Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’arresto di Puigdemont in Italia mette a dura prova il catalano e le trattative sul budget | Economia

La giustizia italiana venerdì pomeriggio ha rilasciato l’ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, intercettato giovedì sera dalla Polizia di Stato Transalpina in Sardegna per il mandato di cattura che aveva emesso. Il leader indipendentista è quindi in attesa che la magistratura italiana decida la validità dell’ordinanza euro emessa nei suoi confronti, e dovrà comparire nuovamente davanti al tribunale il 4 ottobre, quando si terrà l’udienza per valutare la richiesta di estradizione in Spagna. Fino ad allora, Puigdemont potrà lasciare l’isola indisturbata.

Parallelamente, il case coach, Pablo Larina, sempre venerdì, ha inviato un documento al rappresentante spagnolo presso Eurojust per inviare alle autorità giudiziarie italiane l’ordinanza sull’euro emessa il 14 ottobre 2019 contro il politico sovrano con l’accusa di sedizione e appropriazione indebita.

Lontano dal lungo braccio di ferro tra Puigdemont e il sistema giudiziario spagnolo, in cui è ormai implicata la magistratura italiana, l’arresto a titolo definitivo del leader indipendentista ha alzato le acque del tavolo negoziale catalano, mettendo a repentaglio le trattative che dovevano svolgersi . Dai bilanci pubblici del Paese (PGE) 2022, il sostegno dei Junts e, soprattutto, dell’ERC, appare necessario visto lo scarso sostegno parlamentare di cui dispone l’esecutivo di coalizione, come già avvenuto con i più recenti conti pubblici.

Sebbene la scarcerazione di Puigdemont abbia temporaneamente calmato la situazione, il tavolo di dialogo istituito tra Madrid e Barcellona rischia di mettere in dubbio gran parte dell’elettorato catalano, il che potrebbe sollevare la questione che la via del dialogo – quella scelta dal governo in che il CER ha la maggioranza – È lui che lavora. Poche settimane fa, la decensura dei rappresentanti di Junts dall’ultimo incontro Madrid-Barcellona ha mostrato che il dialogo, almeno nella pratica, è ora una questione di due: il governo di coalizione centrale e i rappresentanti dell’ERC.

READ  Se hai intenzione di pagare più di 1.000 euro in Spagna, avrai bisogno della carta

Effetti su PGE

Il clamore che è sorto ha anche la sua risposta nelle trattative per andare avanti con il PGE, che dovrebbero vedere la luce il prossimo ottobre come presentato questa settimana dal capo del governo, Pedro Sanchez, che ha confermato venerdì che “Puigdemont deve apparire ed essere assicurato alla giustizia”. Tuttavia, visti i dubbi sugli effetti che questo nuovo movimento potrebbe avere sulla trattativa dei conti pubblici, già complicata dalle forti divergenze tra i due partner di governo su questioni come tasse o abitazioni, Sanchez ha voluto valutare il dialogo tra Madrid e Barcellona . “Oggi più che mai è importante difendere il dialogo. Oggi, se possibile, il dialogo è più necessario. Quello era dieci anni fa, era il 2017, è oggi e così rimarrà in futuro”, ha affermato il presidente.

Consiglio legale

Il tribunale italiano dovrà pronunciarsi tra l’interpretazione del verbale del procedimento, Pablo Larina, e quella dell’avvocato dell’ex presidente, Gonzalo Bui, che ritiene illegittima la sua detenzione perché questa ordinanza sull’euro è pendente finché non ci sarà decisione della CGUE sull’immunità di Puigdemont in qualità di membro del Parlamento europeo.

Larina ha rivolto una prima domanda alla CGUE nel momento in cui il Parlamento europeo ha ritirato la sua immunità per sapere quale fosse la portata degli euroordini emessi contro Puigdemont da quel momento in poi e che i termini di una possibile estradizione fossero chiari. Questa query è stata accettata per l’elaborazione, ma non è stata ancora risolta.

Parallelamente, Puigdemont ha presentato ricorso contro la revoca dell’immunità al Tribunale dell’Unione europea (TUE), che ha confermato la revoca il 30 luglio, ma la decisione si è basata sul fatto che, sebbene non godesse dell’immunità, i mandati di arresto lo avrebbero fatto. Sono sospesi fino a quando la CGUE non risolverà l’inchiesta del giudice spagnolo.

READ  La Spagna ha ricevuto solo 5,4 milioni di turisti a giugno, un aumento del 14% rispetto al 2019

La difesa di Puigdemont sta preparando un discorso da presentare alla giustizia europea chiedendo l’adozione di misure molto precauzionali per impedire l’esecuzione dell’Euroordine.