Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Associazione Spagnola di Fondazioni sta aprendo una nuova edizione del suo programma di Fondazioni di Comunità

il Associazione spagnola delle imprese (AEF) ha appena lanciato la quarta versione del suo programma di supporto alla creazione istituzioni comunitarieun’iniziativa che cerca di promuovere questo tipo di modello filantropico in Spagna come esempio di successo nell’affrontare i problemi e le sfide sociali dell’azione locale e regionale per ottenere cambiamenti sociali a lungo termine.

Il bando, aperto dal 1 febbraio al 21 marzo 2023, è rivolto a persone fisiche, associazioni, fondazioni, imprese, imprese private o soggetti dell’economia sociale che intendono rafforzare e creare un’impresa di comunità, privilegiando le iniziative in ambito regionale . popolazione.



Cos’è un’istituzione comunitaria

Le fondazioni comunitarie sono organizzazioni senza scopo di lucro appositamente create Rafforzare e migliorare la vita delle persone nella comunità in cui operano, siano esse città, province, piccoli centri o quartieri, fornendo alla comunità un sostegno finanziario autonomo e stabile con l’obiettivo di soddisfarne i bisogni.

“Questo programma è un’opportunità unica per organizzazioni o gruppi di persone che amano il luogo in cui vivono per contribuire a renderlo migliore”, spiega. Rosa GallegoDirettore delle Fondazioni di Comunità presso l’AEF. “La capacità di ascoltare, generare connessioni e sfruttare le opportunità rende questo modello di beneficenza uno strumento innovativo per creare impatto sociale nella regione”.

Creato dall’AEF Forum, il programma consente di fondare gruppi Accompagnamento e supporto Necessario per raggiungere i propri obiettivi, attraverso una formazione adeguata alla realtà delle istituzioni comunitarie, migliorando i processi di raccolta fondi e l’accesso alle risorse locali.

Inoltre, contribuiranno a partecipazione attiva Tra le istituzioni comunitarie che sono apparse in questo programma nella comunità locale e internazionale, preferendo partecipare a eventi e organizzare visite di studio per beneficiare di altre esperienze simili.

Una volta costituita una fondazione comunitaria, si applica l’AEF cofinanziamento Dalle spese di funzionamento del suo primo anno, esclusa la dotazione di costituzione, concorre l’equivalente dei fondi raccolti dalla fondazione nel suo primo anno, fino a un massimo di 15.000 euro.

READ  Roma festeggia il suo 2774 compleanno e 150 anni dalla sua capitale

Il modello di impresa di comunità ha una presenza crescente in tutto il mondo e, sebbene ogni modello sia unico nell’adattarsi al proprio contesto sociale e culturale, condividono tutti un obiettivo comune: Trova soluzioni comuni a problemi collettivi e sfrutta le opportunità.

Da quando AEF ha lanciato il Prima chiamata nel 2021Esistono già tre istituzioni comunitarie di nuova costituzione e quattro gruppi sono in fase di attuazione.Inoltre, cinque istituzioni comunitarie esistenti vengono sostenute per migliorare il loro lavoro in conformità con gli standard internazionali.

“È fondamentale che i gruppi che si formano attorno a questo programma si sentano sempre accompagnati e consigliati”, spiega Rosa Gallego. “La formazione, il supporto nella progettazione del piano strategico e la consulenza legale nel processo di consolidamento sono fondamentali per il successo di queste iniziative”.

Un modello di beneficenza riconosciuto a livello internazionale con sede in Spagna

In tutto il mondo esistono più di 2.000 fondazioni comunitarie. In paesi come la Germania, il Regno Unito o l’Italia, rappresentano un tessuto molto forte e mobilitano centinaia di milioni di euro ogni anno grazie al loro stretto rapporto con la società in cui sono inseriti, ascoltando le loro preoccupazioni, fornendo risorse alle organizzazioni locali, comprendere i bisogni e le opportunità che la popolazione deve affrontare.

I fondamenti della società Raccogli fondi a livello locale e unisci la forza collettiva Da donatori grandi e piccoli, individui e aziende, generano un’eredità per soddisfare le esigenze future. Danno soldi e sostengono associazioni locali e iniziative comunitarie. Creano spazio per la cooperazione e l’azione congiunta con altri attori nel loro territorio. Ascoltano, conoscono e si preoccupano dei bisogni della loro comunità perché ne comprendono le risorse e le possibilità.

READ  Migliore rispetto all'Italia - El Financiero

Questo modello filantropico nasce per essere una leva per il cambiamento in un territorio, quindi ogni modello è unico. Ciò che li accomuna è che, sulla base di iniziative e progetti innovativi, cercano di rivitalizzare un luogo unico al mondo. Elena Carandiniche sta guidando Fondazione comunitaria Rimat Laraida (derivante dal primo bando) e il successivo Programma di sostegno alla costituzione di fondazioni comunitarie dell’Associazione spagnola delle imprese (AEF).

Fondata nel marzo 2022, questa fondazione comunitaria si ispira alla personalità del suo bisnonno, il fondatore di Codorniu, Manuel Raventos. Spiega Elena de Carandini: “Risponderemo alle esigenze del 21° secolo nella regione con strumenti come l’azione sociale, l’innovazione, l’arte e la cultura, con un chiaro impegno nel rispetto della biodiversità e contribuendo alla lotta contro il cambiamento climatico”. .

Il modello di impresa comunitaria che ne è emerso Più di 100 anni fa negli Stati UnitiCondivide le caratteristiche ed è riconosciuto a livello internazionale per quelle istituzioni che contribuiscono al miglioramento della vita delle persone in un’area geografica circoscritta al territorio e chiaramente definita, e affronta una grande varietà di questioni con un approccio sistematico e collaborativo, concedendo un sostegno finanziario per soddisfare le esigenze della comunità e basandosi su un consiglio di amministrazione indipendente da autorità pubbliche o economiche, che riflette la diversità della sua società.

Ogni impresa comunitaria si adatta al contesto storico e culturale del territorio in cui opera, quindi le sfide che deve affrontare sono diverse e la rendono unica. Tuttavia, costituiscono un movimento globale e condividono alcune capacità che consentono loro di farlo Coinvolgi le persone nella comunità e contribuisci con le risorse in modo agile, trasparente, efficiente e completo per contribuire a risolvere le molteplici sfide che il territorio e i suoi edifici devono affrontare.

READ  La Russia non ha paura delle sanzioni europee e si adopererà per raggiungere l'autosufficienza

il programma

Il programma di sostegno alla creazione di istituzioni comunitarie nasce da un desiderio comune di Fondazione Charles Stewart Mott (HAI VISTO Fondazione Daniel e Nina Carasso (Spagna e Francia) f Associazione spagnola delle imprese (AEF) per promuovere questo modello filantropico di vicinanza attraverso il quale possono essere effettuati cambiamenti sociali di lungo impatto. Inoltre, in questa quarta edizione, hai anche il supporto galleria e il Ministero dei Diritti Sociali e Agenda 2030.

Mira a trasformare questa trasformazione in realtà, creando un movimento forte e attivo di imprese comunitarie in Spagna. In un periodo di dieci anni, è richiesto lì Almeno 40 istituzioni visibili e riconosciute Come nuovo rappresentante dello sviluppo locale.

Precisa che “l’investimento previsto nella prima fase del programma (2021-2024) mira a rendere possibile dalla diffusione del concetto all’accompagnamento dei gruppi fondatori attraverso risorse intellettuali, relazionali ed economiche”. Rosa GallegoDirettore delle Fondazioni Comunitarie dell’Associazione Spagnola di Fondazioni.

E aggiunge: “Grazie alla generosità dei donatori internazionali e locali che condividono il nostro entusiasmo per le istituzioni basate sulla comunità, il programma ha ottenuto più della metà dei suoi fondi, ma è ancora insufficiente per la continuità e l’unificazione del programma in questo momento fase critica”, aggiunge. ..