Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La crisi con Macarena Olona sconvolge la vittoria di Meloni su Vox

Se qualcuno in Spagna aveva dei dubbi sull’umore politico di Giorgia Meloni, il 12 giugno poteva chiarirli. Quel giorno il leader dei Fratelli d’Italia, che nelle prossime settimane potrebbe diventare primo ministro del Paese transalpino, è diventato il protagonista del raduno Vox a Marbella in vista delle elezioni andaluse. Il linguaggio della parte del suo discorso che è stato ripreso dai media era così radicalmente corretto da sorprendere anche in una delle azioni del partito di Santiago Abascal. Sì alla famiglia naturale, non ai gruppi LGBT Sì all’identità sessuale, non all’ideologia di genere Sì alla cultura della vita, non all’abisso della morte Sì all’universalità della croce, no alla violenza islamica. Sì alla sicurezza delle frontiere, no all’immigrazione di massa.Meloni svenne.

terminato con “Viva i patrioti d’Europa! “. Fino a tempi molto recenti, almeno in Spagna, questi termini potevano essere ascoltati solo nelle azioni di gruppi di estrema destra senza incidenti nella sfera pubblica. Tre mesi dopo quel discorso, Meloni ha vinto le elezioni in Italia con il 26% dei voti mentre negoziava una coalizione di governo. E i loro alleati spagnoli? Ebbene, loro sono molto peggio di lei, e tutto comincia ad andare storto, appunto, alle elezioni andaluse.

Quel giorno la Meloni definì Macarena Olona una “amica”, e il suo fallimento alle elezioni per la giunta dell’Andalusia – il partito PP di Juanma Moreno di raggiungere la maggioranza assoluta e lasciare Vox senza una corrispondenza in Parlamento – diede inizio al declino. dal suo partito. A differenza della Fratellanza in Italia, le prospettive elettorali per l’estrema destra in Spagna hanno continuato a declinare negli ultimi mesi, mentre Il PP di Alberto Núñez-Feijóo migliora la sua rimonta. Nel più recente sondaggio della CSI, Vox è sceso al 10% dei voti stimati ed era quarto in forza, superando United We Can e i due maggiori partiti.

READ  COVID prolungato: questa pandemia lascerà molti sequel come la poliomielite e l'influenza spagnola

Parte della colpa di questo calo è dovuta a quanto accaduto dopo le elezioni andaluse. Olona, ​​visibilmente delusa dal suo risultato, iniziò a mostrare segni di disagio. E alla fine di luglio annunciò che avrebbe lasciato la politica per “motivi medici”, una spiegazione che aveva sempre ricevuto con riluttanza all’interno di Vox. “Olona è pura vanità e puro ego. Adora la macchina fotografica.”Dice che qualcuno lo ha condiviso dietro le quinte nelle recenti campagne. Nonostante la dirigenza del partito abbia dichiarato un rigoroso silenzio interno sulla questione – che ha fatto temere ai parlamentari di parlare apertamente – pochi dubitano che Olona sia ancora tentato dalla politica e che stia valutando le sue opzioni per una rimonta.

“fine della strada”

Sembra che non sarà con Vox. “Dato il danno causato, questa è sicuramente la fine della strada”, ha detto pochi giorni fa il portavoce del partito al Congresso, Ivan Espinosa de los Monteros. Oltre a un sentito addio, questa breve frase contiene una conferma di ciò che temono al Vox che potrebbe accadere con Olona nei prossimi mesi: Per guidare un nuovo partito di destra al loro rivalein un processo il Partito popolare ha guardato con entusiasmo.

La distanza tra Olona e il leader di Vox, Santiago Abascal, è diventata evidente negli ultimi giorni a causa di Discord creato per scoprire chi è l’amico più melone Dopo aver vinto in Italia. Abascal ha pubblicato un tweet della notte delle elezioni congratulandosi con il vincitore. La lettera includeva quattro foto di loro due insieme; Un’era di Gathering Day a Marbella, ma Olona non compare in essa. Meloni ha risposto in spagnolo pochi giorni dopo: “Grazie mille per la tua amicizia. Sai già quanto lavoro è stato fatto per raggiungere questo risultato”.

Ma Olona continua anche a fare pressione sull’atto della campagna andalusa che ha condiviso con il leader italiano. Ha approfittato di una delle tante scappatoie che presenta oggi la stampa conservatrice per pubblicare un articolo su El Independiente sul “riferimento” di Meloni. “Georgia, l’ispirazione di Say”intitolato.

READ  Torna il virus del Nilo: l'Italia conferma il primo caso in Europa quest'estate

Notizie correlate

La possibilità che dietro la minaccia di un nuovo partito di destra ci sia il Partito popolare non sorprende gli analisti demografici. Ma uno di loro, un professore di scienze politiche che preferisce non essere nominato, avverte: “Il tentativo di segmentazione di Vox ha un problema, perché Se indebolisci la persona che può essere il tuo partner, può succedere che alla fine non sarai in grado di giudicaree finisce per essere una sentenza del PSOE”.

Nel frattempo, Olona si ama e non mostra le sue carte. Nei giorni scorsi, in interviste a media come “ABC” o Cope, ha lasciato la porta aperta per guidare una nuova scelta politica –Dice che ha abbastanza fondi– Come la riconciliazione con Vox, che tuttavia lo accusa di non avere la democrazia interna e di attaccarla sulle reti attraverso profili anonimi. Ma poiché questo percorso appare chiuso, Olona dovrà decidere, magari dopo le elezioni regionali e comunali del maggio 2023, se ha compiuto questo minaccioso “passo avanti”.