Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Nación / Gastronomicos del Este ha visto molti alti e bassi

est della città. agenzia regionale.

È stato un anno che ha visto molti alti e bassi in termini di numero di persone; C’erano giorni in cui erano pieni e giorni in cui erano cattivi. Ci sono stati molti disagi con tutti i problemi che le norme sul coprifuoco hanno portato alla loro applicazione e le nuove norme sul lavoro che hanno dovuto essere portate al lavoro.

Lo analizza il presidente di Asobares (l’unione di bar e ristoranti di Ciudad del Este), Bruno Meskin. Fa notare che nell’ultimo trimestre si sono potuti svegliare un po’, con un flusso di pubblico più conveniente, con le persone che hanno ricominciato a consumare, sia recandosi direttamente in struttura, sia tramite consegna.

Tuttavia, Miskin ha spiegato che le aziende gastronomiche sono ancora colpite da qualunque cosa portino, perché sono sempre state le prime a sentire l’impatto di qualsiasi misura di restrizione sanitaria. Alla domanda su quale percentuale di negozi non hanno riaperto, Bruno Miskin ha affermato che finora il 35% non ha potuto riaprire le attività. Alcuni non sono chiusi in modo permanente e considerano cosa fare, mentre altri sono chiusi in modo permanente.

A causa della situazione pandemica che continua il suo corso, c’è il dubbio su cosa accadrà all’inizio del nuovo anno perché non sono note, secondo il capo dell’autorità, le misure che potrebbero eventualmente essere nuovamente attuate, se la situazione dovesse peggiorare. unione. Va ricordato che il settore gastronomico di Ciudad del Este è stato uno dei settori a cui è stato più permesso di riaprire i suoi locali.

Un altro aspetto di preoccupazione che contribuisce all’incertezza sulle prospettive per il nuovo anno è che nel settore gastronomico si sa che l’amministrazione finanziaria comincerà a chiedere il pagamento delle tasse e l’adeguamento alle normative vigenti.

READ  Bagni nella giungla e consapevolezza: due attività correlate per il benessere emotivo e psicologico Sociale | Città

“SET ha già implementato i controlli da agosto, il rapporto dei partner e il pagamento delle tasse dovranno essere effettuati. Sicuramente inizieranno a fare pressione su di noi in questo nuovo anno perché abbiamo già notato che c’è un nuovo modo di fatturare e complicherà il burocrazia che comporta la consegna di una fattura legale a ogni consumatore”, ha affermato Bruno Miskin. , sulla realtà del settore a Ciudad del East