Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le quattro chiavi della prima conferenza stampa gastronomica a Minorca

Promuovere il dibattito tra giornalisti, chef e professionisti dell’ospitalità, nonché la partecipazione di lettori e critici, è l’essenza della prima conferenza stampa gastronomica a Minorca, la regione gastronomica europea 2022. Il suo obiettivo? Contribuire all’educazione per una migliore alimentazione, promozione di una gastronomia sana e circolare e standard di turismo sostenibile. I relatori già confermati includono Jose Carlos Cabel, Ana Vega Perez de Arzulia, Tony Massance, Wendy Barry (Scozia), Roberta Garibaldi (Italia) o Lella Carapostoli. La conferenza si concluderà con la Dichiarazione dei Principi Etici adottata come “The Menorca Declaration 2022”

Minorca continua ad affermarsi come destinazione culinaria di riferimento mondiale. E nell’anno del suo mandato come regione gastronomica europea 2022, ha già gettato le basi per quello che sarà uno dei momenti salienti del suo ampio programma di attività: la prima conferenza stampa gastronomica. Un appuntamento rivolto a tutti i professionisti del settore con l’obiettivo di essere un punto di incontro e riflessione per affrontare i diversi aspetti della scrittura gastronomica.

La conferenza è stata presentata con la partecipazione di Pepe Belfort (membro dell’Associazione dei giornalisti e scrittori gastronomici delle Isole Baleari), Gonzal Segui (Direttore dell’Associazione dei leader Menorca) e Josep Pastrana (Vicepresidente della Fondazione per il progresso di Etica Pubblica). Turismo e Direttore dell’Economia e del Territorio del Consiglio delle Isole di Minorca). Il suo comitato organizzatore è presieduto dal già citato Pep Balfour e dai giornalisti Pep Alice e Andoni Sarije, che sono tutti membri dell’Associazione dei Giornalisti e Scrittori delle Isole Baleari.

La prima conferenza di giornalismo gastronomico a Minorca è sostenuta dalla Fondazione per la promozione del turismo di Minorca, dal Consiglio dell’isola (attraverso il Ministero dell’economia e del territorio, Ministero della cultura, dell’istruzione, della gioventù e dello sport) e finanziata dall’Associazione Leader Island Menorca, in un progetto pilota finanziato con fondi FEASR, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale per le Isole Baleari.

READ  Il PIL del G20 potrebbe diminuire del 4% nel 2050 se non si riducono le emissioni

Queste sono le quattro chiavi del Congresso:

1 – Contenuti

Sarà composto da due grandi blocchi. La prima sarà dedicata a parlare di gastronomia da una prospettiva femminile, soffermandosi sulla scarsa presenza delle donne nei media, sia come scrittrici che come professioniste della ristorazione. Il lavoro quotidiano degli chef non retribuiti e la loro eredità sarà valorizzato sotto forma di libri di cucina di famiglia anonimi, tramandati di generazione in generazione. Il secondo intende riflettere sull’autocritica alimentare, il fenomeno degli influencer e dei social network, la mancanza di autonomia associata a gruppi di media e sponsor, il sostegno alla sostenibilità e alla gastronomia circolare, con un focus particolare sulla leadership di Minorca in questi ambiti.

2 – finisce

Promuovere una critica gastronomica dell’equità e del rispetto della diversità, nel tentativo di sensibilizzare sull’importanza dell’unicità e del patrimonio gastronomico di ciascuna regione. Il fatto che possa essere celebrato su un’isola che è un modello per ciò che può essere la gastronomia sostenibile – dal momento che Minorca è una riserva della biosfera dal 1993 – suggerisce che potrebbe essere il luogo perfetto per rafforzare i valori proposti. Contribuisce inoltre all’educazione per una migliore alimentazione, alla promozione di una gastronomia sana e circolare e agli standard del turismo sostenibile per migliorare il benessere della comunità.

3 – Relatori

Attese la scena nazionale (Catalogna, Madrid, Galizia…) e il mondo gastronomico, così sono stati invitati giornalisti e scrittori di Hauts-de-France (Francia), Trondheim (Norvegia), Coimbra e Minho. (Portogallo), Slovenia, Kuopio (Finlandia), Egeo Meridionale (Grecia), Sibiu (Romania), Brabante Settentrionale (Paesi Bassi), Galway (Irlanda), Aarhus (Danimarca), Lombardia orientale (Italia), Riga (Lettonia).

Al momento sono stati confermati: Jose Carlos Cabel (El Pais), Ana Vega Pérez de Arlusia (Premio Nazionale della Gastronomia 2018), Tony Masanes (Direttore Generale della Fondazione Alicia), Julia Pérez Lozano (Membro della Royal Academy of Gastronomy), Jorge Guitan (Gourmand World Cookbook Award), Carme Gasull (co-fondatrice del portale Gastronomistas), Carlos González Cano (GastroSER), Lila Karapostoli (scrittrice e giornalista di cucina greca), Wendy Barrie (conduttrice di Scottish Cooking Programmi e co-fondatrice di The Scottish Baking Championships), Roberta Garibaldi (Professore di Management del Turismo presso l’Università di Bergamo, Italia). Tra relatori e partecipanti, è prevista la partecipazione di circa 250 persone.

READ  I volumi verranno chiusi dal Barcellona l'ultimo giorno di mercato

4 – iscrizioni

Per partecipare al convegno e ottenere l’accreditamento, sia come professionista che come persona interessata alla gastronomia, sarà necessario farlo attraverso il sito web della Regione Gastronomica di Minorca, che dispone di una sezione dedicata a tale scopo.