Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Corte Costituzionale di Capo Verde ha rifiutato di sospendere l’estradizione di Alex Saab negli Stati Uniti

Alex Saab

La Corte Costituzionale di Capo Verde ha respinto il ricorso della difesa di Alex SaabIl mio ritratto del dittatore venezuelano Nicolas Maduro, allo scopo di Sospensione del processo di consegnaSu richiesta del Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite.

Secondo la sentenza di quel tribunale, l’agenzia ha consultato questo mercoledì portogheseE il I tre giudici hanno deciso all’unanimità di respingere il ricorso “per ottemperare alla richiesta di adozione di provvedimenti cautelari”. Formulato dalla Commissione di Stato del Capo Verde: Questa è la sospensione della consegna negli Stati Uniti.

Nella decisione, la Corte Costituzionale ha ritenuto, tra l’altro, che il caso di Capo Verde non è obbligato a soddisfare la richiesta di quella commissione delle Nazioni Unite E allora “Non ci sono ragioni sufficientemente convincenti per giustificare l’accettazione“.

uomo d’affari colombiano Arrestato il 12 giugno dello scorso anno Quando il suo aereo si fermò per fare rifornimento all’aeroporto internazionale Amilcar Cabral sull’isola di Sal (il più importante di Capo Verde), in risposta a una richiesta degli Stati Uniti via Interpol con reati Riciclaggio di denaro.

Dopo il suo arresto, il Venezuela ha indicato che Saab, cittadino venezuelano e “agente” del ramo esecutivo, era “in viaggio per attraversare” Capo Verde per tornare nel paese.

Saab è nata a Barranquilla, in Colombia, ed è di origini libanesi. Associato con diverse società, tra cui Group Grand Limited (GGL), accusato di aver fornito cibo e viveri a spese aggiuntive all’amministrazione Maduro.

Alex Saab a Capo Verde
Alex Saab a Capo Verde

Passi rimanenti per consegnare SAP negli Stati Uniti

estradizione in attesa di appello Presentato dalla difesa, ad aprile, prima Corte Costituzionale senza sentenza definitiva.

READ  Diretto: il missile cinese fuori controllo si sta avvicinando al suolo e non si sa dove andrà a scontrarsi

La Procura di Capo Verde aveva già affermato a fine giugno che il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite لجنة Non ha giurisdizione per imporre una sospensione del processo di consegna allo Stato.

“Se c’è una denuncia di una violazione dei diritti umani, ciò che (la commissione) deve fare è indagare e scoprire. Se si scopre che esiste una tale violazione, segnalarla alle Nazioni Unite, ma Non ha giurisdizione per costringere lo Stato a sospendere un processo giudiziario in corso “, Egli ha detto Jose Luis Landim, gli hanno chiesto i giornalisti.

Il 9 giugno, il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite ha esortato Capo Verde a “Rifiuto di consegnareAlex Saab negli Stati Uniti lo esorta a garantire”Assistenza medica adeguata“.

al pubblico ministero, Il rispetto di tale obbligo avrebbe messo a repentaglio la sovranità del PaeseDove i tribunali sono indipendenti.

Il più alto rappresentante del Pubblico Ministero ha indicato che il principale processo di consegna è in Corte Costituzionale, Ma Non hai rischiato un certo lasso di tempo per raggiungere un risultato.

“Penso che ora siamo vicini alla fine. Non riesco a decidere, e non fa per me, ma penso che siamo già vicini alla decisione della Corte Costituzionale“Progresso.

Il passaporto di Alex Saab
Il passaporto di Alex Saab

Chi è Alex Saab?

Alex Saab – di origine libanese e nato a Barranquilla – è associato a diverse aziende. Ma la sua relazione principale con Maduro finirà Gruppo Grand Limited (GGL)Indicato per vendere al sistema Cibo a prezzi agevolati per la distribuzione nelle baraccopoli.

Tuttavia, sia Saab che Maduro Sono stati accusati in varie occasioni di utilizzare il programma noto come CLAP, allo scopo di Centinaia di milioni di dollari sono stati confiscati illegalmente.

READ  Il 20 luglio il ministero della Difesa annuncia massicce misure di sicurezza e dispiegamento

Gli Stati Uniti, infatti, hanno imposto sanzioni a Saab, insieme a tre figli di due uomini di Maduro e ad altri nove, nel luglio 2019 per questa delicata manovra.. Per questo tutti hanno Congela tutti i beni o gli immobili che potrebbero avere negli Stati Uniti.

Alex Saab, un uomo d'affari colombiano di origine libanese, è associato a diverse società, tra cui Group Grand Limited (GGL), accusata di fornire cibo a costi aggiuntivi al programma di aiuti alimentari del regime di Maduro, noto come CLAP.  EFE / Miguel Gutierrez / Archivio
Alex Saab, un uomo d’affari colombiano di origine libanese, è associato a diverse società, tra cui Group Grand Limited (GGL), accusata di fornire cibo a costi aggiuntivi al programma di aiuti alimentari del regime di Maduro, noto come CLAP. EFE / Miguel Gutierrez / Archivio

Alex Saab si è impegnato con gli informatori di Maduro a guidare una rete di corruzione su larga scala che hanno brutalmente usato per sfruttare la popolazione affamata del Venezuela. Il Tesoro prende di mira coloro che stanno dietro i complessi schemi di corruzione di Maduro, così come la rete globale di società fittizie che traggono profitto dal programma di distribuzione di cibo dell’ex regime controllato dai militari.‘, ha spiegato all’epoca l’ex segretario al Tesoro, Stefano Mnuchin.

La rete di corruzione che gestisce CLAP ha permesso a Maduro e ai suoi parenti di rubare al popolo venezuelano. Usano il cibo come forma di controllo sociale, per premiare i sostenitori politici e punire gli oppositori, guadagnando centinaia di milioni di dollari attraverso una serie di schemi fraudolenti.“Ha aggiunto.

Sebbene sia rimasto un uomo d’affari di basso rango e insignificante in Colombia, il nome di Saab è apparso sui media quando l’ex procuratore generale venezuelano Luisa Ortega lo ha accusato nel 2017 di essere uno degli uomini più in vista di Maduro.

Continuare a leggere: