Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La NASA non ha avvertito che un asteroide “distruggerà la Terra” il 6 maggio 2022

I post sui social network confermano che la NASA ha fissato una data per la “distruzione della Terra” il 6 maggio 2022, a causa del “potenziale impatto” dell’asteroide 2009 JF1. Le voci, accompagnate da screenshot di articoli di stampa, sono state condivise più di 1.000 volte dal 2 maggio. Ma sebbene l’agenzia spaziale statunitense abbia una registrazione di un corpo celeste che passerà “vicino” alla Terra in quella data, non ha fatto un tale annuncio. Gli esperti della NASA hanno detto all’AFP che è improbabile che il JF1 del 2009 entri in collisione con il pianeta.

“La NASA fissa una data per la distruzione della Terra: 6 maggio 2022”viene letto in alcune delle immagini che vengono trasmesse FacebookE InstagramE Twitter e articoli (UnoE DueE 3).

Screenshot di un post su Facebook realizzato il 3 maggio 2022

Contenuti simili si stanno diffondendo inglese S portoghese.

asteroidi cose rocciose Il più piccolo dei pianeti, si sono formati circa 4,5 miliardi di anni fa. La maggior parte di loro orbita attorno al Sole, generalmente tra le orbite di Marte e Giove.

Dati, caratteristiche e posizione degli asteroidi nel sistema solare (AFP / Jonathan Storey)

Il JF1 del 2009 è stato scoperto il 4 maggio 2009 ed è ora classe Dalla NASA come a “piccolo oggetto” E come “Asteroide vicino alla Terra” (NEOper il suo acronimo in inglese).

Tuttavia, non è vero che l’agenzia spaziale statunitense ha annunciato che questo corpo celeste farà sì che ciò accada “distruggi la terra” Il 6 maggio 2022.

Le ricerche condotte da Agence France-Presse in sito web L’agenzia spaziale non ha prodotto risultati in merito a questa affermazione. Non c’è nemmeno traccia di esso. Macchina del ritorno anche Archivipiattaforme che consentono di salvare copie dei contenuti anche dopo che sono stati eliminati.

READ  Codici Free Fire oggi 23 maggio 2021; Tutti i bonus sono gratuiti

Poche possibilità di impatto

Secondo il Center for Near-Earth Object Studies (CNEOS)CNEOSper il suo acronimo in inglese), un organismo della NASA che monitora il potenziale di collisioni di asteroidi, JF1 2009 ha Probabilmente Possibilità di collisione con il pianeta molto piccola, 0,00074% o 1 su 140.000. In altre parole, un corpo roccioso ha una probabilità del 99,999926% di non toccare il suolo.

In effetti, JF1 2009 non compare Elenco delle guardie L’agenzia spaziale statunitense, che monitora i possibili impatti sul pianeta.

un ricerca Sul sito CNEOS a parole “distruggi la terra” In inglese i risultati non sono tornati. Nessun articolo è stato trovato in questa sezione newsletterné nelle loro copie archiviate (UnoE Due).

Consultato da AFP il 5 maggio 2022, il dott. Paul W ChodasDirettore CNEOS, lo ha confermato “Le possibilità di impatto di JF1 per il 2009 sono molto scarse (…) E l’asteroide è così piccolo che non dovrebbe essere motivo di preoccupazione”..

“Chiunque abbia pubblicizzato i nostri account JF1 2009 apparentemente ha dovuto scavare in profondità per trovarlo nella nostra lista di oltre mille altri potenziali successi”.Si è accontentata dei post che circolano sui social.

Chodas ha anche specificato che il JF1 del 2009 non appare nell’elenco Sentry per monitorare i potenziali impatti. Perché è molto improbabile e l’asteroide è molto piccolo”.

Agenzia spaziale europea menzionato Provvisoriamente il 14 febbraio 2022 la probabilità dell’impatto del JF1 2009 era di 1 su 4.000, il che costituisce “Uno degli eventi più prevedibili” nella tua lista dei rischi. Su ulteriori indagini, la possibilità “È sceso a solo 1 su 1.700.000”. Quindi era il corpo “Abbattuto con altre cose più di routine che rappresentano una piccola minaccia”Impresa aggiunta.

READ  Google Pay: risparmia, paga e gestisci

Uno scienziato osserva attraverso il telescopio Swope all’Osservatorio di Las Campanas, nel deserto di Atacama, nel nord del Cile, il 14 ottobre 2021 (AFP/Martin Bernetti)

sull’asteroide

Luis Barreraastrofisico e accademico presso l’Università Metropolitana di Scienze dell’Educazione in Cile, lo ha spiegato all’AFP “Quando la NASA calcola e indica la presenza di oggetti vicini alla Terra, non significa che ci sia un effetto”perché l’asteroide è fermo “lontano”.

“I dati indicano che questo oggetto [el 2009 JF1] È molto lontano dalla Terra rispetto agli altri più vicini”.Ha aggiunto.

Barrera ha detto che la JF1 2009 potrebbe qualificarsi come a “Apollo”cioè corpi celesti “Non è di dimensioni tali da produrre un fenomeno [destrucción] su scala globale. Se 2009 JF1 è una minaccia, sarà classificato come un asteroide potenzialmente pericoloso (PHAper il suo acronimo in inglese).

Agence France-Presse non ha trovato sito web Il CNEOS al 2009 JF1 rientra in questa classificazione perché, a causa delle sue misurazioni di 10 m di diametro, non soddisfa nemmeno in questo modo i requisiti di registrazione. Parreira ha spiegato che gli asteroidi potenzialmente pericolosi hanno un diametro di più di un chilometro.

Chodas ha convenuto che l’asteroide lo è “troppo piccolo” E che in caso di impatto il 6 maggio 2022, “Brucerebbe nell’atmosfera, producendo poco più di una pioggia di minuscole meteore”.

AFP Factual ha condotto ulteriori indagini sugli asteroidi (UnoE Due).