Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Spagna punta sul Marocco, l’Italia apre la bussola dall’Algeria all’Egitto

L’accordo della Spagna con il Marocco è importante e importante perché il Nord Africa ha sostenuto la vita politica spagnola dalla metà del diciannovesimo secolo.

La campagna militare fu iniziata nel 1859 dal generale Primo In Marocco voleva sopperire alla depressione causata dalla liberazione delle colonie americane. I leoni di Cortez furono fusi dal bronzo dell’artiglieria nemica. La rivolta della Riserva contro la guerra in Marocco bruciò Barcellona nel 1909. Maura E la crisi delle ristrutturazioni è stata accelerata. La catastrofe del 1921 portò alla dittatura del generale Il cugino di Rivera . La rivolta contro la Seconda Repubblica iniziò in Marocco, con la vittoria dell’esercito africano nella guerra civile e una guerra segreta a CDIfni negli anni ’50. Una guardia moresca difese il generale Franco Fino a Hassan II Occupato il Sahara occidentale quando il dittatore morì. La piaga del Sahara è con noi da allora. Adolfo Suarez Re Hassan minacciò di bombardare Rabat se avesse toccato Chyota e Melila. Filippo Gonzalez Ponti costruiti. José Maria Aznar Volevo affrontare Maometto VI , ha perso la pazienza con la Francia e ha compromesso il suo futuro nelle Isole Azzorre. 11 marzo 2004 I terroristi sono nati in Marocco, hanno indicato l’ETA a Madrid. José Luis Rodriguez Zapatero தைத்து, Mariano Rajoy Era ancora, la sua posizione preferita, e Pedro Sanchez Ha cercato di aprire un po’ più la bussola con l’Algeria fino a quando i servizi segreti marocchini non hanno appreso che il leader del Fronte Policario a Logrono era stato segretamente ricoverato in ospedale. E quello che è successo è successo.

Sanchez ha preso decisioni difficili per chiudere la crisi con il Marocco. Il ministro è stato licenziato a luglio Aranja González Laya Dall’estate si è avvicinato a Usa e Nato, ha inviato intermediari a Rabat e ha deciso di accelerare il ritmo qualche settimana fa, visto che le cose sarebbero andate molto peggio nella guerra in Ucraina.

READ  Celebrazione del 75° anniversario della Repubblica Italiana

La necessaria riunificazione con il Marocco ha una posizione rapida, mal spiegata nell’opinione pubblica, poco discussa al Congresso, scarsamente collegata con l’Algeria ed emotivamente mal gestita. I Saharavis non hanno più nessuno a cui scrivere.

L’Italia, che dipende fortemente dalla Russia, si trova oggi in una posizione molto più precaria della Spagna

In Algeria si è formato un vuoto improvviso e l’Italia si muove con vigore Dino Jaff Quel mitico portiere della Juventus e The Nazionale . Quattro giorni dopo l’accordo di Rabat, Algeri ha firmato il contratto. (Vedere Davanti Da ieri). D’ora in poi, si apre un’unica simmetria: Spagna-Marocco, Italia-Algeria.

L’Italia investirà in energie rinnovabili in Algeria e potrà acquistare più gas da quel Paese nel periodo fiscale 2023-2024: nove pcm in più, ovvero da 30 a 30.000 milioni di metri cubi, attraverso il gasdotto che raggiungerà la Sicilia, che è quasi il 40% del consumo annuo italiano.

Devi contestualizzare le cose. L’Italia oggi è in una situazione molto più disperata della Spagna in termini energetici. Consuma molto gas (da 76 a 80 km all’anno, contro i 33 della Spagna), ha solo tre impianti di riciclaggio, non ha centrali nucleari ed è sottosviluppato con energie rinnovabili. Oggi dipende per il 40% dal gas russo. Paura di crollare. I piani di emergenza attualmente includono l’abbassamento dell’illuminazione pubblica e il mantenimento di alcune restrizioni energetiche. Con un film del genere, l’isteria politica e mediatica dominerà ora la Spagna.

Mario Draghi Si va a gonfie vele e l’Algeria ha colto l’occasione per lanciare un messaggio alla Spagna: il nostro nuovo partner strategico sarà l’Italia. In attesa degli eventi, si delinea il seguente piano: la Spagna punta sul complesso rapporto con il Marocco e riceve gas liquefatto dagli Stati Uniti. L’Italia sta ricostruendo il suo rapporto organico con il Nord Africa con un piede in Algeria, un altro piede in Libia (dove sarebbe andata perduta) e una posizione interessante sui giacimenti del Mediterraneo orientale, soprattutto al largo delle coste egiziane.

READ  "Dirigere film in Italia è come essere un architetto a Firenze"

Se non si ripristinano buoni rapporti con l’Algeria, la Spagna perderà peso nel Mediterraneo.

Si stima che la Nigeria, uno dei principali produttori africani di gas e petrolio, raggiunga la Spagna attraverso il Marocco, per costruire un gasdotto attraverso il deserto o costruirlo lungo la costa per raggiungere l’Europa attraverso l’Algeria.

Per completare la tabella di confronto, l’Italia ha una potente azienda pubblica di idrocarburi (ENI) e una grande azienda elettrica pubblica (Enel).