Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La sfida inaspettata di Xi Jinping e la fine di un sogno

Il presidente del regime cinese Xi Jinping parla al 20° Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese, presso la Grande Sala del Popolo di Pechino, in Cina. 23 ottobre (Reuters)

La situazione si ripete nelle grandi città. Non importa se qualcuno decide di scaricare su un file smartphone un App Incontri sposati o conviventi con un partner. Non intende una relazione. Vuole organizzarsi per continuare le proteste contro la repressione Combatti il ​​covid che impone un sistema Xi Jinping. È così che centinaia di migliaia di cinesi devono organizzarsi e aggirare il blocco oppressivo Pechino. È che la polizia locale fa arresti casuali per controllare i telefoni, vedere se fanno parte dei comizi e così poterli chiamare “clienti stranieri“.

Il focolaio questo fine settimana nelle maggiori città Cina Ha chiarito che – oltre allo sfinimento della popolazione per il confinamento prolungato e assurdo – molte cose che falliscono nel Paese sembrano essere eccessivamente controllate. qualche cosa. Una di esse è particolarmente notevole: l’intensa sorveglianza e controllo esercitato dall’autorità centrale sulla vita del cittadino non prevedeva che la pazienza della popolazione fosse al suo punto più sensibile. Un incendio in un edificio prevenuto dalle autorità in Urumqicapitale Xinjiangha suscitato indignazione in altre parti della provincia. Quella città è stata bloccata da agosto. E la gente ha detto abbastanza.

Le proteste sono le più forti e le più grandi degli ultimi tre decenni, ad eccezione di quelle degli ultimi anni Hong Konguna città finanziaria che fino a poco tempo fa godeva di una completa democrazia è stata brutalmente schiacciata Pechino. Tuttavia, la convinzione che queste manifestazioni possano mostrare forza Xi Jinping Sarà uno sfogo. È più di un referendum schiacciante sulle politiche covid zero E una spia per un’amministrazione che non è stata ancora contestata pubblicamente dai cittadini cinesi.

READ  La comunità di Puebla ha chiesto l'unità della regione per fermare il "declino fascista" | Il settimo incontro del Forum che riunisce i leader dei progressisti in America Latina

A questo punto, è l’anello apparentemente più debole di una strategia qualche cosa per combattere un’epidemia Corona virus Che poi si è diffuso in tutto il pianeta e ha causato milioni di morti. La quantità di stress connessa al confinamento intermittente di centinaia di milioni di persone nelle città produttive della nazione per quasi tre anni non è stata adeguatamente valutata dalle autorità nazionali o locali, più preoccupate di compilare moduli con tassi effettivi di non risposta che con trovare soluzioni razionali a quella che potrebbe essere un’inevitabile ondata di diffusione del virus.

Ora, quando quasi l’intero pianeta si è lasciato alle spalle la peste, Cina Affronta dilemmi che sono già stati superati in Occidente e in altri paesi Asia. Pechino Voleva guidare il resto del pianeta mostrando le sue politiche Covid-0 Erano i più efficienti nel combattere il virus. L’obiettivo finale di questa sana affermazione era dimostrare che i regimi autoritari erano più efficienti delle democrazie tradizionali nel superare crisi di natura drammatica. Molte storie hanno accompagnato questo sogno durante questi tre anni circa.

Il contenuto delle proteste non ha mostrato solo questo qualche cosa Non ha un termometro per il popolo cinese, ma ora deve essere prodotto o ricotto. Ammetterà che la sua strategia è stata sbagliata e fallita? Il tuo attuale bivio lo sta permettendo Malattia di coronavirus Dal diffondersi in modo incontrollabile nelle città e nell’intero Paese – con il rischio di veder crollare il sistema sanitario – o raddoppiare il proprio impegno per avvicinarsi alla sua intransigenza e inasprire le restrizioni. Tuttavia, esiste una terza alternativa Pechino Non potrà contenere: quella società nel suo insieme, stufo, sta crescendo ipso facto cerimonie di chiusura. La ribellione assumerà proporzioni nazionali. Quindi sì, le conseguenze saranno difficili da prevedere.

READ  Quali sono le proprietà medicinali dell'erba di San Giovanni

Questa totale apertura di fatto o più moderata ordinata dal potere centrale sarebbe senza precedenti. E persino il caos. Mancanza di contatto con il procedimento che scende dalle massime autorità nelle città, paura di sbagliare delle autorità locali e noia generale costituiranno un mix esplosivo. Visualizza la pubblicazione di una rivista natura Lo scorso marzo già avvertito che l’apertura totale Cina Potrebbe causare la morte 1,5 milioni di persone. Ciò è dovuto a tre fattori: la scarsa efficacia dei vaccini locali contro la variante Omicronrifiutare Xi Jinping Per consentire l’importazione di dosi occidentali con una tecnologia migliore e un tasso di innesto inferiore. Il sistema è ossessionato.

Per aggiungere allo scenario drammatico, l’economia ha sofferto di queste stesse strategie per tre anni. secondo L’economistaUna ripresa non si vedrà fino al 2024, se verranno prese misure per invertire lo scenario attuale. Secondo l’indice preparato da lui NomuraInc., una banca d’investimento giapponese, ha affermato che le chiusure sono avvenute in città che rappresentano un quarto del prodotto interno lordo della Cina, superando il precedente massimo di un quinto a metà aprile, quando Shanghai ha chiuso i battenti. Il tasso di disoccupazione giovanile in Cina ha raggiunto un livello record a luglio, al 19,9%. Le prospettive per l’economia sono fosche..

Anche questo martedì Washington Post Ha affrontato la questione nel suo editoriale: “Dopo molti mesi di insistenza sul fatto che il Partito Comunista e Xi sappiano benissimo che Zero Covid è l’unico approccio giusto, un cambio di rotta significa che avevano torto. L’economia cinese e la salute della sua gente dipendono se questo regime autoritario può ascoltare le voci di protesta, abbandonare la sua propaganda e mostrare flessibilità”.

READ  La Russia ha iniziato un taglio di tre giorni alle forniture di gas alla Germania presso il Nord Stream 1

Fino a TaiwanDa Consiglio per gli affari continentali (MAC), ha criticato le misure anti-Covid e la repressione delle proteste e ha espresso solidarietà ai manifestanti. “I diritti fondamentali delle persone alla vita, alla parola, all’espressione e alla libertà di movimento devono essere rispettati e protetti e le proteste devono essere affrontate in modo razionale e pacifico.‘, denota la frase che causerà più di un respiro alto Pechino.

La storia è lasciata nuda: è chiaro che i regimi autoritari non sono efficaci o funzionano meglio delle democrazie qualunque sia il contesto, anche in quelli drammatici come quello da lui proposto Pandemia di malattia di coronavirus. né quando colui che aveva tutto il potere è stato recentemente incoronato in una cerimonia che segnava la fine di un’era con umiliazione a Hu Jintao. Questa ferita potrebbe rimanere aperta a lungo tra i membri veterani del Consiglio politico palestinese..