo anno 9.047 milioni di dollari in rimesse inviate da honduregni residenti all’estero.

Nel 2021 e nel 2022, il BCH prevede un “maggiore accumulo” di riserve internazionali nette, legato a maggiori entrate da rimesse ed esportazioni familiari, che si prevede copriranno l’equivalente di 7,5 mesi di importazioni.

Le rimesse inviate in Honduras nel 2020 sono state pari a 5.736,6 milioni di dollari rispetto ai 5.522 milioni di dollari ricevuti nel 2019, con un aumento del 3,9%.

Le rimesse rappresentano circa il 20% del PIL e sono diventate una delle principali fonti di sostentamento per molte famiglie del Paese.

Inoltre, è la principale fonte di valuta estera nel paese, superando le esportazioni come caffè, prodotti maquila, gamberetti, tra gli altri.

READ  Eccezione iberica | Il prezzo dell'elettricità in Spagna è tre volte inferiore a quello europeo