Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Argentina sarà la prima destinazione di Borek quando | Anche Lagos, Bachelet e Pinera hanno scelto Buenos Aires come prima destinazione

L’Argentina sarà il primo paese a visitare il presidente eletto del Cile, Gabriel BorekNon appena si insedia,. La notizia è stata rivelata da Juan Ignacio Latorre, responsabile delle relazioni esterne della dirigenza dell’ex leader studentesco, ed è diventata nota dopo che il presidente Alberto Fernandez lo ha invitato a visitare il Paese. Domenica scorsa quando lo ha chiamato per congratularsi con lui per la sua vittoria. Borek ha chiarito la sua posizione riguardo tweet – “>La sovranità dell’Argentina sulle Isole Falklande Secondo un tweet diventato virale nei giorni scorsi. Inoltre, alcune delle sue dichiarazioni sono state sollevate elogiando artisti e calciatori argentini.

“Vorrei congratularmi con Gabriel Borek per la sua elezione a presidente dell’amato popolo cileno. Dobbiamo assumerci l’obbligo di rafforzare i vincoli di fratellanza che uniscono il nostro Paese E lavorare insieme alla regione per porre fine alla disuguaglianza in America Latina”, ha twittato il presidente Alberto Fernandez, che pochi minuti dopo ha chiamato Borek per telefono e ha confermato che sarebbe stato presente alla sua inaugurazione. Auguro buona fortuna a te e Shelly. Qui hai un amico e spero che sia il tuo primo viaggio nel nostro paese. Puoi venire quando vuoi.”

Più tardi, il responsabile delle relazioni estere della squadra elettorale del presidente eletto, il senatore Juan Ignacio Latorre, ha detto al quotidiano cileno Mercurio colui il quale Forse il primo viaggio di Borek dopo la sua inaugurazione l’11 marzo è stato Buenos Aires.

“Non è stata ancora presa alcuna decisione, ma è stato discusso che potrebbe essere l’Argentina”, ha detto Latorre. “Noi ci crediamo È un paese gemello con il quale siamo interessati a stabilire buoni rapporti Siamo del sud. “Ma nessuna decisione è stata ancora presa”, ha aggiunto il senatore.

READ  Non è quello che mostrano le mappe nel mondo reale? | Distanze e superfici nel mondo si raccontano in un video

Alla periferia dell’Hotel Fundador, dove si concentra il team Boric, Torre Ha affermato che “vogliamo anche chiarire o aiutare ad articolare, perché non sarebbe qualcosa solo per Gabriel, Maggiore coordinamento dell’America Latina meridionale guardando al mondo, all’Asia e a potenze come Cina e Stati Unitie Ma con l’indipendenza politica”.

“Ovviamente anticipiamo molto tutti i movimenti politici che si svolgeranno in America Latina, L’anno prossimo, si spera, Lula sconfiggerà l’estrema destra, con (Gustavo) Petro in Colombia e che ci possa essere un’espressione di molti governi progressisti.Sottolineando che l’obiettivo, a suo avviso, è quello di avere una “politica multilaterale basata sui diritti umani e sulla promozione della democrazia”, ​​ha affermato Latorre, il quale ha sottolineato che l’obiettivo, a suo avviso, è quello di avere una “politica multilaterale basata sui diritti e democrazia”.

Le statistiche recenti aiutano a suscitare entusiasmo per una visita anticipata di Borek nel paese: Gli ultimi tre presidenti cileni hanno scelto l’Argentina come prima destinazione. Ricardo Lagos lo ha fatto nel 2000 e Michelle Bachelet lo ha fatto anche nel 2006 e nel 2014.

L’attuale presidente, Sebastian Pinera, ha ripetuto questa tradizione nel suo primo mandato, entrato in carica nel 2010. Cristina Kirchner ha ricevuto il presidente a Casa Rosada e ha anche incontrato l’allora primo ministro di Buenos Aires, Mauricio Macri, con il quale ha mantenuto uno stretto legame relazione quando entrambi erano presidenti. Tuttavia, a partire dal suo secondo mandato nel 2018, Pinera ha scelto il Perù come sua prima destinazione, avendo partecipato al Summit of the Americas.

Richiedi supporto su Malvinas

Nei giorni scorsi sono apparsi decine di tweet che rivelavano la confermata simpatia di Borek per l’Argentina. Nel febbraio 2013, l’ambasciatore britannico in Cile, John Benjamin, ha pubblicato una foto di una visita alle Isole Falkland e ha twittato: “Bella foto di mezza estate alle Isole Falkland con pinguini felici!” La risposta dello studente in quel momento è stata forte: “Malvinas Viejo, Malvinas Argentina”.

L’ipotesi di Borek rafforzerebbe il sostegno maggioritario di cui l’Argentina gode dai paesi della regione e da altre parti del mondo nelle sedi diplomatiche per rivendicare il proprio territorio sovrano. Il potenziale arrivo di Caste ha messo a rischio questo conflitto diplomatico, nonostante il governo di Pinera abbia sostenuto la richiesta di dialogo argentino.

READ  Guerra russo-ucraina: TN Team al confine con la Polonia

Ma il legame tra Borek e l’Argentina va oltre la politica. La menzione della cultura e dello sport argentino circola da anni nei suoi social network. “Che meraviglia che Indio Solari sia sconosciuto in Cile”Borek ha scritto sul suo account Twitter nell’aprile 2017.

Inoltre, il leader dell’approvazione della dignità Ha deciso di localizzare la sua campagna musicale con la storica canzone scritta da Leon Gecko, “Los Salieris de Charly”, Al quale ha modificato alcuni passaggi mantenendone altri che calzano perfettamente con la sua candidatura: “Ora vogliamo un presidente giovane che ami la vita di fronte alla morte”.

Attraverso lo sport, Borek ha anche mostrato la sua affinità con l’Argentina. Nel 2017, un utente di Twitter gli ha chiesto: “Maradona o Pelé?” Il presidente eletto ha risposto: “Maradona, senza dubbio”. Il 10 luglio, quando la nazionale ha vinto la Copa America, il giovane leader di sinistra ha twittato: “L’Argentina mi dà gioia, bella gioia. Congratulazioni, fratelli!”.