Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’arcivescovo partì per Roma per essere nominato primo cardinale

L’arcivescovo metropolita Adalberto Martinez Flores è partito il giorno precedente alle 18:12 dall’aeroporto internazionale Silvio Pettirossi per Roma, Italia, su un volo Air Europa.

Dopo una sosta a Madrid, in Spagna, questa mattina partirà un aereo in coincidenza monsignor Adalberto e il suo seguito nella Santa Sede; Pomeriggio in terra europea.

Ore prima della sua partenza, Martinez si è preso il tempo di fare tranquillamente le valigie. Ha trascorso molto tempo a pensare e pregare nel suo cuore, cercando di prendere le distanze dall’entusiasmo e dalla passione che travolge famiglia, amici e parenti per la sua imminente creazione come Cardinale che avrà luogo sabato prossimo 27 alle 10:00 paraguaiano volta.

Pochi minuti prima di partire per l’aerostazione principale del paese, ha lasciato l’intimità della sua stanza, a casa di suo padre nel quartiere Trinidad di Asuncion, dove ha vissuto per qualche tempo con suo fratello, Raúl Gustavo Martinez.

Accompagnato dal suo segretario privato, Catalino Gonzalez, che era alla guida dell’auto che lo trasportava, giunse all’aeroporto dove salpò con il volo indicato; Con poco più di 11 ore previste per volare nella capitale spagnola. L’arcivescovo e la sua delegazione dovrebbero arrivare in Vaticano questa mattina (ora del Paraguay).

Per vederlo da vicino. La delegazione che ieri è andata con monsignor Adalberto era composta dal Rettore e Decano della Cattedrale Metropolitana, Bibro. Reynaldo Roa, che sarà al fianco dell’arcivescovo nella maggior parte delle riunioni; Così come alcuni vescovi e laici. monsignor Amancio Benítez, segretario generale della Conferenza episcopale paraguaiana (CEP), a sinistra; Padre Richard Nogueira, Segretario dell’Arcivescovo, Arcivescovo; Padre Fermin Castellano, Direttore Generale dell’Istituto di Studi Religiosi San Roque Gonzalez de Santa Cruz; Críspulo Sotelo, Cesar López e Regina Meaurio, Segretario Generale della Diocesi di Asuncion.

READ  Ordine di rimuovere il dipinto dell'ex governatore di Santander Richard Aguilar dal parco ecologico del Cerro del Santissimo in meno di 10 giorni

Dell’entourage fa parte anche Delphine Guimarães, presidente della Società dei Cavalieri del Paraguay e stretto collaboratore di monsignor Adalberto, quando ha guidato l’arcidiocesi di San Pedro – nel 2007 – e poi promosso coordinatore multisettoriale di Sampedrana nel 2007.

Questo martedì partirà un altro gruppo di una trentina di persone, tra cui parrocchiani, amici ed ex compagni di classe del nuovo primo cardinale paraguaiano.

“Sono stati loro ad accompagnare sempre monsignore in ogni momento, i suoi compagni di classe sono parte della famiglia”, ha firmato Catalino e ha dichiarato che nel 2019 hanno tenuto un incontro per celebrare il 50° anniversario della laurea al Colegio Comercio n. 1.

Ha commentato: “Si incontrano sempre a ogni pranzo del giorno dell’amicizia e fanno anche un pranzo di fine anno, dove si trovano tutti i loro compagni di classe e partner”.

Non cercava alcuna gerarchia. È un vantaggio di questo duro lavoro che egli è tra il cielo e la terra e la fermezza nella sua fede. Gustavo Martinez, fratello del cardinale.