Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’apertura al turismo straniero ha raggiunto solo 2 milioni di passeggeri a giugno

Passeggeri che mostrano un certificato COVID all’arrivo all’aeroporto di Palma di Maiorca. / ogni

Appena un quarto del volume degli arrivi di passeggeri internazionali nello stesso mese del 2019, anche se supera i dati della scorsa estate

Adorne Martinez

Lo scorso giugno, la Spagna ha aperto le sue porte al turismo straniero con il lancio anticipato del certificato digitale dell’Unione Europea (colloquialmente chiamato passaporto Covid). Ma l’arrivo dei passeggeri dagli aeroporti internazionali non è stato sufficiente. I dati pubblicati da Turespaña questo lunedì hanno rivelato che ci sono stati 2,3 milioni di viaggiatori stranieri a giugno, il 75,8% in meno rispetto allo stesso mese del 2019.

Certo, è il miglior record dall’inizio della pandemia e supera l’attività registrata anche a luglio dello scorso anno in piena stagione estiva. Il Segretario di Stato per il Turismo, Fernando Valdes, era ottimista sui dati e aveva valutato “positivamente” l’impatto dell’implementazione anticipata della certificazione Covid all’inizio di giugno insieme all’autorizzazione dei viaggi non essenziali dal Regno Unito. “Ci ha permesso di iniziare la stagione estiva prima e in condizioni migliori rispetto al 2020, anche se la sfida ora è prolungare la stagione estiva almeno fino a ottobre”, ha affermato.

E 156.341 passeggeri sono arrivati ​​dal Regno Unito a giugno, in crescita del 230% rispetto a maggio, il che è piuttosto impressionante perché è il mercato principale della Spagna e da quando ha lasciato l’UE all’inizio dell’anno è stato praticamente inattivo.

La maggior parte di loro sono tedeschi

Tuttavia, la principale fonte di turisti quest’anno è la Germania, con poco più di 579.000 viaggiatori, il 25% del totale, che si sono recati principalmente alle Isole Baleari. Segue la Francia, dove circa 248.000 persone sono arrivate in aereo in Spagna (10% del totale) e le loro principali destinazioni sono state la Catalogna e Madrid.

Segue l’Italia con circa 209.000 passeggeri, principalmente per le Isole Baleari e Madrid. Da parte sua, circa 177.000 viaggiatori sono arrivati ​​dall’Olanda che si sono diretti alle Isole Baleari, alla Comunità Valenciana e all’Andalusia.

In questo modo, le Isole Baleari sono state la principale destinazione per i viaggiatori internazionali a giugno, con il 28% della quota (664.000 arrivi), seguite da Madrid (21%), Catalogna (15,6%), Andalusia (12%). e la Comunità Valenciana (11%) e le Isole Canarie (9,6%). Tuttavia, i numeri sono ancora molto lontani dalle dimensioni degli arrivi nello stesso mese prima della pandemia.

READ  Il consumatore spagnolo dà più priorità al prezzo e va meno al negozio a causa di Covid | Aziende