Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Jair Bolsonaro, presidente del Brasile: un negazionista seriale arriva alle Nazioni Unite | A New York cercherà di presentarsi come una rockstar dell’estrema destra globale

di Brasilia

Jair Bolsonaro ha confermato che si recherà negli Stati Uniti, dove martedì terrà il discorso inaugurale della 76a Assemblea annuale delle Nazioni Unite. Andrai a New York Nel suo duplice ruolo di presidente del Paese più popoloso e ricco dell’America Latina e di punto di riferimento per l’estrema destra.

Riguardo al testo che avrebbe letto alla plenaria del Crystal Palace delle Nazioni Unite, scritto da militari e diplomatici, Bolsonaro non si aspettava che potesse contenere Alcune righe sull’Amazzonia e le popolazioni indigene (Li chiama “indiani” con accento peggiorativo) Senza dare ulteriori dettagli da evitare “La stampa li distorce”.

Allo stesso tempo, ha rafforzato la sua retorica di negazione prima di dirigersi a New York (la città che odia) dichiarando che non si sarebbe fatto vaccinare contro il coronavirus perché si considerava dotato di “abbastanza anticorpi” per contrastare la malattia. e Ha messo in dubbio l’efficacia dell’antidoto Coronavac prodotto in Cina, il paese citato come presunto originatore di Covid-19.. Giovedì scorso, più o meno nello stesso periodo, il presidente ha criticato il vaccino Coronavac a Brasilia Un uomo ha lanciato un ordigno esplosivo contro il consolato cinese a Rio de Janeiro.

Per ora non è inconcepibile che Bolsonaro utilizzi la sua residenza newyorkese per proiettarsi una volta per tutte come una sorta di rockstar per l’estrema destra globale, uno scettro che un alleato ha lasciato vacante anche oggi. Donald TrumpDa quando ha lasciato la Casa Bianca lo scorso gennaio.

immagine negativa

“L’immagine del Presidente della Repubblica è spaventosa e il fatto che non accetti una vaccinazione nemmeno per andare all’Assemblea delle Nazioni Unite non ha eguali a livello internazionale. Avremo più che negare che i negazionisti parlassero prima di lui, non anche il presidente Trump ha fatto una cosa del genere, perché Trump è stato vaccinato”, afferma il diplomatico. Paulo Sergio Pinheiro Da Ginevra, Svizzera, in un’intervista via Zoom con Pagina 12.

READ  Il coprifuoco di Madrid ha già una data di fine

“Penso che tutto ciò che Bolsonaro ha fatto per tutto il mese di settembre, come il deliberato colpo di Stato del 7 settembre, sia stato visto e letto da gran parte dei presidenti e dei diplomatici che sarebbero stati in Assemblea. E non c’è mai stato un tentativo di fare così. Un colpo di stato così pubblicizzato. Dalla fine della dittatura, ha guadagnato la posizione internazionale del Brasile, da allora a capo Jose Sarne , seguito da Fernando Collor de Mello, Fernando Enrique Cardoso, Luiz Inacio Lula da Silva, Dilma Rousseff Sono stati guardati con rispetto, e con Bolsonaro sta accadendo il contrario, è una figura rifiutata, e penso che apparirà nei prossimi giorni a New York”.

Pinheiro conosce il suo senso dell’umorismo diplomatico grazie a decenni di esperienza alle Nazioni Unite dove gli sono stati assegnati incarichi importanti, come quelli che ha svolto in Siria e Myanmar, tra gli altri. Attualmente è membro di un’organizzazione umanitaria Comitato Arens, di San Paolo, e nel 2012 è stato membro di Commissione per la verità Creato dal presidente Dilma Rousseff.

“Nei giornali europei e nei più importanti quotidiani del mondo, ogni giorno vengono riportate notizie negative su Bolsonaro, visto come un nemico dei diritti umani, dell’Amazzonia e dei popoli indigeni. Al di fuori del Brasile, la gente è sorpresa da La sua difesa della tortura, della dittatura e dell’omofobia,disse il diplomatico.

persona ingrata

Poiché non è stato vaccinato contro il coronavirus, a Bolsonaro potrebbe essere impedito di partecipare a nessuno degli eventi che si terranno in hotel e ristoranti di New York il cui sindaco, Bill de Blasio, del Pd, l’obbligatorietà del certificato di immunizzazione.

READ  "Estate" di casi e dati che prevedono quando esploderà in Argentina

Presidente dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Abdullah ShahidHa difeso le regole del Consiglio della città di New York e ha detto agli Stati membri che le delegazioni avrebbero dovuto rispettarle. Tuttavia, il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterreschiariscilo Bolsonaro e altri presidenti non dovranno fornire prove della vaccinazione Né verrà effettuato alcun tipo di controllo sanitario perché la proprietà dell’organizzazione è territorio internazionale, indipendentemente dai regolamenti comunali e nazionali.Gli Stati Uniti sono stati il ​​Paese più visitato da Bolsonaro da quando è arrivato al governo. In generale, i suoi viaggi sono stati a Washington e Miami, dove di solito è accolto meglio che a New York.

Nel maggio 2019, l’ex capitano dell’esercito ha dovuto sospendere il suo programma a New York, per ricevere un premio, quindi Il sindaco de Blasio lo ha dichiarato persona non grata. A causa della distruzione dell’Amazzonia, i gruppi ambientalisti e il movimento LGBT hanno promesso manifestazioni anti-visitatori.

rompere l’isolamento

Paulo Sergio Pinheiro sostiene che Bolsonaro potrebbe adottare una retorica più moderata davanti all’assemblea per mitigare il suo isolamento internazionale, come ha fatto lo scorso aprile quando ha fatto promesse “senza alcuna credibilità” durante Vertice sui cambiamenti climatici convocato dal presidente Joe Biden, del Partito Democratico, con il quale ha rapporti a distanza.

Biden ha mostrato a gesti quanto disprezzasse il collega sudamericano: al vertice di aprile si è tirato fuori per qualche minuto dalla conferenza virtuale, proprio mentre parlava Bolsonaro, e la scorsa settimana non ha invitato il brasiliano al MEF. Su energia e cambiamento climatico, a cui hanno partecipato i presidenti Alberto Fernandez e messicano Andres Manuel Lopez Obrador.

READ  Israele: L'opposizione ha annunciato la formazione di un nuovo governo senza...

esperto in relazioni internazionali Moschea di Maria Victoria de Benevides, dell’Università di San Pablo, ha dichiarato, in un’intervista a questo giornale, che i diplomatici coinvolti nell’elaborazione del discorso cercano di liberare il messaggio sull’Amazzonia e le comunità indigene, le questioni delicate della comunità internazionale e la priorità nell’agenda del clima rappresentante Biden, John Kerrye consigliere per la sicurezza nazionale, Giovanni Sullivan, ha trasmesso ai funzionari brasiliani la preoccupazione della Casa Bianca per l’aumento degli incendi nella foresta.

D’altra parte, l’esercito, che è anche coinvolto nella stesura del discorso, sarà irriducibile. Sostengono una posizione dura in Amazzonia e non riconoscono la diversità culturale e le identità ancestrali delle comunità indigene che vogliono assimilare nella cultura e nell’economia occidentali.

“I militari hanno sempre guardato con sospetto i popoli indigeni e li hanno repressi durante la dittaturaE non sono pronti a riconoscere uno stato plurinazionale in Brasile”, afferma Benevides, che è anche membro della Commissione Arens, l’organizzazione che ha denunciato Bolsonaro davanti alla Corte penale internazionale per aver incitato al genocidio dei popoli indigeni e alla distruzione dell’Amazzonia. .