Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Cina registra la maggiore diffusione della variabile delta a Dalian, contando migliaia di studenti universitari

Una lite in un centro di test a Dalian, provincia di Liaoning (Reuters)

La Cina sta combattendo la diffusione della più grande diffusione COVID-19 è successo a causa di variabile delta, secondo i numeri annunciati, lunedì, e i viaggiatori della città di Dalian (nel nord-est) dove l’infezione è cresciuta più velocemente rispetto al resto del Paese è soggetta a dure regole di quarantena nelle regioni limitrofe.

Le autorità cinesi hanno indicato che al 14 novembre sono state segnalate 32 nuove infezioni trasmesse localmente con sintomi confermati, principalmente a Dalian. Questo porta il numero di casi locali dal 17 ottobre a 1.308, secondo i calcoli di Reuters basati su dati ufficiali, superando i 1.280 casi locali dell’epidemia del delta estivo..

È la prevalenza più diffusa di questa specie in Cina, interessando 21 province, regioni e comuni. Sebbene sia inferiore a molti focolai della malattia in altri paesi, le autorità cinesi mantengono la propria politica di tolleranza zero e sono desiderose di prevenire qualsiasi ulteriore trasmissione.

Esami a Dalian (Reuters)
Esami a Dalian (Reuters)

Dodici regioni a livello provinciale hanno contenuto l’epidemia in poche settimane durante l’episodio in corso, grazie alla rapida attuazione di una complessa serie di restrizioni, tra cui una rigorosa tracciabilità dei contatti, test di massa delle persone in aree ad alto rischio, chiusure di attività ricreative e culturali luoghi e restrizioni sul turismo e sui trasporti pubblici.

però, Dalian è ancora immerso nella lotta contro il virusSecondo Wu Liangyu, un funzionario della Commissione sanitaria nazionale. In questa città viene gestito circa il 70% dei prodotti ittici surgelati che arrivano in CinaSecondo l’agenzia di stampa Bloomberg. Altre autorità cittadine hanno sollecitato maggiori analisi nel settore per scoprire i potenziali effetti del virus.

READ  Israele sarà il primo Paese al mondo a vietare la vendita di pellicce all'industria della moda

Chiusura del campus

Una delle principali fonti scoperte a Dalian riguarda gli studenti, ai quali sono collegati circa 60 degli oltre 200 contagi confermati.

le autorità confinaron a Circa 1500 studenti universitari nei loro dormitori e hotel Dopo lo scoppio del COVID-19 a Dalian, ha riferito l’Associated Press. La nota è stata emessa domenica dopo che sono stati informati Vari casi nella città universitaria di ZhuangheCentinaia di studenti sono stati portati in hotel per il follow-up.

Mentre, A più di 7.000 studenti che non sono stati trasferiti è stato ordinato di limitare il movimento E le autorità hanno chiuso molti luoghi comuni per ridurre gli attriti.

Gli studenti avranno lezioni a distanza e i pasti saranno consegnati nelle loro stanze. La misura è stata un nuovo esempio della politica di tolleranza zero della Cina sul virus, che interrompe le routine e i mezzi di sussistenza dei residenti.

Trasferimento di passeggeri in quarantena obbligatoria (Reuters)
Trasferimento di passeggeri in quarantena obbligatoria (Reuters)

Quarantena, test obbligatori e restrizioni di viaggio sono diventati la nuova normalità per la maggior parte dei residenti. Il tasso di vaccinazione è tra i più alti al mondo e le autorità iniziano a somministrare dosi di richiamo con l’avvicinarsi dell’inverno.

Tra le altre nuove misure, a partire da mercoledì, tutte le persone arrivate a Pechino da altre parti del Paese in aereo, treno, autobus o auto dovevano dimostrare di essere risultate negative nelle ultime 48 ore.

Nonostante casi isolati in diverse parti del paese, la Cina è riuscita a evitare un grave focolaio nell’ultimo anno. Il numero totale di casi segnalati è 98.315, con 4.636 decessi.

(Con informazioni da AP, Reuters e Europa Press)

READ  Mercati: il mercato azionario cileno crolla tra i dubbi sul futuro del paese

Continuare a leggere: