Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La cultura “Wake Up”, al centro dell’imbarazzante episodio tra Will Smith e Chris Rock

L’ultima puntata degli Oscar ha meritato di svelare in tutte le sue dimensioni la profonda crisi che sta attraversando Hollywood. Questa crisi deriva da vari cambiamenti tecnologici nell’industria dell’intrattenimento che rendono difficile mantenere la stabilità come la conoscevamo, ma è anche una conseguenza di Alcune decisioni private, come l’immersione emotiva e acritica nella cultura della “veglia”da cui prende il nome “stai sveglio” Uno dei primi movimenti sociali a suggerire un’allerta al pregiudizio razziale e alla discriminazione.

Nel tempo, questo approccio si è trasformato in un file Il culto dell’abuso eccessivoTanto che oggi è direttamente collegato alla chiamata Cultura dell’abolizione, che richiede un immediato silenzio sulla vita e sul lavoro che ha aggirato una sorta di costrizione morale o legale.

Tornando ai cambiamenti tecnologici, il fatto che l’emergere di piattaforme per la visione di film nelle case sia rafforzato dalle restrizioni causate dall’epidemia, Le abitudini dei consumatori sono cambiate per sempre. Gli spettatori ora possono guardare film con una buona qualità dell’immagine e del suono senza dover viaggiare attraverso le città, che stanno diventando sempre più affollate e caotiche.

Il momento in cui Will Smith sale sul palco per battere Chris Rock

Per un costo relativamente basso, hanno la possibilità Prova un film e lascialo dopo cinque minuti senza sensi di colpa. L’esperienza di una persona che paga un biglietto per trascorrere due o più ore in una stanza buia non è la stessa. questo è Un cambiamento radicale nell’interazione dello spettatore con l’opera, hanno ovvie conseguenze per il metodo di produzione. Dal momento in cui le grandi piattaforme, come Netflix o Amazon, hanno deciso di produrre film e serie, Il conflitto tra il vecchio e il nuovo è inevitabile.

READ  Chi osa fare una mossa - Javier Somalo

Una delle conseguenze di questa rottura con il nuovo è confermare il trend che l’Academy ha mostrato negli ultimi tempi: Separazione completa dalla sua eredità. Uno dei momenti più attesi dagli spettatori (almeno dai vecchi) è stato In memoria di Artisti morti nell’ultimo annoOnorare il legame tra intrattenimento e lutto, e il passato con il presente. Questo spazio è sempre più sorprendente e Meno attenti a chi ci ha lasciato, di solito sono gli eroi di un’altra epoca.

Quest’anno è stato perfetto per onorare uno di loro: Peter Bogdanovich, miglior regista 1972 per L’ultimo film E una delle persone che meglio ha espresso l’ammirazione dei vecchi autori di Hollywood per il nuovo cinema emerso negli anni Sessanta ed esploso negli anni Settanta. La sua foto è passata inosservata, si è mescolata alla folla ed è stata schiacciata dal numero musicale ad alto volume che ora sta guadagnando importanza in questo segmento.

L’In Memoriam degli Oscar, lo spettacolo prende sempre più il sopravvento Chris Pizzell

D’altro canto, Immersione nella cultura della vigilanza, con la sua glorificazione e ricerca costante delle vittimeha anche evidenziato la tendenza ad assecondare se stesso e il buon pensiero nelle celebrazioni precedenti per portarlo al luogo del completo soffocamento. Paura di un gruppo che si manifesta nell’umiliazione Fu così grande che il lavoro dei comici che facevano da anfitrione divenne sempre più problematico, al punto che in alcune celebrazioni Questo ruolo è stato immediatamente ritirato.

Fare umorismo espone una persona in modo comico, alla fine lo stesso proprietario dell’umorista. In un’epoca in cui tutti sono favorevoli a un abuso e l’autore del reato è sistematicamente perseguitato, il lavoro di un umorista è molto complesso. Nelle corti medievali, il compito del clown era dire ciò che gli altri non potevano. Attualmente stiamo eliminando il ruolo del clown, cioè non permettiamo più a nessuno di dire “ciò che non si può dire”.

READ  Video: Cynthia Cosio fa il suo debutto in macchina dopo che il suo camion si è schiantato mentre era in Europa

L’episodio di Chris Rock e Will Smith è stato messo di nuovo sul tavolo Questo ruolo assediato dell’ospite umoristico. Il contesto divenne presto noto: la malattia della moglie di Will Smith e la battuta veloce e superficiale di Chris Rock.

Will Smith con Jada Pinkett Smith all'after party degli Oscar
Will Smith con Jada Pinkett Smith all’after party degli Oscar

Che la reazione fosse aperta, immediata e violenta aveva il vantaggio di scuotere lo spettatore addormentato ma anche di esporre ciò che era consentito e ciò che non era strettamente consentito. La violenza fisica di Will Smith è stata tollerata quasi immediatamenteQuando l’attore si è portato a casa il proprio premio e si è scusato con tutti tranne quello che è stato colpito (lo ha fatto dopo tanto tempo, e tramite un post su Instagram).

Era chiaro che la comunità degli artisti prendeva in considerazione Uno scherzo è peggio di un colpo. Era anche chiaro che la violenza consentita poteva essere inflitta solo da un uomo di una razza con un’altra dello stesso sesso: nero con nero e bianco contro un altro bianco. Qualsiasi altro gruppo avrebbe determinato l’automatica esclusione dell’autore del reato.

Resta da evidenziare, infine, L’atteggiamento di Chris Rock che non si è limitato a rispondere al colpoche è qualcosa che il corpo istintivamente chiede, ma Ho deciso di non sporgere denuncia contro l’attore. Capì che era un rischio professionale e che la vita continua. Speriamo di poter imparare tutti da lui, non da Will Smith.