Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La fiducia nell’economia dell’UE continua a diminuire, ma sta crescendo in Spagna da EFE

© Reuters. La fiducia nell’economia dell’UE continua a diminuire, ma cresce in Spagna

Bruxelles, 30 agosto (.). – La fiducia delle imprese e dei consumatori nell’economia dell’eurozona e dell’Unione Europea ha continuato la sua traiettoria discendente ad agosto, ma è aumentata in Spagna, essendo l’unica delle grandi economie in cui è cresciuta, secondo l’Indice di fiducia economica (ISE) pubblicato dal Commissione europea questo martedì.

In particolare, questo indicatore si è ridotto di 1,3 punti percentuali nei paesi dell’area euro, a 97,6 punti, ed è diminuito anche di un punto nei ventisette, a 96,5.

Per paese, l’indice europeo della fiducia delle imprese e dei consumatori nell’economia è sceso di 4,8 punti nei Paesi Bassi, 2,5 in Germania, 1,8 in Francia e Polonia e 1,2 punti in Italia. La Spagna è stata l’unica economia tra le più grandi del blocco a notare un aumento (0,8 punti).

In generale, il calo della fiducia economica nel mese di agosto si spiega con un “significativo” indebolimento della fiducia nel settore (1,4 punti) a causa di un calo delle vendite attese causato da un “chiaro” deterioramento del portafoglio ordini e delle rimanenze finali. prodotti.

Anche la fiducia nel settore dei servizi è diminuita (0,9 punti) ed entrambi i cali non sono stati accompagnati da un aumento della fiducia dei consumatori, che è aumentata di un punto dopo dieci mesi di calo e dopo aver toccato il minimo storico a luglio.

Nelle altre due componenti dell’indice, fiducia nel commercio al dettaglio e nelle costruzioni, si osservano lievi incrementi della fiducia, rispettivamente di 0,3 punti e 0,4 punti.

D’altra parte, l’Employment Expectations Index (EEI), pubblicato questo martedì anche dai servizi economici della Commissione europea, si è stabilizzato dopo due mesi di ribassi “significativi” ed è stato osservato un aumento di 0,4 punti nell’Unione Europea e di 0,8 nell’euro area (fino a 107,3 ​​punti nel primo caso e 108 nel secondo).

READ  Ho Chi Minh City e l'Italia rafforzano i rapporti di amicizia e cooperazione | Politica

Questi dati “riflettono piani di assunzione più ottimisti tra i manager del settore dei servizi, della vendita al dettaglio e delle costruzioni”, nonostante il “continua deterioramento delle prospettive occupazionali del settore”, spiega la comunità dei dirigenti.

Infine, le aspettative sui prezzi di vendita in tutti i settori esaminati hanno continuato la loro traiettoria discendente per il quarto mese consecutivo (il secondo nel caso del commercio al dettaglio).

Anche le aspettative sui prezzi al consumo sono diminuite tra i consumatori per il quinto mese consecutivo, sebbene la loro percezione dell’andamento dei prezzi negli ultimi 12 mesi abbia raggiunto un nuovo massimo storico ad agosto.

(Maggiori informazioni sull’Unione Europea sono disponibili su euroefe.euractiv.es)