Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La fotocamera mentre fai jogging o come registrare Kilian Journet in montagna

aggiornato

Lo streaming live della pista crea nuovo business. “È facile andare veloci”, afferma Bill Raffles, pioniere in Spagna.

“Camera Runner” Bill Rovols, in viaggio.Ruggero Salanova
  • All’estero Accesso difficile per i keniani: “Non conosco il razzismo…un certo dubbio”
  • Decima vittoria a Zaghma La leggenda del Viaggio continua

Kilian Journal Scende da una montagna e gli spettatori che lo guardano dalla casa pensano che sia impossibile, e nessuno può seguirlo, ma non lo è. Per apparire in tv, dietro di lui, e talvolta davanti a lui, un professionista deve correre con una piccola telecamera in mano e uno zaino che pesa più di due chilogrammi sulla schiena. è un corridore della fotocamera, lavoro altamente specializzato e di nuova creazione. Solo un decennio fa era impossibile pensare di seguire una corsa in montagna come se fosse il Tour de France o la Maratona di New York. Ora ci sono una dozzina di eventi in pista con TV in diretta, molti in Spagna, e i loro numeri sono impressionanti: l’ultimo Zegama ha avuto 400.000 spettatori tra Teledeporte, TV3, ETB e trasmissioni internazionali.

L’interesse sta crescendo, ecco perché il carattere di un corridore che può scendere o arrampicarsi veloce come Jornet, saltando su rocce e radici e caricato con spit 4G e batterie multiple, è d’obbligo. qualcuno ama Bill Rafflespioniere in Spagna.

Ho iniziato nel 2014 o 2015. Avevo un installatore telefonico e ho provato a trasmettere in streaming alcune gare su Facebook, principalmente sulle piste. Ricordo uno dei due chilometri nel 2016, da Ida NelsonQuando ha vinto il suo primo Transvulcanic [en La Palma], ricorda Rfols, che ha avuto la sua prima trasmissione televisiva nel 2017. Si è allenato nelle gare di guida, dove in realtà si allenavano per correre senza guardare per terra, era un atleta del marchio Salomon e per un decennio è stato a capo della sua squadra in Spagna, la cosa che ti permette di Prepararti con i migliori broker. Per me, la velocità senza guardare per terra e il peso in cima è facile. La cosa più difficile è fare piani che contribuiscano alla soluzione dei problemi che si presentano e che comunichino con la cognizione. è essere corridore della fotocamera Non solo devi correre, devi fare migliaia di cose, spiega Raffles, che negli ultimi anni ha reclutato atleti per fare lo stesso lavoro.

READ  Martino ha risposto alle critiche: "Non c'è bisogno di parlare di dimissioni".

In passato Zegama, senza andare oltre, era accompagnato da lui Perry Rollinl’attuale campione del chilometro verticale di Spagna, e Gonzal MorguettoIl giovane che ha promesso. I tre sono stati supportati da un elicottero, diversi droni e una piccola troupe televisiva sulle bici elettriche che stavano guidando. Adri Nogueiraex professionista andare in mountain bike.

specialità

È necessaria molta specializzazione, abbiamo un team dedicato per questo. 70 persone hanno lavorato all’ultima trasmissione UTMB, di cui otto corridori della fotocamera. tu, per esempio, Sebastian Chenioun corridore con molti podi nella sua stessa gara, commenta pipistrello corale, responsabile del marchio e della comunicazione dell’Ultra-Trail de Mont-Blanc (UTMB), la corsa più importante del mondo, e che ha creato un proprio canale. Quest’anno il test, che si svolgerà nelle Alpi, tra Francia, Svizzera e Italia, non sarà seguito su YouTube, e potrà essere visto su UTMB TV, puntando a raggiungere i 10 milioni di telespettatori in diretta.

Per fare ciò, un gran numero di contenuti passati, statistiche in tempo reale saranno serviti con l’aiuto di Strava (il social network per atleti e ciclisti) e ripubblicati durante l’anno di gara precedente. UTMB ha tante sorelline in tutto il mondo e l’8 e il 9 luglio, ad esempio, puoi seguire Aran by UTMB, in Vall d’Arn, alle sue tre distanze (55, 105 e 161 chilometri).

E questo non fa nulla, iniziamo a fornire il monitoraggio in tempo reale del test attraverso i punti di controllo. Poi, nel 2013, abbiamo inviato le prime foto e anno dopo anno stavamo migliorando. L’anno scorso, per la prima volta, siamo riusciti a mostrare agli spettatori che i candidati hanno attraversato alcune difficoltà difficili. Quindi abbiamo bisogno corridori della fotocamera Capace di coprire tratti di 10 o 12 chilometri a un ritmo migliore, rivela Antonio Aubourglo stesso Direttore Marketing e Media di UTMB, che immagina un futuro dalle possibilità illimitate grazie al miglioramento della tecnologia e alla maggiore specializzazione delle telecamere in gara.

READ  Egan e Superman Lopez Crisis: Daniel Felipe Martinez parla dell'élite del ciclismo

Al momento, questa funzione è in costruzione. Presto ci saranno esperti e, chissà, anche corsi di formazione. Rintracciare Journey down the mountain sembra impossibile, ma qualcuno deve farlo affinché appaia in TV.

come standard

Progetto Fiducia

sapere di più