Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le auto elettriche pure in Europa cresceranno nel 2021

Secondo uno studio di Schmidt Automotive Research (ACEA), l’11% delle nuove auto vendute in Europa nel 2021 erano veicoli elettrici puri (BEV). Ciò significa che nei 18 mercati analizzati nella regione, la vendita di queste auto è aumentata dal 6,7% nel 2020 all’11,2%.

Durante l’ultimo trimestre del 2021 (ottobre-dicembre), è stato registrato un numero record di oltre 400.000 BEV in tutta la regione, pari al 17% del mercato totale delle autovetture nuove nel quarto trimestre. Ciò significa che un’autovettura nuova su dieci venduta nel 2021 era un veicolo puramente elettrico.

Per quanto riguarda le vendite di motori diesel, seppur in calo nel corso del 2021, negli ultimi tre mesi dell’anno è comunque superiore a quello dei veicoli elettrici. Secondo i dati dell’Autorità, a fine settembre sono state vendute 2,3 milioni di auto diesel, con un calo del 26% rispetto al 2020. Nello stesso periodo sono state vendute 801.025 auto elettriche, con un aumento del 91%. Dati ACEA per i paesi UE, Regno Unito ed EFTA.

Dati per mercato

I mercati dell’Europa meridionale (Italia, 4,6% dei veicoli elettrici; Spagna, 2,8%; Grecia, 2,2%) sono ancora indietro rispetto ai vicini settentrionali. Tuttavia, i Paesi Bassi sono stati l’unico mercato in cui i volumi sono scesi (-12,5% a/a) rispetto ai livelli dell’anno precedente.

Previsioni 2022

Si prevede che ci sarà una crescita delle vendite di BEV nel 2022, poiché secondo questo studio mensile, ci sarà un aumento medio delle vendite di 350.000 unità ogni mese. Questa crescita delle vendite è dovuta in parte all’apertura dell’impianto di produzione tedesco di Tesla e a un mercato che richiede più BEV per raggiungere gli obiettivi di CO2 imposti in Europa.

READ  Mercati dell'Asia e del Medio Oriente, quanto dista la Spagna?
  • motore
  • Ricerca automobilistica Schmidt (ACEA)
  • Fakunaoto
  • apm