Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le Olimpiadi di Roma si possono chiamare Stadio Paolo Rossi

Lo stadio Olimpico di Roma potrebbe diventare lo stadio di Paolo Rossi, in onore del famoso calciatore campione del mondo nel 1982, se lo deciderà il governo italiano, che dovrebbe studiare questa possibilità dopo che oggi la Camera dei Deputati ha approvato l’ordine del giorno in questo senso.

E i media locali hanno riferito che l’iniziativa, firmata dal deputato Pierantonio Zanetin, di Forza Italia, guidata da Silvio Berlusconi, ha ottenuto 387 voti a favore, 5 contrari e due astenuti.

“Sono commossa, è una notizia che mi rende felice”, ha detto Federica Cappelletti, la vedova di Rossi, l’attaccante simbolo del Mondiale conquistato dall’Azzurra in Spagna 82, scomparso nel dicembre 2020 per malattia. incurabile.

Cappelletti ha espresso l’auspicio che “il percorso cominci davvero e porti al nome Paolo della Roma” e si è detto “particolarmente lieto” che “anche la politica si muova, avendo fatto il mondo dello sport e del calcio in particolare”.

È considerato uno dei giocatori più carismatici della storia della nazionale italiana, “Papleto” come era soprannominato, si è distinto in campo, nonostante non avesse un fisico forte o una grande tecnica, per via della sua intelligenza e delle sue capacità posizionarsi nel modo giusto in area e sorprendere il difensore.

Rossi è diventato un’icona indimenticabile del calcio italiano nel 1982, grazie ai suoi sei gol nei quarti di finale del Mondiale spagnolo, una tripletta per il Brasile, una doppietta per la Polonia e un gol nella vittoria per 3-1 contro la Germania Ovest.

La sua scomparsa, all’età di 64 anni, ha sconvolto il mondo del calcio e della società italiana, che nutriva una grande ammirazione per un uomo umile, amichevole e vero che, dopo il suo ritiro, ha iniziato la sua carriera come opinionista televisivo in varie reti italiane.

READ  Kelly Gonzalez parla della rabbia di Emiliano Vecchio: 'È una febbre temporanea'

“Paulo è un eroe nazionale, che ha saputo unire l’intera nazione 40 anni fa e lo fa ancora adesso che non c’è più, con tanti tifosi e persone appassionate che lo ricordano con affetto. Nel calcio, in Italia e in tutto il mondo”. , Paolo ha dato tanto, quindi è un meritato riconoscimento”, ha aggiunto la vedova.

Lo scorso agosto, l’Associazione Italiana Calcio (AIC) ha istituito il premio Paolo Rossi per il miglior marcatore della Serie A, e il primo vincitore è stato Cristiano Ronaldo, che ha segnato 29 gol.