Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La green economy e la digitalizzazione sono al centro dei programmi di rilancio delle quattro maggiori economie dell’Unione

| | Aggiornato: 07/06/2021 13:12

Con un tasso di vaccinazione di oltre 20 milioni di vaccini a settimana in tutta l’Unione Europea e un passaporto vaccinale approvato da 27 Stati membri, ora l’obiettivo è lanciare ripresa economica.

In questo, il denaro gioca un ruolo importante “La prossima generazione dell’Unione europea”, approvato nel luglio 2020 per alleviare la crisi causata dalla pandemia di Covid-19, che rappresenta التي Il più grande pacchetto di aiuti nella storia del sindacato.

Le quattro principali economie dell’Eurozona, Germania, Francia, Spagna e ItaliaHanno presentato i loro piani di risanamento un mese fa, fissando priorità molto diverse.

Finora Solo l’Italia ha mostrato interesse a indebitarsiLa Spagna lascia la porta aperta per il futuro.

Lo stanziamento totale dei fondi per la “Nex Generation EU” è fino a 750 mila milioni di euro. Tale importo dovrebbe essere suddiviso in sette aree, la più grande delle quali è il Recovery and Resilience Fund (RFF).

Questo a sua volta consiste in Concede 337.000 milioni di euro e 390.000 milioni di prestiti. Ma c’è anche, tra l’altro, il Fondo agricolo per lo sviluppo rurale o lo Strumento di investimento strategico.

I quattro paesi soddisfano i requisiti standard richiesti Una spesa minima del 37% sul clima e del 20% sulla trasformazione digitale. Una volta compreso questo, ogni paese ha presentato il suo piano con strutture molto diverse.

In questa tabella, preparata dalla società di consulenza in comunicazione Carter Lynn, puoi vedere la spesa ambientale, la spesa digitale e il resto della spesa.

READ  Italia: questa è stata la caduta della funivia di Stresa | ...

Cosa spenderanno il resto?

Sopra SpagnaOltre a 16 miliardi di utenti della digitalizzazione, sarà speso 22 trilioni di euro in priorità politiche Come l’inclusione sociale, l’istruzione, la ricerca, la salute e anche la cultura e lo sport.

31 miliardi di dollari stanziati per il piano ambientale saranno stanziati per investire nello sviluppo mobilità elettrica Ma anche sui mezzi pubblici.

Francia Ha in programma di spendere 10 trilioni in digitale e metà del suo denaro sarà investito in priorità come Aggiornamento rete ferroviaria تحديث-Continuare lo sviluppo del trasporto merci su rotaia e su linee locali.

Vuoi anche investire in idrogeno decarbonizzatoCosì come i progetti di sostegno dell’aviazione e lo sviluppo dei mercati chiave della tecnologia verde.

Italia Coincide con la Francia nel miglioramento della sua rete ferroviaria, ma in questo caso darà priorità allo sviluppo dei treni ad alta velocità e prevede anche un importante investimento in Adattamento ai cambiamenti climatici Includi la tua spesa per la componente ambientale.

Italia e Spagna, grazie alle grandi risorse a loro disposizione, stanno pianificando importanti investimenti in energie rinnovabili e smart grid, oltre a sostenere progetti sull’idrogeno.

per questa parte, Germania Include pochi finanziamenti per le aree politiche non climatiche e non digitali, forse perché si prevede che la Germania riceva il minor importo in euro.

Pertanto, il suo investimento in mobilità è interamente focalizzato sullo sviluppo della mobilità elettrica, con incentivi per incoraggiare Distribuzione di auto elettriche, autobus e vagoni ferroviarie guidare lo sviluppo di veicoli elettrici e infrastrutture di ricarica per auto.

In un’altra linea di energia verde, lo stato tedesco si concentrerà fermamente sullo sviluppo di un economia dell’idrogeno, attraverso una varietà di strumenti che vanno dal finanziamento della ricerca ai contributi al carbonio, alle variazioni e all’ampia diffusione.

READ  Arturo Herrera - il finanziere
Piano spagnolo a colpo d’occhio e valutato dagli esperti. Fonte: Cittadini d’Europa

Secondo il segretario generale della delegazione socialista spagnola e il portavoce dei socialdemocratici in commissione bilancio, Eder GardisaballIl piano spagnolo “è molto ambizioso, coerente e pienamente conforme ai requisiti richiesti dalla normativa. Un piano equilibrato, con diverse proposte di riforma e investimento che daranno impulso alla Spagna verso un nuovo modello di crescita sostenibile”.

Gardizabal ritiene che sia così Piano incentrato sulle persone, perché dedica una parte importante alle politiche di istruzione e formazione, inclusione sociale e parità.

Dal tuo portavoce del PPE, Dolor Montserrat, e critica che “la proposta inviata dal governo Pedro Sanchez Né con il resto delle forze politiche né con gli agenti sociali è stato concordato, e confida che le istituzioni europee “sorvegliano che il governo della Spagna e il resto dei governi investano adeguatamente il denaro europeo”.

“La Spagna non può permettersi un nuovo piano E come quello che sta promuovendo”. Rodriguez Zapatero Non ha avuto un impatto positivo sull’economia e sulla creazione di posti di lavoro”.

In questo senso, il portavoce dei cittadini del Parlamento europeo e membro del gruppo di lavoro per il monitoraggio dei piani di risanamento per il Parlamento europeo ha affermato: Louis GaricanoAfferma che «il piano spagnolo ha notevoli punti deboli perché non è un piano nazionale con consenso politico e obiettivi specifici, ed evita di individuare le principali riforme: istruzione, lavoro, tasse, pensioni, amministrazione e unità di mercato. Garicano ritiene che “il rischio di default è alto”.

Ha criticato che “questo governo propone di nuovo di investire nelle cose piuttosto che nelle persone”. Si rammarica che nella partita dedicata alla riforma del lavoro si scommetta ancora una volta sul fallimento del sistema di sussidio alla formazione, piuttosto che sulla promozione dei talenti.

READ  Philip Gamour: "Con Caser, la Spagna rappresenta già il 20% dei profitti dell'Helvetia" | Aziende

Fino ad agosto 2026 per impegnarsi su proposte, investimenti e spese

La Commissione Europea ha due mesi, dall’introduzione dei piani, per valutarli e decidere se approvarli o meno. Dovrai controllare, tra l’altro, Se c’è un equilibrio tra investimenti e riforme strutturali richieste ai paesi; traguardi e traguardi che le capitali si sono prefissate; Che le riforme siano in linea con le raccomandazioni formulate dalla Commissione, sia ora che nel semestre europeo 2019 e 2020.

Queste sono richieste che i paesi hanno ignorato ma ora sono legati alla ricezione di fondi.

Il comitato deve quindi condurre Proposta di attuazione al Consiglio europeo, composto dai capi di Stato o di governo dei 27 Stati membri.

Questo piano di attuazione deve essere approvato dal Consiglio a maggioranza qualificata e quindi i paesi avranno un margine Fino ad agosto 2026 per soddisfare le vostre proposte, investimenti e spese. Durante la loro attuazione, potranno richiedere il pagamento.

La Spagna affronta una sfida importante quando si tratta di realizzare i suoi investimenti perché è in fondo ai paesi dell’Unione in termini di attuazione dei fondi strutturali a causa della mancanza di progetti pianificati.

Tra il 2014 e il 2020, Il nostro Paese ha speso solo il 43% dei 56.522 milioni di euro assegnato a quel periodo.

Come ha affermato il Commissario per la coesione e le riforme, Elisa Ferrara, Questo piano “è uno tsunami di denaro e responsabilità”. È tempo di verificare se questo Paese ha buoni manager per riprendere il percorso di crescita.