Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La verità dietro l’offerta di case a 1 euro per ripopolare i centri rurali d’Italia

Sambuca di Sicilia, una delle città che ha avviato il trend delle case al prezzo di 1 euro.

Se hai sempre sognato di vivere in una bellissima villa di campagna in Europa, ora potrebbe essere la tua occasione d’oro. In quasi 60 città italiane offrono case a 1 euro (1,13 USD).

Sì, proprio come detto, un’opera che suona troppo bella per essere vera e in qualche modo, ma questo non gli impedisce di essere reale. Questa offerta fa parte di una strategia che sempre più città rurali stanno adottando regioni come la Sicilia o Musumeli, per attrarre nuova gente e rilanciare l’economia di luoghi che hanno visto diminuire e invecchiare nel tempo la loro popolazione.

Il boom immobiliare da un euro è iniziato alla fine del 2019, poco prima della diffusione dell’epidemia di coronavirus nel mondo intero, e le prime ondate causerebbero un alto numero di vittime in Europa, soprattutto in paesi come l’Italia la cui popolazione anziana è considerata i più vulnerabili. COVID-19 è la maggioranza.

Presto la tendenza si diffuse in tutto il paese dalle Alpi alla Sicilia, e Aveva la particolarità che le case in vendita erano molto vecchie, deserte e, in molti casi, quasi sull’orlo del crollo. Ma il loro valore al dettaglio era inferiore all’acquisto di un espresso, quindi erano comunque molto attraenti.

Castiglione di Sicilia (Sicilia)
Castiglione di Sicilia (Sicilia)

Circa 60 città e villaggi hanno lanciato un interessante programma abitativo da 1 euro e, sebbene non ci siano dati nazionali ufficiali su quante case sono state vendute, i sindaci locali coinvolti nel progetto affermano che è stato un successo.

Nei comuni di Gangi in Sicilia sono stati sgomberati più di 300 immobili per un valore di un euro, mentre a Musumeli sono stati sgomberati circa 150 immobili. Né la pandemia ha fermato gli acquisti, né ha impedito a più città di adottare lo stesso schema.

Qual è l’oggetto dell’accordo?

La prima cosa da tenere a mente è che ci sono molti approcci e con la forte domanda e interesse che la procedura ha suscitato, È sempre più difficile ottenere una casa letteralmente per 1 euro.

Lo schema attualmente più utilizzato è il sistema delle aste, A partire da questo prezzo esorbitante (1 euro) ma dallo scorso anno a un prezzo di partenza di 2 euro.

Questo è ancora incredibilmente economico, ma vale la pena notare che è un’asta I prezzi di acquisto finali oscillano tra 5.000 e 10.000 euro (tra 5672 e 11.345). I prezzi sono ancora molto economici ma molto più costosi di quelli pubblicizzati.

Gli acquirenti ottengono ancora molto per i loro soldi. Sambuca di Sicilia, per citare uno dei luoghi in cui è iniziata la tendenza, è un’antica città collinare con grandiose chiese barocche, vicoli tortuosi nell’antico quartiere moresco, splendide viste panoramiche su vasti vigneti e una rigogliosa riserva naturale.

Sambuca di Sicilia.
Sambuca di Sicilia.

“Siamo a 20 minuti di auto dalla spiaggia, abbiamo due aeroporti a meno di un’ora e c’è un parco archeologico nelle vicinanze”Lo ha detto a iNews il sindaco di Sambuca Leonardo Ciaccio.

READ  MSC riceve la nave da crociera più grande di sempre in Italia

“Fino a poco tempo eravamo il segreto meglio custodito della Sicilia”, Aggiungere.

Non male per $ 11.000, ma i prezzi delle case non sono le uniche spese che gli acquirenti devono sostenere.

A Musomli, altro paese che adotta questo schema, i nuovi proprietari Devono versare un deposito di 5.000 euro che entra in vigore se le persone non adempiono all’obbligo di ristrutturare la casa che hanno acquistato entro un determinato periodo di tempo (di solito due o tre anni).

Non tutte le città pagano questo deposito, ma questo obbligo si trova in tutte le case da 1€. È il “trucco” dello schema, per così dire, perché nella maggior parte dei casi le case in vendita necessitano di profonde ristrutturazioni che finiscono per essere molto costose.

“A Mussomeli, i nuovi proprietari possono fare quello che vogliono con l’arredamento della casa, purché mantengano la facciata originale”Sfruttando l’inizio di questa insolita forma di vendita, dice Rubia Daniels, una donna degli Stati Uniti che ha visitato la Sicilia per la prima volta nel 2019 e ha deciso di acquistare tre proprietà, una per sé e due per i suoi figli.

Musomli (Sicilia) Clemens Franz (Wikimedia Commons).
Musomli (Sicilia) Clemens Franz (Wikimedia Commons).

Pubblicata sul portale di viaggi “Travel and Leisure”, la storia di Daniels descrive in dettaglio il vero processo di acquisizione e mantenimento di uno di questi “luoghi da sogno”.

A parte un deposito di 5.000 euro per ogni casa acquistata, Daniels ha dovuto pagare la ristrutturazione che, date le superfici della proprietà, che vanno dagli 11 ai 190 metri quadrati, Possono aggiungere circa $ 900 in più per rimodellamento di metro quadrato.

Secondo la testimonianza della donna: A gennaio 2022 aveva già speso circa $ 12.000 per la prima casa e aveva previsto di spendere altri $ 20.000 per ciascuna delle tre proprietà.

Ci sono casi, e per coloro che hanno acquistato alla prima asta del 2019, l’epidemia è diventata un ulteriore ostacolo, in quanto ha ritardato la ristrutturazione.

Rubia Daniels ha acquistato tre immobili a 1€ ciascuno e li sta ristrutturando.
Rubia Daniels ha acquistato tre immobili a 1€ ciascuno e li sta ristrutturando.

È il caso di Gillian Sweeney Payne che ha acquistato una casa a Sambuca nel 2019 e l’ha pagata 1.000 euro, ma durante la pandemia è rimasta bloccata nella città scozzese di Falkirk e non è stata in grado di fare ulteriori progressi nella proprietà. .

READ  Comisión Europea trabaja en compras y reservas comunis de gas por tensión en Ucrania

“Abbiamo cercato di ottenere alcuni preventivi, ma erano molto più alti di quanto pensassimo di pagare”, La donna ha detto a iNews. “Erano nella fascia più alta della soglia dei 20.000 euro, e questo non include acqua, aria condizionata e tutte le necessità”.

Per fortuna, a causa della pandemia, Sambuca ha prolungato di tre anni il periodo di rinnovo. Le città stanno facendo del loro meglio per attirare nuovi residenti, dopo decenni di riduzione dei posti di lavoro e disastri naturali che hanno convinto molti residenti a trasferirsi in città più grandi.

Prima che Sambuca fosse distrutta da un terremoto nel 1968, aveva una popolazione di oltre 8.000 abitanti. Oggi sono meno di 6000. La bassa densità umana è una tendenza nella ruralità italiana.

Ma sono venuti in questa città con case al prezzo di un euro, e ad altri che hanno adottato questo schema, i polacchi, i tedeschi, gli inglesi e gli americani. Ognuno ha il desiderio di stabilirsi lì, trascorrere la pensione o promuovere nuove idee imprenditoriali come ostelli e hotel per incoraggiare il turismo.

Una delle proprietà che Rubia Daniels ha acquistato in Sicilia.
Una delle proprietà che Rubia Daniels ha acquistato in Sicilia.

Un altro costo da tenere in considerazione è quello delle pratiche burocratiche, che possono arrivare fino a 3.000 euro in più.

“Se ti vendono casa a un euro è perché devi aggiustarla”Questo è ciò che Rubia Daniels ha detto ai media di “Metro”.

Tuttavia, nota che non si pente del suo acquisto e che gli abitanti delle campagne italiane sono molto cordiali e accolgono con grande ospitalità gli stranieri che sono attratti dalle case economiche che cercano di stabilirsi in esse.

“Rendono davvero facile per le persone venire e inseguire i propri sogni. Musumeli è diventato un luogo multiculturale con persone provenienti da tutto il mondo”, Dice.

Consiglia a chi è interessato alle case per 1 euro di avere un budget elevato per pagare i lavori di ristrutturazione, e di essere sempre vigile perché ci sono case che vanno e vengono in vendita molto rapidamente e non si fidano affatto di Internet, perché il meglio l’importante, dice, è vedere la proprietà con i propri occhi.

Una piazza en Borgomezzavalle (Italia).  Wikimedia Commons.
Una piazza en Borgomezzavalle (Italia). Wikimedia Commons.

modello alternativo

Visto il boom delle case a 1 euro e il numero di testimonianze che affliggono le reti che dicono la verità su questo business, altre città italiane che hanno bisogno anche di nuovi coloni stanno adottando uno schema alternativo. Le case sono economiche e pronte a trasferirsi.

Queste proprietà richiedono pochissime riparazioni e in alcuni casi vengono fornite arredate, pronte ad accogliere un nuovo inquilino. La cosa migliore è che i loro prezzi possono arrivare fino a 4000 euro, che è meno della politica che una città come Mussomeli ha per comprare casa a 1 euro.

READ  L'Unione Europea stanzia 2.700 milioni di euro per il recupero di Spagna, Italia e altri membri

Il “trucco” qui è la forma della vendita, perché si fa direttamente con i proprietari, al contrario dello schema da 1 euro che prevede l’intervento dei comuni. Per questo anche le spese di scartoffie e burocrazia sono molto inferiori.

Anne Bruceanos è una filippina americana che ha acquistato proprietà con questo metodo. Gli è costato circa 20mila euro (22.691 dollari USA). Attualmente è proprietaria di un comodo stabile di tre piani a Latronico, nella zona sud della Basilicata, che dispone di un’antica mensa e di una terrazza panoramica con vista sulle verdi colline, che necessita di minime migliorie ed è davvero abitabile.

“Non volevo affrontare l’incertezza su quanto avrei pagato alla fine per restituire una proprietà da $ 1 che sembrava una proprietà fatiscente da zero, e volevo tutta la flessibilità e il tempo per eseguire queste piccole riparazioni ogni volta che volevo”., ha detto a iNews.

Acerenza (Basilicata) (iStock).
Acerenza (Basilicata) (iStock).

Con l’obiettivo di adottare questo nuovo metodo, molte città e paesi hanno ora lanciato piattaforme online e aperto agenzie immobiliari per visualizzare le case libere, tra cui Latronico; Ganji, Sienana e Musumeli in Sicilia; Carriga Ligure in Piemonte e Beccari in Puglia. Inoltre, squadre di volontari locali aiutano i nuovi arrivati ​​a scegliere la casa più adatta alle loro esigenze.

La strategia sembra funzionare, e si integra molto bene con case da 1 euro, e anche in posti come Musomli dove furono vendute 100 case distrutte e 150 case pronte furono vendute a prezzi più alti.

Sembra che la strategia attraente continuerà a funzionare almeno fino al 2022 Altre 10 città per lanciare progetti abitativi da 1 euro o ‘chiavi in ​​mano’, come Pratola Peligna in Abruzzo e Laurenzana in Sicilia.

Tutto ciò ha prodotto un boom immobiliare che promette di trasformare la vita italiana, perché con l’arrivo di nuovi residenti da altre parti d’Europa e del mondo in queste terre, l’obiettivo non è solo quello di rivitalizzare l’economia ma di rendere le campagne italiane più cosmopolite.

Continuare a leggere

La crisi della deforestazione amazzonica, una situazione critica che potrebbe peggiorare nel 2022
Tre grandi elezioni nel 2022 determineranno se l’America Latina girerà completamente a sinistra
L’affascinante storia del blu: perché è costato così tanto crearlo e come è diventato uno dei preferiti dell’umanità
Il giorno in cui catturarono Toto Rina, il contadino che divenne il boss mafioso più letale d’Italia