Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La drammatica testimonianza della zia del bambino argentino Kfir Bibas, rapito da Hamas insieme al fratello Ariel e alla madre Sheri: “Nella mia testa non sono vivi”

La drammatica testimonianza della zia del bambino argentino Kfir Bibas, rapito da Hamas insieme al fratello Ariel e alla madre Sheri: “Nella mia testa non sono vivi”

La drammatica testimonianza della zia di Kfir Bibas, il bambino argentino rapito a Gaza (@DondeEstan-ci)

Dana Seaton Lei è una sorella Bibas alla ciliegia E zia Kefirun anno e junior Arielsu 4. I tre sono stati rapiti il ​​7 ottobre, quando centinaia di terroristi di Hamas si sono infiltrati in Israele e hanno preso il controllo della comunità in cui vivono, vicino al confine con Gaza. “Nella mia testa ho già deciso che non sono vivi.”Dice con voce rotta quando gli viene chiesto di lasciare un messaggio per la sorella e i figli.

Nelle dichiarazioni al canale Dove sono loro?che mette in luce le storie di 120 ostaggi ancora tenuti in ostaggio a Gaza, Dana e Yifat Seiler, cugina di Shiri, visitano la casa di famiglia Era proprio questo Distrutto da Hamas.

Yarden, Sheri, Ariel e Kfir Bybas

Le ultime informazioni conosciute sui pibas sono state registrate. La mattina del 7 ottobre sono entrati i terroristi di Hamas Kibbutz Nir Oz. IL Circonvallazione Si rifugiarono nella stanza sicura della casa, dove scambiarono anche lettere con i parenti Yarden ha deciso di lasciare il suo nascondiglio per proteggere Sherry e i bambini. Era armato ma inutile, e lo hanno comunque arrestato.

Il video mostra la sua fronte e le mani macchiate di sangue, circondato da un altro gruppo di terroristi Si è diffusa rapidamente la notizia che veniva trasportato su una motocicletta. Mentre veniva portato via, alcuni della folla si sono fatti dei selfie.

È così che il gruppo terroristico ha rapito il cittadino argentino-israeliano

Ore dopo, cominciò a diffondersi Il video in cui si vede come sono stati portati via il piccolo Kfir, suo fratello Ariel e sua madre Sherri. Le immagini mostrano la donna con i bambini dai capelli rossi in braccio e un volto disperato. Terroristi armati e mascherati la circondano e all’improvviso la telecamera si abbassa e taglia.

READ  La fine dei capelli grigi? Uno studio mette in guardia sulla possibilità di invertire il processo di ingrigimento

Kfir venne rapito quando aveva 9 mesi e rimase in prigionia per altri 9 mesi, metà della sua vita.

L’ultima foto di Sheri e dei suoi figli nel momento in cui sono stati rapiti da Hamas

Lo scorso novembre, il piccolo Kfir, suo fratello Ariel e sua madre Sheri hanno soddisfatto i requisiti per il rilascio previsti dall’unico accordo raggiunto finora tra Israele e Hamas, mediato da Qatar, Egitto e Stati Uniti. Tuttavia, nessuno di essi è stato consegnato.

“L’ultimo giorno della tregua, quando le donne e i bambini se ne andarono, Hamas diffuse il messaggio che Sheri e i bambini non erano vivi. E quel giorno, di notte, è apparso il video di Yarden. Oggi sappiamo dalle donne rapite che sono tornate e da coloro che erano con lui che non sapeva che Sherri e i bambini erano stati rapiti. “Usciva pensando che nessuno avrebbe toccato una donna e due bambini”, dice Yifat Zeller, cugino di Shiri.

Yifat Seiler e Dana Seaton, rispettivamente cugina e sorella di Sheri

Oltre ai video del rapimento, Hamas ha costretto Yarden a parlare davanti alla telecamera dai tunnel dove lo aveva rapito a novembre. Appare nelle foto piangendo con la voce rotta. In questo stato di shock, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è accusato di quanto accaduto a sua moglie e ai suoi due figli.

Israele accusa Hamas di praticare “terrorismo psicologico”

Nel video, Yarden dà per scontata la morte della sua famiglia. Ma, La morte di Sheri, Ariel e Kfir non è stata confermata e non ci sono prove di ciò.

Lunedì 19 febbraio. Forze di difesa israeliane Hanno pubblicato un altro video che lo mostra Bibas alla ciliegia E i suoi due figli piccoli Ariel e Kfircircondato da terroristi armati Striscia di Gaza Poche ore dopo il loro rapimento, avvenuto il 7 ottobre.

READ  In Italia vince Giorgia Meloni di estrema destra | Il leader postfascista era a un passo dal diventare la prima donna premier nella storia del Paese

La clip è ripresa dalla telecamera di sorveglianza Khan Yunis (Gaza)Sono stati visti arrivare accompagnati da 7 terroristi, ai quali si sono aggiunti altri 8 che erano già presenti sul posto. Poi vedi quanto sono forti molti terroristi armati Shery Si è avvolto in un grande pezzo di stoffa, cercando di nascondere i rapitori.

Piccola testa rossa Ariel Lancia un’occhiata al tessuto, ma non può essere visto Kefir.

“Apprezziamo che venga premuto contro un corpo SheryCome abbiamo visto nel video scioccante del rapimento, le autorità si aspettavano subito la diffusione del video.

Israele ha diffuso un video che mostra la madre e i figli della famiglia Bibas nel loro primo giorno di prigionia a Gaza

Da quel giorno né l’esercito né i servizi segreti sono riusciti a confermare nulla, sono solo speculazioni.

“La mia figlia maggiore ha 9 anni e le altre hanno 7 e 3 anni. Fin dall’inizio ho detto loro che i cattivi avevano portato Sherry, Yarden, Ariel e Kfir a Gaza, ma Quando Hamas diffuse il messaggio su Sheri e i bambini, per me era importante dire loro che anche loro erano stati uccisi. “Quindi non vivono in uno stato di incertezza e illusione”, spiega Dana.

Poster con I volti dei pibas Sono ovunque… Servono a ricordare coloro che si sono perduti, ma sono anche una pugnalata permanente nei loro confronti Dana E la sua famiglia.

“Se ci sono buone notizie, loro (i loro figli) saranno i più felici del mondo”, dice la sorella di Sherri per spiegare come si sente..