Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Commissione Europea conferma l’eccezione di Spagna e Portogallo per tagliare i prezzi dell’energia

La Commissione europea venerdì ha confermato un’eccezione affinché Spagna e Portogallo possano abbassare il prezzo dell’energia al di fuori delle normative comunitarie. I leader europei hanno concluso il vertice con un accordo sull’energia dopo oltre nove ore e mezza di discussioni incentrate sulle misure per contrastare i prezzi elevati dell’elettricità e la dipendenza della Russia dai combustibili fossili.

La polemica è stata caratterizzata da posizioni contrastanti tra la posizione difesa dalla Spagna, sostenuta da Portogallo, Italia, Grecia e Belgio a favore dell’intervento sul mercato e della fine dei prezzi dell’energia, ei paesi contrari. Misure di questo tipo guidate da Germania e Paesi Bassi.

In una conferenza stampa dopo il vertice, il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, ha osservato che la discussione si è concentrata sulle “opzioni” della Commissione europea nonché sulla definizione “nel miglior modo possibile” delle azioni o procedure pertinenti. Quale impatto in più potrebbero avere?

Michel ha indicato che sono state prese decisioni per aumentare lo stoccaggio di gas negli Stati membri, nonché meccanismi per gli acquisti congiunti di gas a livello comunitario.

READ  Strategie molto diverse per la crescita di BBVA e Santander | comp