Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Corea del Nord ha lanciato un missile antiaereo | È iperacustico e difficile da rilevare

La Corea del Nord afferma di aver lanciato con successo un nuovo missile antiaereo. Progresso La corsa agli armamenti di Pyongyang È stata respinta da Washington, che ha accusato il Paese asiatico di una crescente instabilità. Mentre Stati Uniti, Francia e Regno Unito hanno tenuto una riunione d’urgenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, seppure dopo un’ora di trattative Impossibile raggiungere un accordo per rilasciare una dichiarazione congiunta

Missili antiaerei

L’agenzia di stampa ufficiale della Corea del Nord (KCNA) ha affermato che Il missile antiaereo di nuova tecnologia presenta doppi comandi del timone e “prestazioni di combattimento squisite”. A settembre, Pyongyang ha lanciato quello che sosteneva essere un missile missile da crociera a lungo raggio. All’inizio di questa settimana, ha anche testato un razzo che ha descritto come un veicolo planante ipersonico. Secondo l’esercito sudcoreano, sembra essere nelle prime fasi di sviluppo. Anche se il ministero della Difesa meridionale ha affermato di non poter confermare l’ultimo lancio.

La Korean Central News Agency non ha nominato il nuovo missile, né ha fornito dettagli su dove si sarebbe svolto il test, sebbene abbia confermato l’efficacia del test del nuovo proiettile. “di grande importanza pratica per lo studio e lo sviluppo di vari sistemi missilistici antiaerei in futuro”. Kim Jong-un non ha partecipato al test, sebbene Park Jong-chun, uno dei cinque membri dell’organo di governo del partito, lo abbia fatto.

Riunione del Consiglio di sicurezza

Mentre venerdì scorso il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si è riunito sulla Corea del Nord Si è conclusa dopo un’ora di deliberazione a porte chiuse durante la quale non sono stati in grado di concordare una dichiarazione congiunta. La Francia, che ha convocato la riunione d’emergenza con Stati Uniti e Regno Unito, ha chiesto al Consiglio di rilasciare una dichiarazione congiunta. però, Russia e Cina hanno detto che hanno bisogno di più tempo, secondo una fonte diplomatica. Il vertice era inizialmente previsto per giovedì, ma il Cremlino e Pechino si sono opposti e hanno chiesto più tempo per analizzare la situazione.

READ  Il Premio Nobel per la Chimica è stato assegnato a Benjamin List e David Macmillan

durante la discussione, sgridare la Cina Una nuova alleanza di sicurezza tra Regno Unito, Australia e Stati Uniti (AUKUS) Ciò fornirebbe alla nazione oceanica sottomarini a propulsione nucleare e costituirebbe una minaccia per Regione Asia Pacificoe Secondo fonti diplomatiche. Tranne meLe delegazioni statunitensi e britanniche hanno risposto che questo accordo di sicurezza non aveva nulla a che fare con la Corea del Nord.

“una piccola bufala”

Il leader nordcoreano si trovava invece a Pyongyang dove si è rivolto all’Assemblea popolare suprema (parlamento). Kim Jong Un ha rifiutato i colloqui con gli Stati Uniti e ha annunciato che nei prossimi giorni ripristinerà i contatti a distanza con il Sud. Kim ha detto che le ripetute offerte di Washington per colloqui senza precondizioni sono a Una “piccola trovata” e ha fatto riferimento alla presidenza di Joe Biden per la sua continuazione.politica ostileDalle precedenti amministrazioni. Segretario di Stato americano, Anthony Blinken, obiettivo Corea del Nord Dopo i recenti test missilistici del paese asiatico e Ha affermato che hanno creato “un maggiore potenziale di instabilità e insicurezza”.

“Siamo preoccupati per queste ripetute violazioni delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza, che creano un maggiore potenziale di instabilità e insicurezza”, ha aggiunto.Blinken ha detto ai media. A sua volta, il ministro degli Esteri ha indicato di non poter confermare se la Corea del Nord avesse testato un missile planante ipersonico, un proiettile progettato per viaggiare a cinque volte la velocità del suono. “Stiamo valutando i lanci”Per capire esattamente cosa hanno fatto, quale tecnologia hanno usato, ha detto Blinken.

Corea del Nord e Stati Uniti

Il dialogo tra Pyongyang e Washington è rallentato dal secondo vertice tra l’allora presidente Donald Trump e Kim Ad Hanoi nel 2019. L’incontro riguardava l’allentamento delle sanzioni contro il paese asiatico e ciò che la Corea del Nord potrebbe voler offrire in cambio, l’incontro è fallito. Trump ha rifiutato di revocare le sanzioni in cambio della denuclearizzazione proposta da Kim.

READ  Il segreto di una mummia egiziana incinta e il suo trasferimento in Polonia

Gli Stati Uniti e la Corea del Sud sono invece alleati nel campo della sicurezza: Il paese nordamericano ha 28.500 dei suoi soldati schierati per proteggere Seoul dal suo vicino. Ad agosto, prima dei test missilistici della Corea del Nord, gli Stati Uniti e la Corea del Sud hanno condotto esercitazioni congiunte.

missile ipersonico

Un missile ipersonico può raggiungere cinque volte la velocità del suono (Mach 5), cioè più di 6.100 chilometri orari. Inoltre, possono manovrare in volo, rendendoli difficili da rilevare e intercettare. A seconda del loro design, possono essere caricati con testate nucleari o convenzionali. attualmente, Gli Stati Uniti investono miliardi di dollari in vari programmi e nei giorni scorsi ha affermato di aver testato un missile lanciato dall’aria E ha raggiunto una velocità “sopra Mach 5”. Tuttavia, la Russia sta aprendo la strada con questo tipo di tecnologia dopo aver sviluppato una serie di armi ipersoniche. A luglio, il suo esercito ha testato lo Zircon, un missile ipersonico lanciato da una nave che vola a una velocità sette volte superiore a quella del suono.

I missili antiaerei sono molto più piccoli di missili balistici Che al nord è vietato lo sviluppo dalle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, e difficile da monitorare da lontano. Pyongyang È soggetto a molteplici sanzioni internazionali sui suoi programmi di armamenti, che sono avanzati rapidamente sotto Kim, compresi i missili in grado di raggiungere l’intero continente degli Stati Uniti.