Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le piccole imprese credono che più imprese digitali saranno in grado di riprendersi e crescere meglio dopo il Covid-19

MADRID, 16 settembre (Portaltic / EP) –

La digitalizzazione ha permesso alle piccole imprese di sostenere la propria attività durante la pandemia di Covid-19 e anche per il 78% è un vantaggio che consentirà la sperimentazione. Migliore ripresa e crescita in un ambiente post-pandemia.

L'”Osservatorio sulla digitalizzazione di GoDaddy 2021: uno studio sulla maturità digitale delle piccole imprese in Spagna e in Europa”, un rapporto che raccoglie le risposte di oltre 5.100 aziende europee di Spagna, Germania, Francia e Italia, indica la tendenza alla digitalizzazione delle piccole imprese. Le aziende europee lo scorso anno, soprattutto, con l’obiettivo principale di aggirare le chiusure e le restrizioni causate dall’epidemia di Covid-19.

Durante questo periodo hanno acquisito importanza Canali di vendita online. In effetti, più di un terzo delle piccole società di vendita virtuale in Spagna ha annunciato di aver iniziato a offrire i propri prodotti online negli ultimi due anni.

La presenza di aziende su Internet è elevata in Germania, Spagna e Italia dove Sette su dieci hanno già un sito web o un profilo social. Le piccole aziende spagnole sono in prima linea nella gestione dei social network.

Indice di digitalizzazione

L’Osservatorio Digitalizzazione comprende un indice digitale delle diverse aziende europee intervistate, con l’obiettivo di creare una classifica del livello di digitalizzazione, che ne distingua quattro tipologie: pionieri digitali, imprese digitali, principianti digitali e scettici digitali.

Secondo questa classificazione, Le piccole aziende spagnole ottengono i punteggi più alti Nel GoDaddy Digital Index ha raggiunto 45 punti contro i 44 punti dell’Italia, 42 della Germania e 37 della Francia.

Il 28% degli imprenditori spagnoli intervistati può essere classificato come “pionieri digitali” e ha una forte connessione con il mondo digitale, compresi i social media e le attività di vendita e marketing “online”.

READ  Nuove branche del sapere in salute: ecco come si distribuisce

per questa parte, Il 26% delle aziende in Spagna sono “Settled Digital”, che ha raggiunto un livello intermedio di digitalizzazione, È ben attrezzato con dispositivi tecnici, strumenti di cooperazione e servizi di sicurezza. Tuttavia, nonostante la loro buona infrastruttura digitale, sono completamente riservati quando si tratta di marketing digitale.

In mezzo ci sono i “principianti digitali” (22%), che sono convinti dei vantaggi della digitalizzazione, ma non sono ancora ben attrezzati. E infine, i “Digital Skeptics” (24%), che mostrano poco impegno per le questioni digitali e non hanno nemmeno investito in attrezzature tecniche.

Il rapporto evidenzia che Il 53% delle piccole imprese spagnole ha migliorato la propria digitalizzazione negli ultimi mesi E il 42% dei lavoratori autonomi intervistati riteneva che un maggiore grado di digitalizzazione li avrebbe aiutati a superare più facilmente l’epidemia. Inoltre, il 78% degli intervistati riconosce già che le aziende più digitalizzate saranno in grado di riprendersi meglio e crescere in un ambiente post-Covid-19.

Il lavoro a distanza è un’altra variabile che è stata implementata nelle piccole imprese nell’ultimo anno e adattarla è stato un compito chiave per rimanere attivi e servire i clienti. Per raggiungere questo obiettivo, quasi il 70% degli spagnoli è un lavoratore autonomo Semplificare gli “smartphone” i loro lavoratori e il 61 per cento lo ha dato Computer portatili in modo che possano lavorare.

Archiviazione dati/servizi di trasporto

La digitalizzazione ha raggiunto anche i processi interni delle piccole imprese con l’obiettivo di automatizzare la gestione. Ecco perché il 28% delle piccole imprese fa pubblicità Desiderio di avere un sistema CRM (CRM), che li aiuta a tracciare e standardizzare tutte le interazioni su un’unica piattaforma.

READ  Pedro Sanchez vede "speranza" grazie al tasso di vaccinazione, che "accelererà" nei prossimi giorni

I sistemi di ottimizzazione dei processi interni delle piccole imprese sono sconosciuti nel settore. Strumenti come servizi di archiviazione/trasferimento dati (58%), strumenti di videoconferenza (53%), condivisione di file su unità (45%), social network interni o intranet (45%) o strumenti di progettazione e brainstorming (26%), Fanno già parte della loro quotidianità.

I risultati di questa indagine collocano i lavoratori autonomi spagnoli come i più avanzati in questo campo rispetto ad altri paesi inclusi nell’indagine come Germania e Francia.