Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Spagna ha donato all’America Latina 750.000 dosi di vaccini contro il coronavirus AstraZeneca: quali paesi li riceveranno

Preparazione della dose di AstraZeneca/Oxford (Reuters)

La Spagna ha iniziato lunedì Processo di donazione di vaccini per cinque paesi dell’America Latina Insieme a 750.000 da AstraZeneca Attraverso il Meccanismo Covax, il primo dei 7,5 milioni annunciati per quella regione, su un totale di 22,5 milioni di dosi da erogare al Meccanismo Globale promosso dalle Nazioni Unite.

A seguito dell’accordo raggiunto tra AstraZeneca, Covax e Spagna, i primi paesi destinatari a ricevere le spedizioni nei prossimi giorni sono: Paraguay, dove verranno distribuite 252.000 dosi; Guatemala, 201.600; Ecuador NS Perù, 101.760 rispettivamente; NS Nicaragua: 97920, questo lunedì il Ministero della Salute spagnolo ha dichiarato in una nota.

La distribuzione è disegnata in base alle esigenze epidemiologiche dei vari Paesi della regione e coordina le azioni dei vari attori coinvolti da Covax. La distribuzione sarà graduale, poiché la Spagna mette a disposizione del meccanismo i vaccini.

(Reuters)
(Reuters)

Questo è per rispettare L’impegno annunciato dal primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, per fornire 7,5 milioni di vaccini ai paesi dell’America Latina e dei Caraibi, che sarà distribuito attraverso Covax, un meccanismo coordinato dalla Vaccine Alliance (Gavi), dalla Coalition for Innovation in Epidemic Preparedness (Cepi) e dall’Organizzazione mondiale della sanità, con il supporto logistico dell’UNICEF e dell’Organizzazione panamericana della sanità (PAHO).

La Spagna sta coordinando la donazione di vaccini con l’Unione Europea e i suoi Stati membri, che finora ha contribuito con 2,47 miliardi di euro a Covax. L’obiettivo di questo meccanismo è vaccinare entro la fine dell’anno almeno il 20% della popolazione dei 190 paesi che lo compongono.

Inoltre, la Spagna sta attualmente elaborando contributi all’acceleratore per l’accesso agli strumenti contro il covid-19 (ACT-A) di 125 milioni di euro, a cui si aggiungerà un contributo aggiuntivo di 50 milioni di euro a Covax attraverso Vaccine Alliance.

READ  Quali paesi hanno più depressione e ansia a causa della pandemia di COVID-19?

Tutto questo viene catturato nell’ambito dello “Schema di accesso universale”: condividi i vaccini contro il Covid-19. La vaccinazione solidale, approvata dall’esecutivo spagnolo lo scorso gennaio, che definisce la strategia di donazione. L’obiettivo principale di questo piano è contribuire a garantire un accesso equo, accessibile e universale al vaccino come bene pubblico globale, al fine di rispondere all’appello alla solidarietà della comunità spagnola.

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: