Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Juice: questa sarà la missione che cercherà la vita sulle lune di Giove dal 2023

La missione JUpiter ICy Moons Explorer (Juice) ruoterà attorno al sistema di Giove, con un focus primario su Studia tre delle sue quattro lune ghiacciate Akbar, Ganimede, Europa e Callisto.

Di tutto il sistema solare, la Terra è l’unico corpo celeste conosciuto in cui ha avuto origine la vita. Tuttavia, gli specialisti dell’ESA si chiedono se l’origine della vita fosse limitata al nostro pianeta o se si potessero fornire le condizioni perché si sviluppasse anche in altre parti dell’universo, nello specifico intorno ai giganti gassosi.

Ricercatori Sospetta di questi tre satelliti gioviani Possono nascondere oceani di acqua liquida sotto i loro strati di ghiaccio, quindi c’è la possibilità che ospitino la vita. “Abbiamo motivo di credere che abbiano un oceano sotterraneo interno sotto la crosta di ghiaccio”, ha spiegato Olivier Witasse, uno scienziato planetario dell’Agenzia spaziale europea. La missione di Juice è progettata per cercare le informazioni necessarie per determinare se questi oceani esistono.



Come e quando verrà implementato questo compito?
L’Agenzia spaziale europea prevede di lanciare la missione Juice su Giove ad aprile, tramite il razzo Ariane 5, che verrà lanciato dallo spazioporto di Kouru (Guyana francese). Una volta nell’orbita programmata, Una sonda Ariane 5 distribuirà il succocosì che inizia un viaggio di quasi otto anni fino al pianeta gassoso.

READ  Ecco cosa succederà se non accetti la controversa nuova politica sulla privacy di WhatsApp

Juicy Space Probe, costruita da Airbus, Fornito con un set di dieci strumenti Telerilevamento, geofisico e spedizioni “on site” di ultima generazione. La NASA e la Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) hanno contribuito ad alcuni di questi strumenti.

Secondo l’Organizzazione europea per l’esplorazione spaziale, la nave Inizierà il suo lavoro scientifico sei mesi prima di entrare nell’orbita di Giove. Juice trascorrerà quindi diversi mesi in orbita attorno al pianeta gassoso per sorvolare le sue tre lune oceaniche.

Infine, la sonda spaziale effettuerà un giro orbitale di Ganimede, la luna più grande del nostro sistema solare, persino più grande di Mercurio, grazie al suo ruolo all’interno del sistema di grandi lune ghiacciate di Giove e alle sue interazioni uniche con l’ambiente di Giove. Il dispositivo satellitare avrà una vita utile fino a 4 anni.

L’Agenzia spaziale europea ha osservato che oltre a indagare sull’ambiente di Giove per trovare gli oceani sotto la superficie ghiacciata delle sue lune, il suo sistema sarà anche studiato “come un archetipo di giganti gassosi nell’intero universo”, secondo un comunicato. RT.