Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La nuova città più bella della Spagna per il 2022

L’Associazione delle città più belle della Spagna ha appena annunciato la nuova fondazione per il 2022, in cui solo una nuova città si unirà a questa associazione, che avrà 105 città a partire dal 1 gennaio. Si trova intorno a Bwindi, che si trova nella provincia di Burgos.

Questo annuncio è stato annunciato giovedì 30 dicembre dal suo Presidente, Francisco Mester, dopo aver riportato l’analisi di 22 comuni che hanno presentato la loro candidatura attraverso il consiglio al completo, ed essere stati visitati e verificati dal Comitato per la qualità nel corso dell’anno, solo uno è riuscito finalmente a superare più di 40 criteri per far parte di questa rete considerata una dei migliori del turismo spagnolo.

Il Comitato Qualità, non appena riceve dalla seduta plenaria del Consiglio Comunale la richiesta di appartenenza alla rete, analizza aspetti quali la cura del patrimonio, l’armonia del comune, la pulizia, la conservazione delle facciate, la circolazione dei veicoli, la cura dei fiori e spazi verdi, attività culturali programmate o interesse per le tradizioni, tra gli altri molto.

“Il livello di richiesta per aderire all’associazione è massimo e il nostro obiettivo è la qualità delle nostre città e non la quantità. Desideriamo suscitare emozioni nei nostri visitatori e questo può essere ottenuto solo attraverso una pianificazione urbanistica armoniosa, con una buona attenzione al tangibile patrimonio e un buon patrimonio immateriale”, ha commentato il presidente dell’associazione

“Voglio dare il benvenuto a Puente (Burgos) nel club. Da diversi anni stanno migliorando le infrastrutture per essere membri della rete e finalmente hanno potuto aderire. Sono sicuro che l’appartenenza alla nostra associazione consentirà loro di entrare nel prima divisione del turismo che ha registrato una crescita maggiore negli ultimi anni”

READ  Il ritorno alla vita normale in Italia, che allenta le restrizioni dovute al Covid

Questo “tesoro” a Merindades, a Burgos, conserva i resti di tutta la sua storia nelle sue strade, e hanno dato a Puentey e alla sua gente una forte identità. Oggi, un tour delle sue strade e dei suoi monumenti ci trasporterà nel passato”, spiega l’entità.

Il recupero del vecchio forno del pane, il vecchio mulino, la scarpiera, il mini museo del bowling, il nuovo parcheggio fuori città, l’area caravan e la nuova vista sospesa nell’aria di San Andres che offre un altro panorama non così famoso di Puente, sono solo alcuni dei gli investimenti che il Comune ha fatto nella ricerca dell’eccellenza e della bellezza, per valorizzare il suo Comune.

Essendo una delle città più belle della Spagna, è associata al suo premio “Una delle città più belle della terra” Quando la Spagna era a capo dell’unione dei popoli più belli della Terra, composta da paesi come Francia, Italia, Belgio e Giappone. Altri paesi creano nuove associazioni di bei popoli come Russia, Germania, Liechtenstein, Libano, Svizzera e Portogallo.

Associazione È nato in Spagna nel 2011 ed è stato introdotto due anni dopo in una rete di 14 città. E l’elenco è gradualmente aumentato a 105 siti nel 2022: “Tutti gli abitanti di queste città si occupano con attenzione della ricchezza culturale e patrimoniale dei loro comuni, affinché i visitatori che cercano in questi angoli meravigliosi e tornano alle loro origini, possano goderne. “

Poco più di 50 abitanti a Puente

Questa piccola cittadina della regione di Merindades di Burgos, con una popolazione di poco più di 50 abitanti, si trova su un ponte di pietra naturale costruito dal fiume Nila negli ultimi 90 milioni di anni, “sebbene i vicini parlassero di un edificio ideato da Dio stesso, il cui nome dice: Bwindi “.

READ  Il governo ritarda i pagamenti fino al 2024 e cerca di concludere un accordo a giugno

Il complesso medievale è stato costruito sull’argine naturale del fiume Nila, che i vicini ei visitatori hanno passato migliaia di anni a percorrere a piedi, dopo aver attraversato le sue mura medievali, a causa delle prove ormai svanite. “Puentedey è un interessante complesso urbano con famosi manieri ed edifici.”

Notevole è la Basilica di San Pelayo, edificio romanico a navata unica in pietra calcarea che presenta un insieme decorato con foglie a scacchiera, rombi e foglie di riparo ondulate alla base della volta. “L’elemento più interessante è il berretto, in cui è rappresentato un uomo armato di scudo e spada e che affronta un rettile.”

La seconda proprietà degna di nota è quella civica, nota come Palazzo della Brizuela, fortificata grossolanamente a forma di castello e costruita tra il XV e il XVI secolo, nel punto più alto dell’arco naturale del Puente. È una città con strade tranquille per le sue strade, tranne alla fine dell’estate, quando vicini e visitatori mettono alla prova la coccana alle feste del santo patrono, cercando di raggiungere il ceppo scivoloso in cima alla bandiera, incoronando il Re delle feste .

La gastronomia della città, come della regione, è caratterizzata da prodotti come verdure, carne di cavallino, agnello e pane fatto in casa o dolci brinaus. Molto apprezzati anche il montone, il sanguinaccio e il formaggio di Burgos, spiega l’associazione.