Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le effemeridi di oggi: cosa è successo il 6 novembre | Eventi in Argentina e nel mondo

Nel Calendario astrologico dal 6 novembre Evidenzia gli eventi accaduti in un giorno come questo in Argentina e nel mondo:

1893. Pyotr Ilyich Tchaikovsky è morto all’età di 53 anni. Il compositore russo è appena uscito Sinfonia n. 6, Patetico. Si diceva che fosse morto di colera. Nel corso degli anni, la versione del suicidio indotto ha dominato, poiché era gay e l’omosessualità è stata respinta. lascia correre come SchiaccianociConcerto per violino, Primo concerto per pianoforte, Romeo e Giulietta e Il lago dei cigni.

1917. Di notte, i Belhovik hanno preso d’assalto il Palazzo d’Inverno dello zar Nicola II a San Pietroburgo, portando a termine un colpo di stato contro Alexander Kerensky, capo del governo provvisorio che da febbraio era al comando del Paese. È l’inizio della Rivoluzione Russa. Il giorno dopo, Lenin, il più grande leader bolscevico Vladimir Ilyich Ulyanov, arrivò a Pietrogrado, la città in cui il tumulto portò Leon Trotsky, per farsi carico di un esperimento storico che sarebbe durato fino al 1991. La Russia governava il calendario giuliano entro il 25 ottobre . Sebbene fosse già novembre per i paesi che seguono il calendario gregoriano, sarà incluso nella storia come la Rivoluzione d’Ottobre.

1965. Nasce Gabo Ferro. È stato il leader della band di Porco negli anni ’90, e in seguito ha iniziato la sua carriera da solista. Nel frattempo studiavo storia e scrivevo tre libri. Era uno degli artisti più rispettati e amati della scena musicale. Si è spento all’età di 54 anni, l’8 ottobre 2020, ha suscitato scalpore.

1965. A New York è morto all’età di 81 anni il compositore francese Edgar Varese. Considerato Pioniere della musica elettronicaIl suo lavoro completo non supera le tre ore.

1970. In Messico muore uno dei più grandi nomi del Bolero: Agostino Lara. Il suo rapporto con Maria Felice fu la genesi di “Maria Bonita”. Altre canzoni popolari includono “Solamente una vez”, “Granada” e “Noche de ronda”.

1975. Inizia la marcia verde. Il re Hassan II del Marocco organizza il raduno dei suoi sudditi, che stanno marciando verso il Sahara occidentale, sotto la custodia della Spagna. Afferma che il governo spagnolo, mentre Francisco Franco sta morendo, sta ritirando le sue forze e rinunciando alla custodia dei territori che, secondo i termini delle Nazioni Unite, devono decidere il loro futuro in un referendum di autodeterminazione. Un’ondata umana di centinaia di migliaia di persone avanza per tre giorni, il Corano alla mano, fino al 9 novembre, dopo aver rotto la recinzione ed essere penetrata nel territorio spagnolo. La guerra dei nervi raggiunge il culmine quando il re ordina il ritorno dei manifestanti. Di conseguenza, la Spagna ignora la questione e abbandona il territorio occupato dal Marocco dal 1976, Lasciare i Saharawi senza il loro stato. E da allora il Fronte Polisario combatte l’occupazione marocchina.

1985. I guerriglieri dell’M-19 attaccano il Palazzo di Giustizia di Bogotà e prendono più di 300 ostaggi, compresa l’intera Corte Suprema. I negoziati fallirono e il governo di Belisario ordinò a Betancourt di riprendere l’edificio con la forza. Il risultato è tragico: muoiono più di 100 persone. Cadono quasi tutti i guerriglieri, più di 70 ostaggi, tra cui 11 giudici di corte. I dispersi sono 11: nel 2015 sono stati individuati tre corpi.

1986. La stampa americana ripete la notizia uscita tre giorni fa su uno dei giornali libanesi: il governo di Ronald Reagan ha venduto illegalmente armi all’Iran e con questi soldi ha finanziato i Contras, la guerriglia nicaraguense contro i sandinisti. La società americana è stata colpita da uno scandalo paragonabile solo allo scandalo Watergate. Il fatto che la Casa Bianca abbia accordi illegali con il paese che ha rapito i suoi diplomatici nel 1979 per finanziare la controinsurrezione in America Centrale potrebbe costare il lavoro a Reagan, che dice di non sapere tutto. L’ufficiale dell’esercito, Oliver North, è ancora nel mezzo: è la persona che ha gestito quasi 50 milioni di dollari in armi in Iran. Il governo repubblicano dice che l’esercito ha agito da solo, e questo dichiara che ha eseguito gli ordini. North è stato condannato ma non è andato in prigione.

● 2020. La morte di Fernando Pino SolanasVittima del corona virus. Si ammalò a Parigi, dove era ambasciatore presso l’UNESCO. Come regista, è rimasto scioccato alla fine degli anni ’60 tempo di forno, film documentario diretto da Octavio Gaettino. Successivamente, hanno filmato due intense interviste con Juan Domingo Perón a Madrid. Gestito Figlio di Fierro prima di andare in esilio. Dopo il 1983 arriveranno L’esilio di Gardele occupazione e breve viaggio. Criticando Al Nassma, gli hanno sparato alle gambe nel 1991. Dopo un periodo da Rappresentante Nazionale, sarebbe arrivato nuvoleQuindi concentrati su documentari come saccheggio della memoriae La dignità di nessuno e prossima stazione. Nel 2009 è stato eletto rappresentante nazionale e nel 2013 senatore.

Inoltre, è il giorno del lavoratore bancario e il giorno dei parchi nazionali.

READ  Importante avviso di vaccinazione di Martha Cohen